developed and seo specialist Franco Danese

US 52 Super Series, Azzurra d’argento a Miami

Velista dell’Anno TAG Heuer 2014, -5 alla chiusura delle votazioni!
10 marzo 2014
TAG Heuer CUP, il tuo imbarco lo trovi qui!
10 marzo 2014

Sharing is caring, condividilo con i tuoi amici!

azzurraA Miami Beach si è conclusa la seconda tappa del circuito US 52 Super Series, valida anche come campionato statunitense. Al via sette barche, con equipaggi al top e molti dei grandi nomi della vela impegnati al timone o nelle chiamate tattiche. Azzurra, portacolori dello Yacht Club Costa Smeralda, ha combattuto contro i padroni di casa di Quantum Racing conducendo la classifica da inizio settimana fino a che il vento è stato sostenuto. Le ultime due giornate di brezza leggera hanno invece reso la vita molto difficile all’equipaggio italo-argentino che ha dovuto rinunciare alla vittoria chiudendo al secondo posto sia l’evento di Miami che la classifica finale della US 52 Super Series.

LE VOCI DEI PROTAGONISTI
“Siamo naturalmente dispiaciuti – ha dichiarato lo skipper Guillermo Parada – per non aver navigato come sappiamo fare. Volevamo essere aggressivi in partenza e in effetti siamo sempre partiti dal lato prescelto. Purtroppo, però, non abbiamo saputo leggere correttamente il vento, sbagliando lato in entrambe le ultime prove. Tuttavia, la cosa per me più importante è che abbiamo combattuto credendo fino in fondo nel nostro piano, senza lasciare il nostro destino in mani altrui. Lo abbiamo sempre tenuto nelle nostre mani, purtroppo però non ha giocato nel modo che ci aspettavamo. Complimenti a Quantum che ha vinto, noi abbiamo iniziato la stagione un po’ in sordina, terzi a Key West, poi secondi qui a Miami e nella US 52 Super Series… quindi saliremo sul gradino più alto del podio in Mediterraneo nella 52 Super Series!”

Così Francesco Bruni, stratega e timoniere in partenza, sull’ultimo giorno di regate: “Oggi è stata una giornata indubbiamente negativa, nonostante due partenze nelle quali siamo riusciti a prendere il lato che volevamo, il sinistro. Anche se nelle prime fasi ci ha dato la leadership, si è rivelato però un lato pessimo contrariamente alle nostre previsioni. Abbiamo fatto l’errore di volerci credere fino in fondo insistendo a sinistra anche nella seconda prova, quando ci siamo accorti che la destra si stava rivelando favorevole, nonostante le apparenze, era ormai troppo tardi”.

US 52 SUPER SERIES, LA STRAORZA A BORDO DI VESPER

LA CLASSIFICA FINALE DOPO 9 PROVE
1. Quantum Racing USA52011, Doug DeVos – 1, 3, 2, 1, 1, 4, 3, 4, 3 ; 22
2. Azzurra ITA280, Pablo A. Roemmers – 4, 1, 1, 2, 2, 1, 6, 6, 7 ; 30
3. Sled USA5095, Takashi Okura – 6, 6, 6, 5, 4, 2, 2, 1, 1 ; 33
4. Interlodge USA5210, Austin Fragomen – 3, 5, 3, 3, 5, 3, 7, 2, 2 ; 33
5. Rán SWE5211, Niklas Zennstrom – 2, 7, 4, 4, 3, 6, 4, 5, 6 ; 41
6. Vesper USA52007, Jim Swartz – 5, 2, 5, 6, 7, 5, 5, 3, 5 ; 43
7. Hooligan USA521, Gunther Buerman – 7, 4, 7, 7, 6, 8/DNF, 1, 7, 4 ; 51

(foto Borasails MoD)

SCOPRI TUTTE LE NOVITA’ IN TEMPO REALE SUL SITO VELAFESTIVAL.COM
Logo_VelaFestival

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Fai il bordo giusto, iscriviti!

La newsletter più completa per il mondo della vela