developed and seo specialist Franco Danese

L’Europa è un grande arcipelago: il viaggio di Ginger da Amsterdam a Ventotene

In allegato con VELA di agosto la guida nautica “Sardegna e Bocche di Bonifacio”
1 luglio 2014
Solaris: quando la qualità paga. Scoprite il nuovo 58 piedi!
1 luglio 2014

Sharing is caring, condividilo con i tuoi amici!

Ginger MAPGinger, un piccolo veliero d’epoca olandese, è salpato da Amsterdam lo scorso 26 aprile. Il suo viaggio sarà lungo ed emozionante: attraverserà l’Europa da nord a sud con l’obiettivo di raccogliere storie, testimonianze e idee sull’Unione Europea ai tempi della crisi e che ogni giorno assomiglia sempre di più a un arcipelago di isole lontane. Dopo 2500 km di acqua dolce e salata, attraverso 280 chiuse e quattro paesi, arriverà a Ventotene. Il viaggio fino a Marsiglia sarà a motore, poi potrà essere riarmato l’albero per toccare finalmente l’acqua salata e proseguire a vela.

GINGER_varo022

VALERIO E LORENZO:I DUE SKIPPER DI GINGER
A condurre la barca per i canali europei ci sono Valerio Dell’Anna e Lorenzo Santoro, che l’hanno scovata in un vecchio capannone frisio, comprata e armata appositamente per l’impresa. “Ginger è uno Zwartemeer Kruiser del 1965, oggi ne esistono dieci esemplari al mondo, di cui solo quattro sono registrati”, dice Valerio. “Vederla lì, elegantissima ma troppo lontana dall’acqua ci spezzava il cuore, così abbiamo deciso di darle una nuova vita e un nuovo nome, di adattarla all’acqua salata e di farla protagonista di una piccola odissea europea”.
GINGER_1stage007
IL VIAGGIO LUNGO I CANALI
Ginger ha passato il suo primo giorno in acqua dopo tanto tempo ad Amsterdam e da li ha raggiunto il fiume Vecht mettendoci quattro giorni per arrivare a Utrecht. Durante i primi giorni di navigazione la barca è stata testata in acqua e sono stati risolti alcuni problemi tecnici. La seconda tappa è stata ‘s-Hertigenbosch e poi Veghel, una cittadina industriale dove i canali di navigazione sono autostrade solcate da chiatte lunghe anche più di sessanta metri, che trasportano di tutto, fino ad arrivare a Maasbracht, dove Ginger è al momento ferma pronta a ripartire per la prossima tappa. Ci racconta Lorenzo: “L’ultimo tratto, tra Veghel e Maasbracht, l’abbiamo percorso più rapidamente del resto. Ginger si è comportata benissimo, ma vogliamo sistemare alcuni difetti del motore e dell’impianto elettrico che, se non sistemati in tempo, ci potrebbero dare noie in una delle lunghe tappe che ci aspettano”. Il viaggio riprenderà, quando tutto sarà sistemato, verso il Belgio sul fiume Maas fino a Givet, al confine con la Francia. Proseguendo in acque francesi, Ginger metterà la prua a sud-est in direzione di Toul e Nancy. Poi una tappa a Strasburgo dove incontrerà il fiume Reno (qui si utilizzerà il piano inclinato di Arzille, un “ascensore” che permette di risalire un dislivello di oltre quaranta metri in pochi secondi) fino al punto di incontro con il fiume Sahone, in Borgogna, che condurrà Ginger a Lione. Qui imboccherà infine il Rodano per arrivare, attraverso gli acquitrini della Camargue, fino a Marsiglia.
Ginger Logo COLOR SCRATCH

EUROPE IS AN ARCHIPELAGO
Potete seguire il viaggio di Ginger lungo i canali e i fiumi europei sul sito www.europeisanarchipelago.com ed entrare a fare parte del progetto aiutando i ragazzi attraverso la campagna di crowfunding che è stata avviata su Indigogo.

GINGER_1stage037GINGER: LA BARCA
Le linee di questo Zwartemeer Cruiser sono state disegnate da Roozeboom J.W. ed è stato costruito in Frisia tra il 1962 e il 1965. Attualmente ne esistono meno di dieci esemplari, di cui solo quattro registrati. Lo scafo è in acciaio e la sua linea non è interrotta da nessuno spigolo vivo. Lung. 7,65; larg. 2,36; pesc 1,05/1,15; sup. vel. 26,3 mq; disloc. 3.350 kg.

1 Comment

  1. GIOVANNI TEDESCHINI ha detto:

    Congratulazioni per questa impresa fantastica.
    Ho trovato una bella barca in Svezia e la vorrei portare a La Spezia facendo più o meno la rotta che avete intrapreso voi. Si tratta di un IF 26 quindi come dimensioni comparabile alla vostra. Mi potete dire dove trovare le informazioni necessarie?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le tue informazioni non verrano mai cedute a terzi