developed and seo specialist Franco Danese

Un’entrata in porto piuttosto movimentata in dieci immagini incredibili

C30, il manifesto del “minimalismo da regata” firmato Cossutti
25 febbraio 2014
Charles Caudrelier, che bel regalo di compleanno: la nomina a skipper di Dongfeng Race Team
26 febbraio 2014

Sharing is caring, condividilo con i tuoi amici!

3Porto di Zumaia, San Sebastian, Paesi Baschi: un Beneteau Oceanis 46 decide di rientrare in porto dopo essere stato sorpreso dall’improvviso aumento di mare e vento. All’entrata del porto la situazione si fa decisamente critica: le onde superano i 4 metri compromettendo il controllo della barca (foto 2) che sale e scende dalle onde come fosse un gommone (foto 3) cercando di infilarsi nella stretta insenatura del porto di Zumaia e tentando di sfuggire alle onde che arrivano dal mare spingendo al massimo il motore da 75 cv (foto 5). Ma non è facile, le onde colpiscono la poppa della barca, mettendo in seria difficoltà l’equipaggio a bordo che  tenta di aggrapparsi dove riesce per non essere scaraventato in acqua (foto 6). Anche con il motore a pieno regime non è possibile evitare l’ingavonamento (foto 7), la forza delle onde spinge le dieci tonnellate dell’Oceanis 46 inesorabilmente all’orza (foto 8) rischiando di portare la barca a schiantarsi contro uno dei due moli (foto 9). Ma tutto è bene quel che finisce bene, dopo alcuni momenti di paura, l’equipaggio riesce a rifugiarsi finalmente in porto (foto 10). © David Rascon


SCOPRI TUTTE LE NOVITA’ IN TEMPO REALE SUL SITO VELAFESTIVAL.COM
Logo_VelaFestival

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le tue informazioni non verrano mai cedute a terzi