developed and seo specialist Franco Danese

“Il mio Mini 6.50 mi ha salvato dal suicidio”

Oggi è “Smoking mania” in barca. Ma vi ricordate il 2010?
26 marzo 2014
Ad agosto in acqua il nuovo catamarano in alluminio di 48 piedi di Alumarine
27 marzo 2014

Sharing is caring, condividilo con i tuoi amici!

lele-hp

La storia di Lele Panzeri e di Ubu è più o meno questa. Lele nel 2009 a quasi 60 anni decide di comprare un Mni 6.50 (Ubu) con l’idea di fare il giro del mondo in solitario per sconfiggere una crisi depressiva. Un viaggio per mare, attraverso l’acqua, il sale, il vento, il sole e le onde dove lasciar scivolare quello che veniva un tempo chiamato spleen. Ecco questa era l’idea iniziale: partire dall’isola di San Pietro (Carloforte) per raggiungere la Canarie e unirsi alla flotta in partenza a novembre per la ARC, attraversare l’Atlantico e da li continuare verso il Pacifico… La realtà è che di miglia in acqua ne sono state fatte molte meno, fino ad Alicante in Spagna, ma che da questo periodo trascorso in mare è nato un viaggio nell’immaginario e nei meandri della mente che di miglia ne ha macinate parecchie e da cui è nato il libro “Il fantastico viaggio di Ubu, storia di un suicidio finito male, cioè bene”. Come si legge nelle pagine, essere “Un puntino piccolissimo, all’orizzonte, in balìa delle onde” è una fortunata ricetta per ritrovare se stessi in mezzo al nulla. Un viaggio incompiuto per mare  si trasforma in un viaggio compiuto per la persona. Perché ogni navigatore è prima di tutto un sognatore, capace di immaginare viaggi molto prima di partire. E poi leggendo queste pagine si ride tantissimo, le storie raccontate, gli incontri sono da lacrime agli occhi: come quella dei fratelli McLaren che gli salvano la vita (non in mare ma in montagna durante un’escursione sulla costa spagnola) o la maratona per mangiare il calamaro più buono di tutte le Isole Baleari. Un libro sulla depressione sì, ma divertente.
lele-bes

Ieri sera Lele Panzeri ha presentato il suo libro al RAL 8022 di Milano davanti al suo pubblico: un ben assortito miscuglio di velisti e pubblicitari, tra cui il nostro direttore Luca Oriani, Davide Besana, Paolo Martinoni, per citarne solo alcuni.
Sabato 12 aprile sarà invece il turno della presentazione del libro al nostro TAG Heuer VELAFestival a partire dalle 12.30. Ma non finisce qui: Lele Panzeri sarà anche protagonista giovedì 10 aprile alle 17 dell’incontro “Diventare solitari in un giorno” insieme ad Andrea Mura e Roberto Westermann.

UBU-2-B-280x471DOVE TROVARE IL LIBROlele1
Potete scaricare “Il fantastico viaggio di Ubu, storia di un suicidio finito male, cioè bene” dal seguente link www.blonk.it/book/il-fantastico-viaggio-di-ubu/.

CHI E’ LELE PANZERI
Lele Panzeri è il pubblicitario italiano più premiato e da sempre velista. Debutta nel magico mondo della vela su un Koala 50 armato a Ketch; poi passa alle derive: prima il Mattia S e poi il class A, al trapezio del quale ha partorito le sue migliori idee da creativo pubblicitario. La più famosa è quella dell’acqua Ferrarelle “Liscia, gassata o Ferrarelle?”, tra le avventure da velista, oltre a quella a bordo di UBU, una traversata atlantica arriva l’Atlantico su un cutter di 18 metri.

SCOPRI TUTTE LE NOVITA’ IN TEMPO REALE SUL SITO VELAFESTIVAL.COM
Immagine 3

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le tue informazioni non verrano mai cedute a terzi