Ultime:

Il Vocabolario Semiserio del Velista – Parte 8: da Baciare a Balestrare

Prosegue l'esilarante viaggio goliardico nella terminologia marinaresca, "demolita" scherzosamente dal nostro Adriano Gatta: ecco a voi il Vocabolario Semiserio del Velista

Prosegue l’esilarante viaggio goliardico nella terminologia marinaresca, “demolita” scherzosamente dal nostro Adriano Gatta: ecco a voi il Vocabolario Semiserio del Velista…

BACIARE
dire, fare, Baciare, lettera e testamento.
Terza penitenza dei giochi dei ragazzi del secolo scorso(un po’ meno informatizzati ma molto più pratici di quelli di oggi) che, assieme alla seconda, erano le preferite nella scelta da parte di chi perdeva…con sommo terrore delle ragazze partecipanti al gioco.

BACINO DI CARENAGGIO(vedi foto)
Luogo molto romantico dove i fidanzati si danno appuntamento, al tramonto, per scambiarsi caste effusioni amorose(piccoli baci) o tipici cioccolatini avvolti in carta argentata con stelle blu, mentre i “camalli” del porto, “sporconando”, continuano imperterriti il loro duro lavoro di carenaggio.

BAGLIO(vedi foto)

  1. Cognome di Aldo, che assieme a Giovanni e Giacomo compone il famoso trio.
  2. Nella Sicilia feudale era un edificio che conteneva la corte o il cortile.

Al giorno d’oggi, di solito, si è trasformato in B&B e, spesso, sorge in prossimità del mare. Famoso e bellissimo quello di Scopello(Sicilia Nord-Occidentale).

BAGNASCIUGA(vedi foto)

  1. Zona della barca costantemente spruzzata dalle onde dove le signore amano sdraiarsi a prendere il sole perché, appunto, ci si bagna e, poi, ci si asciuga accelerando, così, il processo di abbronzatura.
  2. Costante ed odiato lavoro degli addetti al turno di cucina che, costantemente, devono lavare ed asciugare le stoviglie( vedi stoviglie di plastica).
  3. Idem per gli schiavi di bordo dei megayocht(quasi sempre a motore; i velisti sono leggermente più democratici) costretti a lavare ed asciugare le fiancate delle barche appesi alla gruetta o immersi nell’acqua.

BALCONE
Termine, del quale viene spesso usato il diminutivo, per indicare un modello della parte superiore, non sempre fondamentale, del costume da bagno in due pezzi di un velista di sesso femminile( almeno si spera….) detta, appunto “a balconcino”.
Normalmente viene usato dalle veliste non troppo fornite, o con muscolatura lassa, per sostenere, in modo gradevole alla vista del resto dell’equipaggio(maschile !!!), il muscolo pettorale.(vedi Seno)

BALESTRARE
Normalmente viene usato il termine contrario, dispregiativo: Sbalestrare, riferendosi a qualche membro dell’equipaggio che, per i più svariati motivi, sia uscito di senno.

CONTINUA…

QUI IL LINK ALLA PUNTATA PRECEDENTE

QUI IL LINK A TUTTE LE PUNTATE DEL VOCABOLARIO

CHI E’ L’AUTORE DEL VOCABOLARIO SEMISERIO DEL VELISTA Adriano Gatta, bresciano DOC, classe 1956, free-rider, alpinista, ex nazionale di judo, appassionato di fotografia (sono sue le foto che corredano il racconto), collabora da tempo con il Giornale della Vela. Da anni va a zonzo per il Mediterraneo con il suo Sun Odyssey 40 Bravo Papà 3

NOTE
N.B.1 le definizioni riportate in corsivo sono serie e niente affatto spiritose, non hanno alcun significato scherzoso o goliardico e vanno, quindi, interpretate in modo corretto. Ne potrebbe andare della Vostra vita.
N.B.2 tutti i termini presenti nel vocabolario sono termini legati alla marineria; se volete conoscerne il reale significato vi consiglio: IL VOCABOLARIO DEL VELISTA di Giancarlo Basile ed. Incontri Nautici.
N.B.3 come tutti i vocabolari che si rispettino, i termini sono tutti, CATEGORICAMENTE, in ordine alfabetico.
N.B.4 i termini che nel testo, quando è opportuno, appaiono in grassetto, sono trattati nel vocabolario.
N.B.5 nel libro vengono citati alcuni termini che non compaiono ne Il Vocabolario del Velista. L’ Autore ha deciso, deliberatamente, di inserire questi termini a suo rischio e pericolo.
N.B.6 le immagini, sia di copertina che nel testo, sono tutte dell’Autore.
Qualsiasi riferimento a persone o avvenimenti è puramente casuale…….
L’Autore
Adriano Gatta
DISCLAIMER: L’interpretazione alla lettera di tutti i termini presenti in questo vocabolario, può provocare gravi danni alla Vostra imbarcazione, a quelle naviganti in acque limitrofe alla vostra, agli equipaggi ed a tutte le persone coinvolte nella lettura. L’Autore declina ogni responsabilità per danni a persone o cose causati dalla corretta interpretazione dei termini stessi presenti nel Vocabolario. Per una corretta navigazione, si prega di fare riferimento, unicamente, a testi che trattino, seriamente, la terminologia marinaresca.

Leave a comment

Your email address will not be published.


*