developed and seo specialist Franco Danese

Arriva la Roma x 1, prima vera grande regata per solitari in Italia

Una barca, venti fotomontaggi. E’ la magia di photoshop!
29 gennaio 2014
Zeus Touch e H5000, gli assi nella manica di B&G: li abbiamo provati alle isole Keys!
30 gennaio 2014

Sharing is caring, condividilo con i tuoi amici!

roma-per-unoL’ultima Mini Transat ha dimostrato chiaramente il valore dei navigatori solitari italiani: Giancarlo Pedote secondo tra i Proto, Michele Zambelli decimo, Alberto Bona quinto tra i Serie. Poi c’è Andrea Mura primo alla OSTAR, il suo omonimo Gaetano che ha disalberato in mezzo all’oceano alla Jacques Vabre e assieme al socio Sam Manuard ha rimesso su l’albero come se niente fosse. E tanti altri. La vela solitaria in Italia prolifera, ma fino ad oggi mancava una regata d’altura in solitario su un percorso lungo e impegnativo.

LA PRIMA VERA REGATA PER SOLITARI
Ci ha pensato il Circolo Nautico Riva di Traiano: il prossimo 6 aprile, in contemporanea con le classiche Roma per 2  e Roma per Tutti (che si svolgono rispettivamente da 20 e 21 anni), partirà la prima edizione della Roma x 1, riservata esclusivamente a chi si voglia mettere alla prova contando solo su se stesso. Si partirà da Riva di Traiano, e passando per il cancello di Ventotene si arriverà a Lipari (nelle isole Eolie), per poi ritornare a Riva: un percorso lungo e complicato in una stagione notoriamente difficile e ricca di variabili meteo. Per un totale di 535 miglia.

SOLO PER NUMERI UNO
“Sarà una regata per numeri uno – sottolinea il presidente del Circolo Nautico Riva di Traiano Alessandro Farassino – perché parteciperanno i migliori e perché faremo particolare attenzione nella ratifica delle iscrizioni. L’esperienza maturata in tutti questi anni costituisce la struttura sulla quale abbiamo incardinato questa proposta che noi consideriamo si molto coraggiosa, ma quasi una naturale evoluzione della Roma per 2. Ci sarà una modalità di selezione delle iscrizioni e riferimenti precisi sul bando di regata. Sentiamo ovviamente la responsabilità di una regata difficile, ma siamo consapevoli di avere la competenza e la giusta ‘saggezza’ per svolgere al meglio i nostri compiti. Con la Roma per 1 si aprirà un nuovo orizzonte per l’altura italiana che vedrà il sorgere di numerosi epigoni e di un incredibile numero di partecipanti“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le tue informazioni non verrano mai cedute a terzi