I ragazzi di Luna Rossa vincono il Campionato del Mondo 12 m S.I.

IL REGALO PERFETTO!

Regala o regalati un abbonamento al Giornale della Vela cartaceo + digitale e a soli 69 euro l’anno hai la rivista a casa e in più la leggi su PC, smartphone e tablet. Con un mare di vantaggi.

big_NyalaNon importa il mezzo che hai sotto il sedere. Sia una superbarca dotata di foil, che un’imbarcazione d’epoca, se sei un velista forte alla fine vieni fuori. E i ragazzi di Luna Rossa lo hanno dimostrato vincendo a Barcellona il Campionato del Mondo 12 m Stazza Internazionale (la classe di imbarcazioni con le quali si disputarono le edizioni di Coppa America fino al 1987).

TUTTO IL TEAM DI LUNA ROSSA
A bordo di Nyala del patron Patrizio Bertelli, c’erano soltanto membri del team Prada: al timone Francesco Bruni, poi Max Sirena, Giuseppe Acquafredda, Pierluigi De Felice, Chris Draper, Ben Durham, Shannon Falcone, Giulio Giovanella, Bora Gulari, Antonio Marrai, Emanuele Marino, Adam Minoprio, Manuel Modena , Gilberto Nobili, Alister Richardson, Pietro Sibello, Simeon Tienpont, Federico Nardi e Francesco Pizzuto.

NETTA SUPREMAZIA
I parziali, dopo le sette prove disputate nell’evento spagnolo, lasciano spazio a ben pochi dubbi su chi fossero i più bravi: 5 primi e due secondi posti. Una netta supremazia su Trivia K10 del tedesco Beeck e Vanity V K5 del danese Howaldt.

nyala-bolinaCHE BARCA E’ IL NYALA
Nyala, costruita in fasciame di cedro americano su ossatura di quercia bianca, è quasi gemella del 12 Metri Stazza Internazionale Vim, anch’esso progetto di Olin Stephens. Negli Stati Uniti ha regatato sui Grandi Laghi e in competizioni come la Astor Cup e la Queen Cup. E’ stata barca lepre per i defender di Coppa America nel 1958, 1962 e 1964. Fu investita da tempeste, andò a scogli e scampò a un incendio. Nel 1995, acquistata dall’imprenditore Patrizio Bertelli, venne sottoposta a un restauro filologico presso il Cantiere Navale dell’Argentario di Porto Santo Stefano, in Toscana. Il suo scafo verde acqua diventò subito un segno distintivo in occasione delle regate alle quali partecipò. Nel 2001 vinse nella categoria Vintage all’America’s Cup Jubilee di Cowes (Inghilterra) e nel 2008 si aggiudicò in Germania i Mondiali di Classe tra i Classici. (fonte: www.nauticareport.it)

SCHEDA TECNICA
Anno 1938
Cantiere HENRY B. NEVINS (NEW YORK – USA)
Progetto OLIN STEPHENS (NEW YORK – USA)
Lunghezza F.T. 21,35 m
Lung. al galleggiamento 13,72 m
Larghezza 3,60 m
Pescaggio 2,74 m
Dislocamento 22 tons
Superficie velica 179 m²

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Scopri l’ultimo numero

Sei già abbonato?

Ultimi annunci
I nostri social

Iscriviti alla nostra Newsletter

Ti facciamo un regalo

La vela, le sue storie, tutte le barche, gli accessori. Iscriviti ora alla nostra newsletter gratuita e ricevi ogni settimana le migliori news selezionate dalla redazione del Giornale della Vela. E in più ti regaliamo un mese di GdV in digitale su PC, Tablet, Smartphone. Inserisci la tua mail qui sotto, accetta la Privacy Policy e clicca sul bottone “iscrivimi”. Riceverai un codice per attivare gratuitamente il tuo mese di GdV!

Una volta cliccato sul tasto qui sotto controlla la tua casella mail

Privacy*


In evidenza

Può interessarti anche

Registrati



Accedi