developed and seo specialist Franco Danese

Siete degli “chef” bravissimi: continuate a mandarci le vostre ricette per l’estate!

Comodi in poltrona anche in rada con Color Splash
18 giugno 2014
Donne da mare #3: l’affidabile, in barca sa fare tutto ma non prende iniziativa
19 giugno 2014

Sharing is caring, condividilo con i tuoi amici!

Cucina-bordoAbbiamo lanciato solo da pochi giorni l’iniziativa “SEI UNO CHEF DI BORDO?” e la nostra casella mail si è riempita di vostre proposte culinarie per l’estate in barca: cominciamo a svelarvene qualcuna da cui trarre spunto per stupire gli ospiti a bordo, intanto continuate a inviare le vostre ricette, pubblicheremo le migliori sui prossimi numeri del Giornale della Vela! Largo alla creatività!

Cominciamo con la raffinata ricetta proposta da Giuseppina Ramunno, chef a bordo del superyacht Fortuna:

STRACCETTI DI SPADA IN INSALATA CON PATATE ALLE OLIVE E VINAIGRETTE DI CAPPERI E CIPOLLE

INGREDIENTI
400gr patate farinose
400gr di spada tagliato sottile
40 gr di capperi titati
20 gr di olive nere snocciolate
130gr di cipolla stufata
1 limone
Sale e pepe
Cilantro tritato
Olio evo
Per guarnire: valeriana e insalatina frisée

PREPARAZIONE
Lessare le patate con la buccia, spellatele e tagliatele a bastoncini. Unitele alle olive e rosolate leggermente con un filo d’ olio senza farle imbrunire. Tagliate a fette sottili il pesce spada e mettetelo a marinare con sale , pepe , limone e olio. Per la vinaigrette mescolate la cipolla stufata con il cilantro qualche goccia di olio e i capperi; salate e pepate. Distribuite le patate nei piatti e ricopritele con le fettine di spada. Passate i piatti sotto il grill molto caldo (170 gradi) per 4 minuti circa. Infine decorate con le insalate e cospargete di vinaigrette ai capperi e cipolle.

E proseguiamo con Raffaella Saggini, da Genova, che ci propone un piatto semplice e gustoso con ingredienti facilmente reperibili a bordo:

PASTA CON LE ACCIUGHE SALATE DELLA NONNA TITTA

INGREDIENTI
una ventina di acciughe salate
aglio
prezzemolo
olio evo
concentrato di pomodoro
passata di pomodoro
pane grattugiato
pepe
spaghettoni

PREPARAZIONE
Disliscare e lavare le acchiughe. In un pentolino far soffriggere uno spicchio di aglio con olio, farvi sciogliere le acciughe e aggiungere un cucchiaio di concentrato di pomodoro, rosolarlo brevemente. Versare la passata di pomodoro e lasciar cuocere per 15 minuti circa. La salsa deve risultare piuttosto liquida. Se necessario aggiungere un po’ di acqua. Tritare una manciata di prezzemolo e aggiungerla alla salsa a fine cottura. Far tostare del pane grattuggiato in un padellino con qualche goccia di olio. Versare il pane in una ciottola e macinarvi abbondante pepe. Cuocere gli spaghettoni al dente e condirli con abbondante salsa. Portare in tavola con la ciottola di pane grattugiato che ognuno usera’ come fosse “parmigiano”!!

Abbiamo visto per adesso un secondo e un primo: per l’antipasto ci pensa il nostro amico Giglio, che ci propone un piatto estivo e leggero, ideale da gustare alla fonda in rada:

INSALATA DI FARRO, POMODORINI, TONNO E CAPPERI

INGREDIENTI (x 4 persone)
300 gr farro
500 gr pomodori camone
250 gr tonno al naturale
capperi sotto sale
basilico
sale
olio evo

PREPARAZIONE
Cuocere il farro ( o orzo o riso integrale o avena decorticata) seguendo le indicazioni riportate sulla confezione (circa 30-45 min). Scolarlo e farlo raffreddare. Mettere in un ampia insalatiera i pomodorini tagliati a spicchi piccoli (suggerisco i pomodori camone che sono molto gustosi e fanno poca acqua), il tonno (usare tonno in scatola al naturale oppure quello con olio d’oliva ma levando l’olio), una manciata di capperi, qualche fogliolina di basilico tritata grossolanamente. Aggiungere il farro, condire con abbondante olio d’oliva.

CucinaCOME PARTECIPARE
Manda una mail firmata (indica nell’oggetto “ricetta in barca”) con la tua ricetta (costituita dagli ingredienti più la descrizione della preparazione) all’indirizzo speciali@panamaeditore.it, pubblicheremo le migliori sul nostro sito e sui prosdimi numeri del Giornale della Vela. Qualora possibile, invia anche la foto in alta definizione del piatto pronto. L’importante è che si tratti di ricette facilmente realizzabili a bordo di una barca a vela di medie dimensioni (e quindi dotata di una cucina “normale”: il fagiano al tartufo è buono, ma…fuori target. Sbizzarritevi e…stupiteci!

2 Comments

  1. giuseppina ha detto:

    Grazie mi ha fatto molto piacere vedere la mia ricetta sul vostro giornale.
    Giuseppina Ramunno

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le tue informazioni non verrano mai cedute a terzi