Ultime:

La carica dei “mille” di Medplastic che vuole salvare il Mediterraneo! Bravi!

Stiamo rasentando i mille iscritti al gruppo Facebook Medplastic Team. E non si tratta di semplici “iscritti”, ma di gente che ha voglia di sporcarsi le mani e scendere in campo per la difesa del nostro mare dalla plastica

medplastic
Stiamo rasentando i mille iscritti al gruppo
Facebook Medplastic Team. E non si tratta di semplici “iscritti”, ma di gente che ha voglia di sporcarsi le mani e scendere in campo per la difesa del nostro mare dalla plastica. Grazie per aver pulito il Mediterraneo, grazie per averlo testimoniato! Continuate così!

Ecco chi sono alcuni degli ambasciatori Medplastic che non hanno paura di sporcarsi le mani!

Questi sono gli splendidi ragazzi della Scuola Vela del Circolo Canottieri Savoia di Napoli. Ad ogni loro uscita, durante gli allenamenti, si impegnano a raccogliere tutto ciò che galleggia rendendo così, bordo dopo bordo, il nostro Mare sempre più pulito!!!
Grazie ragazzi!!!

Scrive Brighitta Eletti: “Ecco il mio bottino stamattina in spiaggia: 10 minuti di raccolta, sacchetto compreso…. in questa splendida spiaggia rossa località Alfieri (Crotone)”. Brava Brighitta!

Così Carlo Colonnese: “Nel mio piccolo, una busta di plastica a Baia degli Infreschi (Salerno)”. Se tutti, “nel nostro piccolo”, raccogliessimo lo schifo in mare, avremmo un Mediterraneo più pulito. Grande Carlo!

Fanja Raffellini di Vela Tradizionale denuncia il problema delle cassette di polistirolo lasciate dai pescherecci, che infestano il nostro mare. E consiglia di ispirarsi a quanto fanno in Catalogna: “Due cassette in due giorni…stiamo diventando professionisti! A La Spezia ho visto alcuni pescherecci in porto buttare piatti e bicchieri del pranzo in mare…lavare la coperta e con l’acqua far scivolare via le cassette rotte. Siamo stati a Palamos qualche anno fa, le cassette sono di plastica ed hanno stampigliato nome della barca e codice di licenza”.

L’infaticabile Timothy Lucie-Smith, uno degli ambasciatori Medplastic più attivi: “Sulla spiaggia di Serapo, Gaeta. Mezz’ora di raccolta, un sacchetto pieno!”. Bravissimo!

Irene Ferrante, da Fiumicino: “Fermati a Fiumara incastrati fra le barche, prima che arrivassero al mare”. Grazie Irene!

E’ bastato poco tempo in spiaggia a Carmel Aspralosa: “Mezz’ora di passeggiata spiaggia Nova Siri (Matera)”. Continua così!

ADESIVI MEDPLASTIC: PARTITO IL PRIMO “CARICO”
Intanto, il primo “carico” di adesivi è stato inviato ai tantissimi che ci hanno fatto richiesta per diventare ambasciatori Medplastic: vi ricordiamo che basta mandarci una mail all’indirizzo savethemed@gmail.com richiedendo l’adesivo da applicare a bordo della vostra barca e indicando indirizzo postale e nome della barca. Ve lo spediremo gratuitamente!

CONTEST INSTAGRAM
…E prosegue anche il nostro contest Instagram “No Plastic”. Come partecipare? Mandate una foto alla nostra inbox instagram – @giornaledellavela – o sul gruppo Medplastic Team, come hanno fatto tutti gli autori delle foto che vi mostriamo qui): premieremo le migliori testimonianze al VELAFestival 2019. Qui scoprite regolamento e premi.

TEMPO DI AGIRE
Time to Take Action (tempo di agire) è lo slogan di Medplastic, il progetto del GdV e di Barche a Motore per la salvaguardia del Mediterraneo. Iscrivetevi al gruppo Facebook MedPlastic Team, lì potete postare notizie, progetti, fotodenunce, video. www.medplastic.org

SCOPRI TUTTE LE NEWS A TEMA MEDPLASTIC

 

Leave a comment

Your email address will not be published.


*