Barche Top e Grandi Velisti, quanti incontri speciali in banchina al VELAFestival

Lungo le banchine del TAG Heuer VELAFestival potrete incontrare i più grandi velisti e marinai italiani con i quali potrete fermarvi per una chiacchierata, ma non solo: ci saranno anche barche di ogni tipologia e dimensione. Dalle ultime novità fresche di cantiere alle piccole derive, dagli scafi più cult ai migliori mini d’Italia. Ecco un’anticipazione degli incontri “caldi” che potrete fare. E che aumenteranno ancora!

mura-1

BARCHE TOP
• A MARE: Tutte le ultime novità dei cantieri. Decine di modelli dei migliori cantieri italiani e mondiali, monoscafi – multiscafi – monotipi – derive, per tutte le tasche, ideali per la crociera o per la regata, raccontate da chi le conosce bene perché le costruisce e ne conosce ogni segreto.
• A TERRA: LE BARCHE PIU’ PICCOLE. Trovi le migliori derive e multiscafi, le associazioni delle classi veliche. Tante chicche che non trovi da nessun’altra parte.

Alcune barche “cult” che saranno presenti:
• VENTO DI SARDEGNA. Il mitico 50 piedi oceanico italiano più vincente della storia della vela italiana. Con Andrea Mura ha vinto la transatlantica in solitario OSTAR e la Route du Rhum di oltre 3.000 miglia.. Un “mostro” per navigare da soli .
• MOANA 33. Il mitico monoscafo di 10 metri Moana 33 Kara Kush che si è costruito con le sue mani Enrico Malingri dal 1985 al 1987, disegnato da suo padre Franco.
• NAUTOR’S SWAN ITALY-MONACO. In banchina anche un mito della vela, uno splendido Swan.
• DERIVE D’EPOCA. Un Flying Dutchman in legno lamellare del 1969, una deriva a vela latina imperdibile, uno Snipe in compensato marino come quelli originali del 1931 e tanto altro.
• GRAMPUS. Uno splendido C&C 61 degli anni ’70 di proprietà dello Yacht Club Italiano, dei mitici costruttori e progettisti Cuthbertson&Cassian.

• LONA II. Un prezioso Gaff Cutter del 1905 di 10 metri costruito in Inghilterra e tenuto come un violino.

 I MIGLIORI MINI D’ITALIA. I piccoli “mostri” di sei metri e mezzo con cui si naviga da soli a velocità folle.

 

MALINGRI

I GRANDI VELISTI
Un’anticipazione dei grandi velisti e marinai che trovate durante il TAG Heuer VELAFestival.
• I grandi velisti italiani dell’anno. Mai come quest’anno i candidati a Velista dell’anno presenti al VELAFestival rappresentano il meglio espresso dall’Italia nella vela in ogni suo aspetto, agonistico, tecnico, crocieristico e avventuroso. Ci sono i solitari Andrea Mura, vincitore della Ostar 2013 in tempo reale, Alberto Bona, migliore italiano alla Mini Transat tra i Serie, Gaetano Mura, l’unico marinaio capace di tirare su un albero cadutogli in testa con 25 nodi di vento alla Jacques Vabre. L’esercito dei giovani regatanti che ci faranno sognare a Rio 2016 è rappresentato da Silvia Sicouri e Marta Maggetti. Tra le banchine potrete incontrare il trio di italiani che ha contribuito al successo di Oracle Team USA: il grinder tuttofare Gilberto Nobili e i due superprogettisti Mario Caponnetto e Michele StroligoVincenzo De Blasio potrà spiegarvi di persona tutti i suoi segreti, che lo hanno portato ad essere incoronato due anni di fila Campione Mondiale ORC.
• LA DINASTIA MALINGRI. Conosci la famiglia Malingri, ovvero la storia della vela italiana degli ultimi 40 anni: Vittorio ed Enrico, il papà Franco e altri membri del clan che ha fatto dell’avventura il proprio marchio di fabbrica.
• Grandi marinai. Mauro Pelaschier è al VELAFestival come grande velista ma anche come istruttore d’eccezione a bordo dei Wianno Senior.  Ma trovi anche marinai come Lele Panzeri, che ha sconfitto la depressione grazie alla vela, o il giovane broker finanziario Giovanni Crovetto, che racconta la sua prima traversata atlantica.

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In evidenza

Continua a leggere

Rolex World Sailor of the Year: votiamo Tita-Banti!

Non potevano che esserci anche Ruggero Tita e Caterina Banti nella lista dei candidati al Rolex World Sailor of the Year, il premio assegnato da World Sailing, la Federvela Mondiale. I vincitori dell’oro alle Olimpiadi di Tokyo nella classe Nacra

invernaggio barca

Invernaggio barca, cosa devi fare se la tiri in secca

Finisce la stagione, è il momento dell’invernaggio se non utilizzate la vostra barca nei mesi più freddi. Sono molte sono le operazioni da svolgere per mettere a riposo la nostra barca e proteggere al meglio gli interni, le batterie, i

jeanneau open days

Jeanneau Open Days, vieni a scoprire tutta la gamma Sun Odyssey!

Arrivano gli Open Days di Jeanneau sabato 8 e domenica 9 ottobre all’interno del Marina di Nettuno (Roma).  8-9 ottobre, perché partecipare ai Jeanneau Open Days Un weekend, finalmente lontani dal “caos” dei Saloni nautici (che quest’anno sono stati letteralmente

Torna su