Provaci ancora Thomas! Un altro dietrofront per l’oceanico francese

Thomas Coville and the trimaran Sodebo rallied Brest on Friday 14 January, where they will set off for another record attempt around the world alone..Sail number : 34.LOA : 31 m 97.Beam : 16 m 55.Water draught : 2 m 50.Mast : 35 m.Displacement : 12 T.Sail

Una decisione presa dal team meteo di Sodebo: far desistere Thomas Coville dal tentativo di battere il record di Joyon. Il motivo ufficiale è stato il rilevamento di movimenti di ghiaccio in Oceano Indiano sulle immagini satellitari. La sfida era però iniziata male già da principio, il marinaio francese ha da subito accumulato ritardo rispetto al connazionale e data la meteo, questo gap era destinato ad aumentare. Avrebbe infatti attraversato il Capo di Buona Speranza con un ritardo stimato in circa 1.600 miglia. Ricordiamo che durante gli ultimi tentativi, Thomas era passato a Buona Speranza rispettivamente con ritardi di 1 giorno 16 ore (2008) e 1 giorno 22 ore (nel 2011). Ma non sarebbe finita qui: l’Oceano Indiano avrebbe comportato un’ulteriore problematica. Qui un anticiclone lo avrebbe costretto a una rotta che lo costringeva in una zona pericolosa con numerosi iceberg in movimento.

LA DECISIONE DI ABBANDONARE. IL RITARDO ERA TROPPO E LA METEO PESSIMA
A quel punto la decisione di staccare e ritirarsi è stata la scelta più logica. Ma non finisce qui. Risalendo verso la Francia, è stato travolto da due tempeste che hanno investito l’Oceano Atlantico e che l’hanno messo a dura prova. é di poche ore fa la notizia che non rientrerà a La Trinité-sur-Mer (il Golfo di Biscaglia è infatti colpito da venti oltre i 100 km/h) e che per motivi di sicurezza si fermerà a Vigo, a Nord della Spagna ad aspettare che passi il peggio. “La priorità è quella di riportare Sodebo in sicurezza presso La Trinité – sur – Mer “, spiega Jean – Luc Nélias , uno dei navigatori di Thomas Coville: ” Per un mese, Thomas ha girato da Nord a Sud e da Sud a Nord . Ha attraversato due volte il Pot – au – nero e diversi anticicloni con lunghe ed estenuanti ore di manovre. Al momento Coville sta navigando in poppa con 25 nodi di vento e un sacco di mare alle spalle.


ENTRA NEL CLUB DEL GIORNALE DELLA VELA
Ti piace il nostro punto di vista sul mondo della vela? Allora non devi far altro che entrare nel club e iscriverti alla nostra newsletter gratuita, per ricevere ogni settimana le migliori news di vela selezionate dalla nostra redazione. Inserisci la tua mail qui sotto, accetta la Privacy Policy e clicca sul bottone “Iscrivimi”.


Una volta cliccato sul tasto qui sotto controlla la tua casella mail

Privacy*


C’è di più! Sul nostro canale YouTube ti aspetta tutta la vela, minuto per minuto. Ma in video!

ISCRIVITI GRATIS

ABBONATI E SOSTIENICI

Hai visto quanta carne al fuoco? Se apprezzi il nostro lavoro abbonati al Giornale della Vela. Non solo ricevi a casa la rivista ma ti facciamo un regalo unico: accedi all’archivio storico digitale del Giornale della Vela e leggi centinaia e centinaia tra i migliori articoli apparsi sulle pagine del GdV dal 1975 ai giorni nostri!

ABBONATI SUBITO


 

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

1 commento su “Provaci ancora Thomas! Un altro dietrofront per l’oceanico francese”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In evidenza

Continua a leggere

Rolex World Sailor of the Year: votiamo Tita-Banti!

Non potevano che esserci anche Ruggero Tita e Caterina Banti nella lista dei candidati al Rolex World Sailor of the Year, il premio assegnato da World Sailing, la Federvela Mondiale. I vincitori dell’oro alle Olimpiadi di Tokyo nella classe Nacra

invernaggio barca

Invernaggio barca, cosa devi fare se la tiri in secca

Finisce la stagione, è il momento dell’invernaggio se non utilizzate la vostra barca nei mesi più freddi. Sono molte sono le operazioni da svolgere per mettere a riposo la nostra barca e proteggere al meglio gli interni, le batterie, i

jeanneau open days

Jeanneau Open Days, vieni a scoprire tutta la gamma Sun Odyssey!

Arrivano gli Open Days di Jeanneau sabato 8 e domenica 9 ottobre all’interno del Marina di Nettuno (Roma).  8-9 ottobre, perché partecipare ai Jeanneau Open Days Un weekend, finalmente lontani dal “caos” dei Saloni nautici (che quest’anno sono stati letteralmente

Torna su