developed and seo specialist Franco Danese

Eurasia Boat Show: tutto è pronto per il Salone d’Oriente

Addio estintore: ora c’è l’inibitore che dura tantissimo, non sporca né scade!
12 febbraio 2014
Chi come dove quando perchè. Scopri cosa c’è nella cittadella della vela
13 febbraio 2014

Sharing is caring, condividilo con i tuoi amici!

D560_Exterior_3D-Press01-1024x701Dal 15 al 23 febbraio si svolgerà la settima edizione dell’Eurasia Boat Show di Istanbul. Saranno presenti tutti i più grandi cantieri mondiali a conferma del sempre maggior peso della Turchia nel settore nautico, un paese che sta infatti scoprendo e valorizzando sempre di più il mercato diportistico e che sta aumentando anno dopo anno il numero di appassionati di vela. Il salone di Istanbul, l’Eurasia Boat Show, vedrà la presentazione in anteprima assoluta di due barche attesissime: il Dufour 560 Grand Large disegnato da Umberto Felci  e l’Euphoria 54 disegnato da German Frers.

thumb_900x62202Dufour560

IL DUFOUR 560 GRAND LARGE
Lo scafo del cantiere francese, di cui avevamo avuto modo di osservare le prime fasi di costruzione durante la nostra visita ai cantieri Dufour di La Rochelle, porta sui suoi 17,15 metri (per 5,05 di larghezza) alcune caratteristiche che hanno decretato il successo del 500, ottimizzandole. Già a prua troviamo una delfiniera fissa, che ingloba il musone dell’ancora e che consente di migliorare le prestazioni con gennaker o code Zero, che qui hanno il loro punto di mura. A poppa ecco invece il grande specchio abbattibile, che nasconde al proprio interno un garage in grado di ospitare un tender senza smontare il fuoribordo, semplicemente sgonfiando la sezione tubolare di prua. In pozzetto non poteva mancare quella “chicca” del barbecue esterno. Il piano velico è semplificato, con la presenza di un fiocco autovirante o un genoa al 107% di sovrapposizione. Gli interni sono modulabili: in particolare colpiscono le molteplici opzioni previste per la cabina armatoriale: con bagno e doccia separato, con un bagno unico e un divano oppure si può optare per “spezzarla” in due cabine. All’estrema prua c’è poi la possibilità di avere la cabina marinaio. Nel complesso, si va da una versione a quattro cabine (più una marinaio) a sole due grandi cabine doppie più quella marinaio. Scheda tecnica. Lung. 17,15 m; larg. 5,05 m; pesc. 2,50 m; disloc. 17.625 kg; sup. vel. 152,70 mq.

thumb_440x3301

Il Dufour 560 GL in costruzione a La Rochelle

EUPHORIA 54 – SIRENA MARINE
Anche per questo scafo, disegnato da German Frers, avevamo avuto la nostra anteprima personale durante la visita ai cantieri Sirena Marine di Istanbul. Questa barca è la prima della nuova serie inaugurata dal cantiere Sirena Marine, una gamma più crocieristica e classica rispetto a quella degli Azuree che ha l’obiettivo di far coesistere stile e tecnologia. Caratteristica dominate del piano di coperta è la tuga dalle lunghe e affilate finestrature la cui forma a cuneo ha la superficie superiore che va a raccordarsi con la parte prodiera del ponte in modo continuo, creando una zona centrale libera da ingombri e che corre indisturbata fino al tambuccio. Il pozzetto, chiuso a poppa da una grande plancia apribile, è protetto da alti paramare che si allungano fino alla ruota poppiera. Subito a prua della timoneria sono riportati due winch a portata di mano del timoniere.
Il layout interno prevede tre cabine doppie con due toilette a cui si può aggiungere, in opzione, una cabina per l’equipaggio. Scheda tecnica. Lung. 16,31 m; larg. 4,78 m; pesc. 2,40/3 m; disloc. 15.130 kg; sup. vel. 163 mq.

euphoria54_1.jpg_650_490

Euphoria 54

interior-design-b-e1363296504475

Euphoria 54

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le tue informazioni non verrano mai cedute a terzi