“Flying Cloud” e “Low Noise” dominatori ad Alassio

alassioSi è conclusa ad Alassio (Savona) la Settimana Internazionale di Vela d’Altura, tradizionale appuntamento di apertura della stagione di “regate tra le boe”. In mare una quarantina di imbarcazioni (ORC e IRC) e un nutrito drappello di J70 e J80. Tre prove svolte (cinque per i monotipi) caratterizzate da un piacevole ponente sui 10-15 nodi: una venerdì, due domenica. Solo sabato si è rimasti a ciondolare in attesa di un vento mai arrivato.

ORC 1-2
Partiamo dalla classe ORC, dove nelle classi 1-2 a trionfare è stato il Millennium 40 “Flying Cloud” di Davide Noli (YC Porto Maurizio), seguito dal Sydney 46 “GLS Stella” della coppia Fava/Cavalieri (YC Parma). Al terzo posto “Forrest Gump III”. FY 49 di Roberto Tamburelli (YC Sanremo).

ORC 3-4
Nel raggruppamento 3-4 ha vinto l’M37 “Low Noise” di Giuseppe Giuffré (YC Chiavari), davanti al Dufour 34 “Baciottinho” di Giuseppe Tadini (anch’egli in forza allo YC Chiavari). Sul gradino più basso del podio “Energy”, IMX 40 di Fabio Caroli (CN Vadese Wind).

IRC
In IRC, “GLS Stella”, “Flying Cloud”,  e “First Fun” (First 40 di Karinne Perroux) hanno composto il terzetto di testa nella divisionr 1-2, mentre “Baciottinho” ha chiuso in testa nella 3-4 seguito dal J92 “Robi e 14” di Massimo Schieroni (LNI Savona) e “Adrenalina”, Farr 31 di Massimo Sanna (CN Loano).

J70 E J80
A bordo di monotipi J70 e J80 c’era la “creme” della vela italiana. Carlo Alberini, Branko Brcin, Sergio Brosi e Irene Bezzi hanno vinto tra i J70, seguiti dal team composto da Giuseppe Zavanone, Andrea Magni, Marco laurino e Alessandro Zampori. In terza posizione il quartetto Di Mauro – Spata – Spata – Pusterla.

Francesco De Angelis, assieme a Francesco Galli, Flavio Grassi e Michele Cannon hanno chiuso in vetta tra i J80 davanti a Massimo Rama, Attilio Coppa, Marta Filauro e Mattia Capurso. In terza posizione, Giorgio Benussi e Nicolò Telese.

(Foto di Andrea Carloni)

SCOPRI TUTTE LE NOVITA’ IN TEMPO REALE SUL SITO VELAFESTIVAL.COM
Logo_VelaFestival

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

5 commenti su ““Flying Cloud” e “Low Noise” dominatori ad Alassio”

  1. è stata una settimana nera! poche barche, soliti problemi e sopratutto tante black flag , troppe squalifiche considarando che si era in 4 gatti . Siamo molto delusi da come è stato gestito l’evento
    e non credo si tornerà piu’ ad alassio

    1. Grazie mille della precisazione, uno scambio di nomi può capitare! Abbiamo provveduto alla correzione!
      Eugenio Ruocco – Il Giornale della Vela

  2. grande flying cloud (ma un nome piu’ semplice da scriovere no?!) e grande Stella (non piu’ novità)
    mi auguro di ritrovarvi al Pirelli
    siamo un po’ delusi anche noi della gestione alassina
    bravi

  3. il risultato incredibile è di GLS Stella. Dopo 3 anni di dominio assoluto in ORC e IRC, si conferma per il quarto anno in IRC e termina prima per punteggio anche in ORC. Primissima in ORC 1. Non si era mai visto.
    FANTASTICO POKER e BRAVI RAGAZZI.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In evidenza

Continua a leggere

Torna su