C&C 30, planare è la parola d’ordine

Cc-30Guardate che gioiellino: si chiama C&C 30, è americano ed è stato progettato dallo studio di Mark Mills. Nel mondo delle regate ormai l’attenzione ai rating è un fattore chiave anche in sede progettuale. In questo caso, scrive Seahorse Magazine, “è stato gettato dalla finestra il regolamento dei tempi compensati e si è cercato di costruire questo monotipo in modo che fosse il più veloce, stabile e divertente possibile”.

imageLA BARCA HI-TECH
Mills ha lavorato a stretto contatto con gli esperti di CFD (Computational Fluid Design, i calcoli idrodinamici) di KND Sailing Performance e ha utilizzato il tunnel del vento virtuale del North Marine Group, per cui il C&C 30 è frutto della più dettaglia ricerca tecnologica.

UN TP52 IN MINIATURA
La coperta è ispirata, in piccolo, a quella dei TP52, molto pulita e caratterizzata da un pozzetto molto ampio nel quale trova spazio il timone a barra. La chiglia è a “T” con un pescaggio di 2,30 metri. Il baglio massimo spostato verso poppa garantisce stabilità e facilità di planata, caratteristica favorita anche dalla leggerezza dello scafo e dal piano velico importante. www.c-cyachts.com

Cc30SCHEDA TECNICA
Lunghezza fuori tutto 9,15 m
Lunghezza al galleggiamento 8,75 m
Dislocamento 1.812 kg
Baglio massimo 3,00 m
Pescaggio 2,30 m
Ballast 846 kg
Sup. randa 36,71 mq
Sup. fiocco 23,60 mq
Spinnaker 119,00 mq


ENTRA NEL CLUB DEL GIORNALE DELLA VELA
Ti piace il nostro punto di vista sul mondo della vela? Allora non devi far altro che entrare nel club e iscriverti alla nostra newsletter gratuita, per ricevere ogni settimana le migliori news di vela selezionate dalla nostra redazione. Inserisci la tua mail qui sotto, accetta la Privacy Policy e clicca sul bottone “Iscrivimi”.


Una volta cliccato sul tasto qui sotto controlla la tua casella mail

Privacy*


C’è di più! Sul nostro canale YouTube ti aspetta tutta la vela, minuto per minuto. Ma in video!

ISCRIVITI GRATIS

ABBONATI E SOSTIENICI

Hai visto quanta carne al fuoco? Se apprezzi il nostro lavoro abbonati al Giornale della Vela. Non solo ricevi a casa la rivista ma ti facciamo un regalo unico: accedi all’archivio storico digitale del Giornale della Vela e leggi centinaia e centinaia tra i migliori articoli apparsi sulle pagine del GdV dal 1975 ai giorni nostri!

ABBONATI SUBITO


 

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In evidenza

Continua a leggere

campionato invernale

Fenomenologia (semiseria) del Campionato Invernale

Finita l’estate, il regatante lo sa. E’ tempo di Campionati Invernali, in giro per le nostre coste: li seguiremo per voi, con vincitori, cronache e storie. Ma per introdurvi l’argomento come si deve, abbiamo chiesto a Marco Cohen, produttore cinematografico

Torna su