Alegre, il il Mini Maxi “pensato” per lo skateboard

MILLS 72 ALEGREAlla Maxi Yacht Rolex Cup di Porto Cervo velisti, appassionati e semplici curiosi in banchina si fermavano a guardare Alegre, il Mills 72 di Andres Soriano, ultimo nato tra i Mini Maxi.

IN COPERTA POTETE ANDARCI IN SKATE
Il motivo di tale attrazione? La coperta, con il ponte di prua che declina verso il pozzetto in un piano unico, eliminando il problema strutturale delle paratie incernierate a 90°. La coperta “a rampa” inoltre rende agevoli i movimenti dell’equipaggio in ogni fase di manovra. Provate a immaginare: in teoria si potrebbe percorrere tutta la lunghezza della barca in skateboard! E l’acqua? A detta dell’equipaggio, defluisce rapidamente sottovento: con onda, gli spruzzi in coperta arrivano alle caviglie e non all’altezza della cintola.

UN “MISSILE” DA POCO VENTO
La costruzione è iniziata nel giugno del 2012 ai cantieri Longitud Cero Composites (dove viene costruita la maggior parte di TP52 progettati dallo studio Botin). Soriano ha chiesto al progettista Mark Mills una barca in grado di replicare i successi del primo 68 piedi Alegre. Come il suo predecessore, anche il nuovo 72’ è votato alle arie leggere, con scafo e superficie velica che garantiscono il meglio entro i 12 nodi di vento. La randa di 184 metri quadri fa la differenza in partenza, quando assume cruciale importanza prendere il vento in alto e liberarsi prima da eventuali coperture e turbolenze.

mark-millsPOTENZIALE ANCORA INESPRESSO
Varato la scorsa primavera, il Mills 72 ha vinto alla Copa del Rey Mapfre di palma, ha chiuso in seconda posizione la Maxi Yacht Rolex Cup di Porto Cervo e ha dominato la categoria IRC 1 alla Rolex Middle Sea Race. Questo potrebbe solo l’inizio, spiega Mills: “Tutti sperano di essere competitivi al massimo subito dopo il varo. Ma date le dimensioni e il livello di complessità di queste imbarcazioni, compreso un equipaggio di 22 persone, ci vorrà almeno un anno prima che la barca esprima tutto il suo potenziale”.

SCHEDA TECNICA
Lunghezza fuori tutto 21,95 m
Lunghezza al galleggiamento 20,27 m
Baglio massimo 5,68 m
Pescaggio 5,1 m
Superficie randa 184 mq
Superficie fiocco 128 mq
Superficie spinnaker 476 mq
Progetto Mark Mills


ENTRA NEL CLUB DEL GIORNALE DELLA VELA
Ti piace il nostro punto di vista sul mondo della vela? Allora non devi far altro che entrare nel club e iscriverti alla nostra newsletter gratuita, per ricevere ogni settimana le migliori news di vela selezionate dalla nostra redazione. Inserisci la tua mail qui sotto, accetta la Privacy Policy e clicca sul bottone “Iscrivimi”.


Una volta cliccato sul tasto qui sotto controlla la tua casella mail

Privacy*


C’è di più! Sul nostro canale YouTube ti aspetta tutta la vela, minuto per minuto. Ma in video!

ISCRIVITI GRATIS

ABBONATI E SOSTIENICI

Hai visto quanta carne al fuoco? Se apprezzi il nostro lavoro abbonati al Giornale della Vela. Non solo ricevi a casa la rivista ma ti facciamo un regalo unico: accedi all’archivio storico digitale del Giornale della Vela e leggi centinaia e centinaia tra i migliori articoli apparsi sulle pagine del GdV dal 1975 ai giorni nostri!

ABBONATI SUBITO


 

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

1 commento su “Alegre, il il Mini Maxi “pensato” per lo skateboard”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In evidenza

Continua a leggere

Pulisce il winch, esplode la barca. Cosa è successo?

Lo scorso 26 novembre lo skipper francese Quentin Mocudet mentre stava facendo alcuni lavori di manutenzione al suo Mini 6.50 “Kiralamure”, ha fatto scoppiare un incendio che ha fatto esplodere la barca. Sembra che stesse utilizzando la famosa “Benzina F”.

Torna su