Rivoluzione patente nautica. L’esame teorico sarà a quiz dal 15 luglio

APPROFITTANE SUBITO! Abbonati al Giornale della Vela cartaceo + digitale e a soli 69 euro l’anno ricevi la rivista a casa e in più la leggi su PC, smartphone e tablet. Con un mare di vantaggi. Scoprili qui >>

patenteLa parte teorica dell’esame della patente nautica sia entro che oltre le 12 miglia dal prossimo 15 luglio sarà sottoforma di quiz, come quello per la patente automobilistica e non più orale. Lo abbiamo chiesto alla Capitaneria di Porto di La Spezia, che ci ha confermato questo cambiamento, che segue una circolare emanata in data 4 aprile 2014 dalla Direzione Marittima di Genova. Questa novità si riferisce alle Capitanerie di La Spezia e Genova, il metodo d’esame sarà uguale su tutto il territorio nazionale.

NUOVA PROVA DI TEORIA COME CAMBIA L’ESAME
Il sito della scuola ParmaVela ha studiato in maniera approfondita la circolare della Capitaneria di Genova e ha delineato la nuova formula dell’esame teorico entro e oltre le 12 miglia.

ENTRO LE 12 MIGLIA
Nella prima fase il candidato deve dimostrare in via prioritaria di saper leggere le coordiante geografiche di un punto sulla carta nautica nonché di conoscere gli elementi essenziali di navigazione stimante, il sistema di coordinate secondo la proiezione di Mercatore, il calcolo dell’autonomia in relazione alla potenza del motore ed alla quantità residua di carburante. Per lo svolgimento della prova è concesso un tempo massimo di quindici  minuti. La prova è superata se l’esercizio proposta è correttamente eseguito e risolto; in tal caso il candidato accede alla fase successiva. Il candidato che non supera la prova è giudicano non idoneo ed è escluso dall’esame.

La seconda fase consiste nella risoluzione del questionario base, somministrato tramite schede di esame, articolato su venti domande; ciascuna domanda presenta tre alternative di risposte delle quali una sola è esatta. Per lo svolgimento della prova è concesso un tempo massimo di trenta minuti. Per il superamento è ammesso un numero massimo di tre errori: in tal caso il candidato accede alla prova pratica. Con il quarto errore il candidato è giudicato non idoneo ed è escluso dall’esame. La risposta non data è computata come risposta errata. La risposta esatta è indicata apponendo chiaramente una X nell’apposito spazio. A fianco della risposta data a secondo che sia corretta ovvero errata, l’Esaminatore appone rispettivamente un “SI“ ovvero un “ No”.

OLTRE LE 12 MIGLIA
La prima fase consiste nella somministrazione del consueto problema di carteggio  (La Spezia) ovvero di tre esercizi di carteggio (Genova). E’ concesso un tempo massimo di sessanta minuti. La prova è superata se è correttamente eseguito il problema di carteggio a La Spezia oppure se sono risposti  ed eseguiti tutti gli esercizi proposti a Genova: in tal caso il candidato accede alla fase successiva. Il candidato che non supera la prova è escluso dall’esame.

La seconda fase consiste nella risoluzione di in un questionario nel quale la risposta ritenuta esatta è indicata apponendo chiaramente una X nell’apposito spazio.

Nel caso il titolare sia già in possesso di patente entro 12 miglia dalla costa (abilitazione al comando entro 12 miglia dalla costa), l’esame solo teorico integrativo consiste nella risoluzione del questionario integrativo, somministrato tramite schede, articolato su tredici domande vertenti sulle materiale non comprese nel programma di esame previsto per abilitazione posseduta; ciascuna domanda presenta tre alternative di risposta delle quali una sola è esatta. Per lo svolgimento della prova è concesso un tempo massimo di venti minuti. Per il superamento è ammesso un numero massimo di due errori: in tal caso il candidato accede alla prova pratica.

Nel caso di candidato NON titolare di patente entro 12 miglia dalla costa (abilitazione al comando entro 12 miglia dalla costa), l’esame solo teorico integrativo consiste nella risoluzione del questionario base e di quello integrativo, somministrato tramite schede, articolato sul totale di trentatre domande domande vertenti sulle materie comprese nel programma di esame previsto; ciascuna domanda presenta tre alternative di risposta delle quali una sola è esatta. Per lo svolgimento della prova è concesso un tempo massimo di cinquanta minuti. Per il superamento è ammesso un numero massimo di tre errori nel questionario base e due errori in quello integrativo: in tal caso il candidato accede alla prova pratica. Con il quarto errore nel questionario base o il terzo in quello integrativo, il candidato risulta non idoneo ed escluso dall’esame

.


ENTRA NEL CLUB DEL GIORNALE DELLA VELA
Ti piace il nostro punto di vista sul mondo della vela? Allora non devi far altro che entrare nel club e iscriverti alla nostra newsletter gratuita, per ricevere ogni settimana le migliori news di vela selezionate dalla nostra redazione. Inserisci la tua mail qui sotto, accetta la Privacy Policy e clicca sul bottone “Iscrivimi”.


Una volta cliccato sul tasto qui sotto controlla la tua casella mail

Privacy*


C’è di più! Sul nostro canale YouTube ti aspetta tutta la vela, minuto per minuto. Ma in video!

ISCRIVITI GRATIS

ABBONATI E SOSTIENICI

Hai visto quanta carne al fuoco? Se apprezzi il nostro lavoro abbonati al Giornale della Vela. Non solo ricevi a casa la rivista ma ti facciamo un regalo unico: accedi all’archivio storico digitale del Giornale della Vela e leggi centinaia e centinaia tra i migliori articoli apparsi sulle pagine del GdV dal 1975 ai giorni nostri!

ABBONATI SUBITO


 

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

14 commenti su “Rivoluzione patente nautica. L’esame teorico sarà a quiz dal 15 luglio”

  1. Raffaele Bronca

    Scusate, non ho capito, nell’esame integrativo oltre le 12 miglia (per chi ha già la patente motore e vela) c’è ancora l’esame pratico? Il paragrafo si contradice:
    “.. l’esame solo teorico integrativo consiste nella..”
    “.. massimo di due errori: in tal caso il candidato accede alla prova pratica…”

  2. a mio avviso non è una contraddizione ma un errore di forma, da quanto ne so’ l’esame pratico oltre le 12 miglia è più complicato e dovrebbe includere la manovra per il recupero dell’uomo in mare. comunque bene così.. personalmente aspettavo questa modifica, il metodo precedente dove anche due risposte potevano essere esatte non era il massimo

  3. Scusate ma c’e’ una contraddizione nel comunicato .
    All’inizio dite che il metodo d’esame sarà uguale su tutto il territorio nazionale e in contemporanea dite che è applicato dalle Capitanerie di Porto di Genova e La Spezia che dipendono dalla Direzione Marittima di Genova . Infatti la prova di carteggio è già diversa da Genova ( tre esercizi in 1 ora ) e La Spezia ( 1 esercizio in un ora )!!!! C’e’ qualcosa che non quadra . E’ vero che è stato approvato il decreto patenti e siamo in attesa del Decreto Dirigenziale di approvazione di quiz in tutta Italia , ma non mi sembra questo .

  4. Pingback: Quiz patente nautica: è l'ora di mettervi alla prova!

  5. Pingback: | Giornale della Vela - notizie di vela - regate - crociera

  6. Pingback: Quiz 2 | Giornale della Vela - notizie di vela - regate - crociera

  7. Pingback: Genova arriva prima di tutti: dal primo giugno la nuova patente nautica a quiz | Giornale della Vela - notizie di vela - regate - crociera

  8. Pingback: Quiz patente nautica/3. Sfidate meteo e cartografia!

  9. un chiarimento …: “Nel caso il titolare sia già in possesso di patente entro 12 miglia dalla costa (abilitazione al comando entro 12 miglia dalla costa), l’esame solo teorico integrativo consiste nella risoluzione del questionario integrativo”, quindi in tal caso si esegue il problema di carteggio e si fa esclusivamente il quiz con 13 domande…?

  10. CORREGGO …
    un chiarimento …: “Nel caso il titolare sia già in possesso di patente entro 12 miglia dalla costa (abilitazione al comando entro 12 miglia dalla costa), l’esame solo teorico integrativo consiste nella risoluzione del questionario integrativo”,
    quindi in tal caso NON si esegue il problema di carteggio e si fa esclusivamente il quiz con 13 domande…?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In evidenza

Continua a leggere

Torna su