Ultime:

Golden Globe da incubo: Cappelletti rompe il timone a vento e fa rotta verso il Brasile

Si tratta dello stesso modello di timone che ha già causato due ritiri. Per Cappelletti è obbligatorio dirigersi verso il Brasile in cerca di un approdo sicuro per valutare il da farsi

Il Golden Globe di Francesco Cappelletti sembra essere una salita senza fine. Dopo la partenza in ritardo a causa delle difficoltà a ultimare la preparazione della barca, cosa che lo ha relegato fondamentalmente fuori classifica, lo skipper toscano ha visto il suo timone a vento, accessorio indispensabile per potere condurre la barca dato che non sono previsti i piloti automatici, dare forfait. Quando è successo la sua 007 era entrata da pochi giorni nell’emisfero sud e fortunatamente il meteo in regime moderato di Alisei è clemente.

Il timone a vento è fuori uso e non è riparabile, per questo motivo Francesco Cappelleti si sta dirigendo verso il Brasile per un obbligatorio pit stop durante il quale valuterà di sostituire il pezzo o altre eventuali possibilità. Impensabile potere affrontare l’Oceano del sud senza questo prezioso ausilio, significherebbe non avere il controllo sull’andatura della barca quando sarà costretto a riposare. Da sottolineare come il modello di timone a vento in dotazione all’italiano abbia già causato il ritiro di altri due concorrenti del Golden Globe, tra cui quello che è stato fin dalla partenza il leader indiscusso, Philippe Peche. In testa prosegue indisturbato l’assolo di Jean-Luc Van Den Heede con oltre 1000 miglia di vantaggio sul secondo. 

Tracking QUI

Leave a comment

Your email address will not be published.


*