developed and seo specialist Franco Danese

Dal calcio alla vela: Mino Taveri ci racconta la sua Brindisi-Corfù

SEI UNO CHEF DI BORDO? Mandaci la tua ricetta in barca per l’estate!
16 giugno 2014
VIDEO Quando il guardiano del faro si trasforma in Spiderman
17 giugno 2014

Sharing is caring, condividilo con i tuoi amici!

IMG_7582In questi giorni è più facile che lo troviate a commentare i Mondiali di calcio su Italia1, ma le occasioni di incontrarlo per mare non sono poche. Mino Taveri, nostro amico e appassionato velista, è infatti appena sbarcato da un Sun Odyssey 49, Momix dell’armatore Luigi De Bernardi, con il quale ha partecipato all’ultima edizione della Brindisi-Corfù (105 miglia). “E’ stata una regata bellissima” – mi racconta Mino – ” soprattutto per le prime 90 miglia durante le quali il vento non ci ha mai abbandonato: abbiamo navigato per nove ore sotto spi con un maestrale di 15-20 nodi. Una navigazione grandiosa con la luna piena e la barca che planava fino a 12 nodi. Una vera cavalcata sulle onde, un bordo unico di novanta miglia senza nemmeno una strambata. E’ andato tutto alla grande fino a 15 miglia dall’arrivo quando il vento ci ha abbandonato. A quel punto, era circa mezzanotte, ci abbiamo messo circa otto ore per percorrere le 15 miglia che ci mancavano per tagliare il traguardo. Tutti gli anni è così quando ci si avvicina alla costa greca, i primi riescono a evitare la bonaccia, mentre chi è dietro ci finisce in mezzo irrimediabilmente. A quel punto non ci è rimasto che provare a giocare sui refoli d’aria che arrivavano un po’ da ogni direzione e con tanta pazienza e concentrazione  abbiamo concluso settimi nella nostra Classe Holiday Sprint  e 27esimi over all. La barca, ben attrezzata per le lunghe avendo partecipato a una ARC, si è comportata in maniera impeccabile e ci ha portato a Corfù dove ci aspettava una grande festa con più di cento equipaggi partecipanti”.

BrindisiCorfu_060611

UNA CAMBUSA DI TUTTO RISPETTO
La passione di Mino per la vela si sente chiaramente dalla voce, dal modo in cui mi racconta la sua regata. “In partenza ero in pozzetto ai winch, poi durante la regata mi sono spostato in tastiera ad occuparmi delle drizze. Siamo un equipaggio molto affiatato di nove persone, nove amici di un gruppo che ogni anno si ritrovano per questa regata che parte dalla nostra terra, la Puglia, per raggiungere la Grecia. E da buoni pugliesi dedichiamo un’attenzione molto particolare alla cambusa. Ognuno porta qualche piatto speciale e ogni ora del giorno e della notte è buona per uno spuntino e un bicchiere: avevamo di tutto a bordo. Riso con patate e cozze, conchiglioni ripieni, polpette, lasagne, pastiera, sono sicuro che se avessimo sbarcato la cambusa avremmo guadagnato almeno tre nodi! D’altronde nei momenti senza vento, qualcosa dovevamo pur fare!”

MoonshineII

 

I RISULTATI DELLA REGATA
Va a Moon Shine (nella foto sopra), il Cori 52 di Edoardo Ziccarelli (LNI Pesaro) la vittoria in reale e quella overall in compensato della XXIX Brindisi-Corfù davanti al Farr 45 High Five Polimor e all’Ice Yacht 62 Buena Vista dell’armatore Luigi Pannarale. In ORC C ha vinto il Grand Soleil 40 Splash.  Per quanto riguarda i Maxi ha invece avuto la meglio Idrusa, il Farr 80 di Paolo Montefusco davanti a Team Sistiana dello skipper Alberto Leghissa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le tue informazioni non verrano mai cedute a terzi