developed and seo specialist Franco Danese

Soldini ci riprova sulla New York-Cape Lizard

crociera
Con Meteomed è un navigare…informati
4 luglio 2014
Ciao Giorgio, scrittore e appassionato velista
4 luglio 2014

Sharing is caring, condividilo con i tuoi amici!

soldini-maseratiGiovanni Soldini ci riprova, e se la finestra meteo prevista si verificherà Maserati salperà da New York tra domenica 6 e lunedì 7 luglio alla volta di Cape Lizard (Regno Unito). Il velista più famoso d’Italia, a bordo del VOR 70 modificato, aveva già tentato nel maggio del 2012 a battere il record sulle 2.925 miglia in nord Atlantico: un primato detenuto dal maxi di 140 piedi Mari-Cha IV (armatore Robert Miller), che nel 2003 percorse la tratta impiegando 6 giorni, 17 ore, 52 minuti e 39 secondi, a una velocità media di 18,5 nodi. Maserati aveva navigato alla perfezione nei primi tre giorni, e dopo mille miglia aveva un vantaggio virtuale su Mari-Cha di quasi 200 miglia, ma poi Soldini e compagni erano entrati in una bolla di alta pressione che aveva fatto sfumare l’impresa.

previsioniDIMINUISCE IL RISCHIO ICEBERG
Giovanni e il suo equipaggio sono in stand-by dai primi di giugno e seguono attentamente l’evolversi della situazione meteo. “Tra domenica 6 e lunedì 7 sulla zona di partenza è previsto un ottimo flusso di sud ovest che ci spingerebbe velocemente verso Terranova”, spiega Soldini. “Al momento però in Atlantico è prevista poca pressione con un angolo molto in poppa. Inutile dire che non vediamo l’ora di partire, anche perché in quest’ultimo mese gli iceberg a Terranova sono molto diminuiti”.

Video: Soldini e gli iceberg a Terranova nel 2012

Foto Th. Martinez

Foto Th. Martinez

LA BARCA DA BATTERE
Schooner di concezione moderna, varato nel 2003, il Mari-Cha IV è un’originale creazione dei cantieri JMV Industries di Cherbourg, nel nord della Francia. Lo scafo, lungo 140 piedi (circa 42 metri), è costruito in fibra di carbonio e ha due alberi gemelli alti 45 metri. Veloce, velocissimo, può raggiungere punte di 40 nodi. Durante la New York-Cape Lizard, oltre al record di percorrenza, stabilì anche il primato di velocità nelle 24 ore, coprendo ben 525,7 miglia di distanza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le tue informazioni non verrano mai cedute a terzi