In crociera sto bene se faccio così: i consigli di Carlo Rimini

APPROFITTANE SUBITO! Abbonati al Giornale della Vela cartaceo + digitale e a soli 69 euro l’anno ricevi la rivista a casa e in più la leggi su PC, smartphone e tablet. Con un mare di vantaggi. Scoprili qui >>

CS_39_A7ES0799Navigare, finalmente! Mollare gli ormeggi e via, prua verso il largo, verso nuove destinazioni. Ma la vita a bordo, soprattutto in crociera, è ricca di mille sfaccettature, di equilibri spesso sottili, come sottile è il confine che separa una crociera indimenticabile (detto con un sorriso grande così) e una indimenticabile (lo sguardo torvo col quale pronunciate questa parola dice tutto). Per aiutarvi a evitare quest’ultima situazione abbiamo chiesto a un esperto quali cosa fare (e non fare) quando siete in crociera. Carlo Rimini (foto sotto), nato a Trieste, avvocato e collaboratore de La Stampa, naviga da anni con la sua famiglia a bordo dell’Oceanis 411 Ottobre blu lungo il Mediterraneo. è lui a svelarci alcuni dei luoghi magici dove gettare l’ancora, ma anche la magia della navigazione notturna o il piacere di una cena a bordo, mentre il sole tramonta. Carlo affronta anche due dei temi più importanti quando si naviga, ovvero il rapporto tra il comandante e l’equipaggio e la gestione dell’imprevisto. In più, trovate in questo servizio altre undici “dritte” pensate per assicurarvi una crociera felice, fin da prima di partire. Non sottovalutate infatti l’importanza di una cambusa fatta con attenzione, o di saper usare nel modo corretto (non sorridete…) il wc di bordo. Per poter dire anche voi che la vostra crociera è stata indimenticabile!  Trovate l’articolo completo sul numero di Luglio de Il Giornale della Vela.

Carlo Rimini

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In evidenza

Continua a leggere

Torna su