developed and seo specialist Franco Danese

Extreme Sailing Series a Singapore, pochissimo vento nella seconda giornata di regate

Velista dell’Anno, è boom sui social: più di 1000 voti in meno di 48 ore. Il punto della situazione
20 febbraio 2014
Via alle votazioni! Scegli tu il Velista dell’Anno TAG Heuer 2014
21 febbraio 2014

Sharing is caring, condividilo con i tuoi amici!

extreme-sailing-series

21 febbraio – Il bello degli Extreme 40 è che sono imprevedibili, e le classifiche riflettono in pieno tale imprevedibilità. Team Alinghi, con a bordo Morgan Larson, Stuart Pollard, Pierre-Yves Jorand, Nils Frei, Yves Detrey, ha scalzato i conterranei di Realstone dal gradino più alto del podio dopo le sei gare svolte oggi in totale mancanza di vento. Al secondo posto i ragazzi di Emirates Team New Zealand (Dean Barker, Glenn Ashby, James Dagg, Jeremy Lomas, Edwin Delaat) e al terzo gli omaniti di The Wave (Leigh McMillan, Sarah Ayton, Pete Greenhalgh, Kinley Fowler, Nasser Al Mashari) che si sono resi autori di una rimonta davvero notevole, con i parziali odierni di 3-1-1-7-2-1. Ma le classifiche potranno cambiare a seguito della discussione delle proteste e degli scarti. Vi terremo aggiornati.

GUARDATE QUI COSA E’ ACCADUTO NELLA SECONDA GIORNATA DI REGATE

20 febbraio – L’atteso Act di apertura delle Extreme Sailing Series 2014 è iniziato il 20 febbraio nello scenario unico di Singapore e dei suoi grattacieli, con otto prove disputate e sei diversi vincitori. Il team svizzero Realstone si è dimostrato il più consistente nelle difficili condizioni odierne, concludendo la giornata in testa alla classifica provvisoria. Alcuni dei nuovi team hanno faticato a trovare il ritmo nel campo di regata stile stadio, mentre i campioni in carica di The Wave, Muscat e il team australiano GAC Pindar sono stati i protagonisti di una collisione che costringerà il team di GAC Pindar a passare la notte in cantiere per riparare i danni subiti alla barca.

L’OUTSIDER
Il team Realstone, che dopo gli allenamenti di ieri si era descritto come lo sfavorito, ha giocato una strategia conservativa eseguendo manovre precise che gli hanno concesso un po’ di respiro nello stretto campo di regata. “Abbiamo provato molte configurazioni del team nel 2013, per avere la persona giusta in ogni ruolo e presentarci qui al meglio” ha dichiarato lo skipper Jerome Clerc “Abbiamo regatato bene con delle buone partenze seguendo una tattica semplice con virate regolari ad ogni giro. Ci è sembrata una buona strategia dall’inizio e abbiamo continuato cosi. E’ solo il primo giorno, gli altri team si stanno scaldando quindi è tutto ancora da giocare!”.

extreme-sailing-seriesCONDIZIONI DIFFICILI
Le prime otto prove della stagione, su più di 250 in programma per il 2014, si sono disputate in condizioni di vento molto instabile con continui salti di vento e un’intesità tra i 4 e i 10 nodi, che hanno dato del filo da torcere ai tattici. Il ristretto campo di regata ha costretto gli Extreme 40 a sfruttare al massimo ogni spazio possibile, offrendo al pubblico uno spettacolo mozzafiato. Nella sesta prova The Wave, Muscat e GAC Pindar hanno realizzato a proprie spese quanto sia ristretto il campo di regata, quando una prua della barca omanita ha centrato la poppa del team australiano, lasciandogli un grosso foro nello scafo e costringendoli ad eseguire le riparazioni durante la notte. “GAC Pindar ha virato e all’ultimo secondo ci siamo resi conto che non ci avrebbero evitati.” ha raccontato Leigh McMillan “Ho tentato di virare subito ma non c’era davvero spazio, in più mi è anche scivolata la barra del timone e purtroppo li abbiamo colpiti. Non è certo il primo giorno negativo che affrontiamo, ora andremo a rivedere i video cercando di imparare qualcosa dalla giornata di oggi per tornare ancora più forti domani.”

LA CLASSIFICA DOPO LE PRIME 8 PROVE
Posizione / Team / Punti
1 Realstone (SUI) Jérôme Clerc, Arnaud Psarofaghis, Bruno Barbarin, Thierry Wassem, Nils Palmieri 56 punti.
2 Alinghi (SUI) Morgan Larson, Stuart Pollard, Pierre-Yves Jorand, Nils Frei, Yves Detrey 48 punti.
3 Groupama sailing team (FRA) Franck Cammas, Sophie de Turckheim, Tanguy Cariou, Thierry Fouchier, Devan Le Bihan 48 punti.
4 Emirates Team New Zealand (NZL) Dean Barker, Glenn Ashby, James Dagg, Jeremy Lomas, Edwin Delaat 46 punti.
5 J.P. Morgan BAR (GBR) Ben Ainslie, Nick Hutton, Paul Goodison, Pippa Wilson, Matt Cornwell 44 punti.
6 Red Bull Sailing Team (AUT) Roman Hagara, Hans-Peter Steinacher, Mark Bulkeley, Nick Blackman, Haylee Outteridge 43 punti.
7 SAP Extreme Sailing Team (DEN) Jes Gram-Hansen, Rasmus Køstner, Thierry Douillard, Peter Wibroe, Nicolai Sehested 39 punti.
8 Oman Air (OMA) Rob Greenhalgh, Tom Johnson, Will Howden, Hashim Al Rashdi, Musab Al Hadi 38 punti.
9 The Wave, Muscat (OMA) Leigh McMillan, Sarah Ayton, Pete Greenhalgh, Kinley Fowler, Nasser Al Mashari 29 punti.
10 Gazprom Team Russia (RUS) Igor Lisovenko, Paul Campbell-James, Alister Richardson, Pete Cumming, Aleksey Kulakov 28 punti.
11 GAC Pindar (AUS) Seve Jarvin, Troy Tindill, Ed Smyth, Sam Newton, Alexandra South 20 punti.
12 Team Aberdeen Singapore (SIN) Nick Moloney, Adam Beashel, Scott Glen Sydney, Tom Dawson, Justin Wong 17 punti.

(foto Lloyd Images)

SCOPRI TUTTE LE NOVITA’ IN TEMPO REALE SUL SITO VELAFESTIVAL.COM
Logo_VelaFestival 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le tue informazioni non verrano mai cedute a terzi