developed and seo specialist Franco Danese

Dragone, una classe sempreverde. All’Europeo di Sanremo in 84

VIDEO Strapoggia da paura, uomo a mare, disastro!
29 marzo 2014
Il TAG Heuer VELAFestival sbarca alla radio e invade Genova
31 marzo 2014

Sharing is caring, condividilo con i tuoi amici!

Dragoni-europeoBen 84 barche hanno popolato Sanremo in occasione del Gazprom International European Dragon Championship, il Campionato Europeo Dragoni organizzato dallo Yacht Club Sanremo. Ancora una volta, questa è la dimostrazione di come le “vecchiette” del mare non muoiano mai: nonostante i suoi oltre 80 anni, il Dragone resta una delle barche a chiglia più stimate del mondo. Le ragioni di questo entusiasmo sono le sue qualità eccezionali di navigazione e un’organizzazione della Classe strutturata ed efficace. Un tale insieme di qualità spiega la sua diffusione mondiale in più di trenta nazioni.

VINCONO I DANESI, COLANINNO-VIGNA-GRANDONE OK TRA I CORINTHIAN
Il team danese composto da Lars Hendriksen, Kleen Frihjof e Anders Bagger, che ha regatato a bordo di Debutant, è il Campione Europeo 2014 della classe Dragone. Migliori italiani Giuseppe Duca, Jean Sebastien Ponce e Vittorio Zaoli a bordo di Duca, in settima posizione. Questa è la classifica generale del Gazprom International European Dragon Championship. Tra i “Corinthian”, ovvero gli equipaggi senza professionisti a bordo, è da segnalare la vittoria di “Tergeste” con a bordo Nando Colaninno, Guido Antar Vigna e Mauro Grandone.

1. Debutant (Danimarca): Lars Hendriksen, Kleen Frithjof e Anders Bagger – 28 punti
2. Bunker Queen (Germania): Marcus Wieser, Sergey Pugachev e Georgii Leonchuk – 30 punti
3. Bunker Boys (Ucraina): Yevgen Braslavets, Igor Sidorov e Sergiy Timokhov – 33 punti
4. Agtivists (Germania): Philipp Malte, Michale Kurtz, Thorsten Imbeck – 45 punti
5. Annapurna (Russia): Anatoly Loginov, Vadim Statsenko, Alexander Shalagin – 50 punti
6. Sophie (Svizzera): Pedro Andrade, Martin Westerdahl, Diogo Cayolla – 63 punti
7. Cloud (Italia): Giuseppe Duca, Jean Sebastien Ponce, Vittorio Zaoli – 66 punti

VENTITRE NAZIONI AL VIA
I Paesi rappresentati durante il Gazprom International European Dragon Championship sono stati 23: Antigua, Australia, Austria, Danimarca, Emirati Arabi, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Gran Bretagna, Hong Kong, Irlanda, Italia, Monaco, Norvegia, Olanda, Portogallo, Russia, Stati Uniti, Svezia, Svizzera, Ucraina e Ungheria.

 I GRANDI NOMI DELLA VELA

Hanno regatato a Sanremo alcuni grandi nomi della vela internazionale. Il britannico Lawrie Smith – nel suo curriculum, tra le altre, una medaglia di bronzo nella classe Soling alle Olimpiadi di Barcellona 1992, tre partecipazioni alla Whitbread e la Coppa America nel 1983 al timone di Victory – era a bordo di Alfie. L’olimpionico tedesco Vincent Hoesch, campione del Mondo ed Europeo in svariate classi tra cui Dragone, Star e H-Boat, ha regatato su Sinewave. Il tedesco Markus Wieser – nel 2013 ha conquistato la vittoria al Campionato del Mondo 5.50 e un terzo posto al Campionato Mondiale Dragoni – era a bordo di Bunker Queen. Marc Bouet, mondiale Soling 91, alle Olimpiadi nel ‘92 e 96 e timoniere di Ville de Paris e Cap Harmonie alla America’s Cup ha regatato su Irina.

I PARTNER
Il Gazprom International European Dragon Championship si è svolto con la partnership di Gazprom International e BMW (main partner della manifestazione) e di Paul&Shark, Transbunker, Ulysse Nardin, Pantaenius Yacht Insurance, Comune di Sanremo, Royal Hotel Sanremo, Regione Liguria, Casino di Sanremo, Gruppo Cozzi Parodi.

SCOPRI TUTTE LE NOVITA’ IN TEMPO REALE SUL SITO VELAFESTIVAL.COMlogo

Comments are closed.

Le tue informazioni non verrano mai cedute a terzi