Emozione! La regina di Parigi è il mitico Pen Duick II

Una regina che non ti aspetti. La barca più attesa del Salone di Parigi (7-14 dicembre 2013) ha ben cinquant’anni: si tratta del mitico Pen Duick II, che proprio nel 1964 nacque e vinse, con Eric Tabarly al timone, la seconda edizione della Transat. Un’occasione imperdibile, se passate da Parigi, per lustrarvi gli occhi con un “monumento” della vela oceanica. Trovate il Pen Duick II al Padiglione  1, Stand K72.

02_TARBARLY

LA STORIA DEL PEN DUICK II
E’ la barca con la quale Eric Tabarly ha raggiunto la notorietà internazionale, entrando di diritto nell’olimpo della vela.
Con il Pen Duick II, infatti, ha conquistato nel 1964 la seconda edizione della Transat (la traversata atlantica per solitari da est a ovest creata nel 1960 da Sir Frances Chichester) con il tempo di 27 giorni, 3 ore e 56 minuti. Il Pen Duick II non rivela però solo le capacità marinare di Tabarly, ma anche quelle di progettazione.

Pen Duick II è stato concepito per vincere una regata oceanica in solitario contro vento, e ci è riuscito grazie a un progetto, per l’epoca, ardito. I navigatori oceanici, negli Anni 60, preferivano solitamente modificare barche già esistenti per guadagnare qualche decimo di nodo. Tabarly costruisce una barca concepita espressamente per una specifica regata. Lo scafo è lungo (13,60 metri) e leggero, il piano velico è relativamente ridotto per essere manovrato in solitario più facilmente. Per renderla più stabile. Viene dotata di un secondo albero.

031

IL PEN DUICK II OGGI
Negli Anni ’60, sono poche le barche che navigano in oceano
e pochi sono i navigatori oceanici. E il Pen Duick II diventa una sorta di scuola per i futuri navigatori francesi. Oggi il Pen Duick II è di proprietà dell’Ecole Nationale de Voile. A parte alcuni mesi di invernaggio, il ketch naviga tutto l’anno con due finalità: da un lato è a bordo del Pen Duick II che si svolgono i corsi del brevetto di stato francese per chi vuole diventare educatore sportivo. Dall’altro, nei mesi estivi è possibile seguire veri e propri corsi di navigazione a pagamento, aperti a tutti.

 

LA SCHEDA DEL PEN DUICK II 
Progetto: Gilles Costantini
Lunghezza fuori tutto: 13,60 metri
Lunghezza al galleggiamento: 10 metri
Larghezza: 3,40 metri
Pescaggio: 2,20 metri
Dislocamento: 6,5 tonnellate
Superficie velica di bolina: 60 metri quadri


ENTRA NEL CLUB DEL GIORNALE DELLA VELA
Ti piace il nostro punto di vista sul mondo della vela? Allora non devi far altro che entrare nel club e iscriverti alla nostra newsletter gratuita, per ricevere ogni settimana le migliori news di vela selezionate dalla nostra redazione. Inserisci la tua mail qui sotto, accetta la Privacy Policy e clicca sul bottone “Iscrivimi”.


Una volta cliccato sul tasto qui sotto controlla la tua casella mail

Privacy*


C’è di più! Sul nostro canale YouTube ti aspetta tutta la vela, minuto per minuto. Ma in video!

ISCRIVITI GRATIS

ABBONATI E SOSTIENICI

Hai visto quanta carne al fuoco? Se apprezzi il nostro lavoro abbonati al Giornale della Vela. Non solo ricevi a casa la rivista ma ti facciamo un regalo unico: accedi all’archivio storico digitale del Giornale della Vela e leggi centinaia e centinaia tra i migliori articoli apparsi sulle pagine del GdV dal 1975 ai giorni nostri!

ABBONATI SUBITO


 

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

1 commento su “Emozione! La regina di Parigi è il mitico Pen Duick II”

  1. Pingback: Salone di Parigi: ecco 15 modelli da non perdere | Giornale della Vela - notizie di vela - regate - crociera

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In evidenza

Continua a leggere

Rolex World Sailor of the Year: votiamo Tita-Banti!

Non potevano che esserci anche Ruggero Tita e Caterina Banti nella lista dei candidati al Rolex World Sailor of the Year, il premio assegnato da World Sailing, la Federvela Mondiale. I vincitori dell’oro alle Olimpiadi di Tokyo nella classe Nacra

invernaggio barca

Invernaggio barca, cosa devi fare se la tiri in secca

Finisce la stagione, è il momento dell’invernaggio se non utilizzate la vostra barca nei mesi più freddi. Sono molte sono le operazioni da svolgere per mettere a riposo la nostra barca e proteggere al meglio gli interni, le batterie, i

jeanneau open days

Jeanneau Open Days, vieni a scoprire tutta la gamma Sun Odyssey!

Arrivano gli Open Days di Jeanneau sabato 8 e domenica 9 ottobre all’interno del Marina di Nettuno (Roma).  8-9 ottobre, perché partecipare ai Jeanneau Open Days Un weekend, finalmente lontani dal “caos” dei Saloni nautici (che quest’anno sono stati letteralmente

Torna su