Salite a bordo del “capolavoro” di Olin Stephens, Marea, al VELAFestival

APPROFITTANE SUBITO! Abbonati al Giornale della Vela cartaceo + digitale e a soli 69 euro l’anno ricevi la rivista a casa e in più la leggi su PC, smartphone e tablet. Con un mare di vantaggi. Scoprili qui >>

mareaNel suo libro “Lines” Olin James Stephens l’ha definita “uno dei miei migliori progetti” perché coniuga bellezza, velocità e marinità. In effetti Marea, splendido cutter di 18,56 metri costruito nel 1977 dai cantieri Carlini di Rimini, è il fiore all’occhiello nella carriera dello studio Sparkman & Stephens. Un gioiello che potrete ammirare in banchina al TAG Heuer VELAFestival.

Non stiamo parlando di una barca “da salotto” ma di una vera e propria “macinamiglia”. Marea, con equipaggio italiano, ha partecipato alla ARC (Atlantic Rally for Cruisers) nel novembre 2012, chiudendo al dodicesimo posto nella sua categoria. Con 25 nodi, al lasco, l’imbarcazione ha raggiunto il picco di velocità di 16,4 nodi: per compiere le 2.680 miglia di traversata da Las Palmas (Canarie) a Rodney Bay (Saint Lucia), Marea ha impiegato 15 giorni, 14 ore e 21 minuti, a una velocità media di 7,2 nodi.

SCHEDA TECNICA
Lunghezza fuori tutto 18,56 m
Lunghezza al galleggiamento 13,71 m
Baglio max 4,35 m
Pescaggio 4,35 m
Dislocamento 23.700 kg
Sup. velica 140 mq
Motorizzazione Yanmar 4LH-LTEF 125 CV
Cantiere Carlini
Anno di costruzione  1977
Progetto Sparkman & Stephens
Materiale Legno

SCOPRI TUTTE LE NOVITA’ IN TEMPO REALE SUL SITO VELAFESTIVAL.COM
Logo_VelaFestival

 

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Scopri l’ultimo numero

Sei già abbonato?

Ultimi annunci
I nostri social
In evidenza

Può interessarti anche

Torna su