Ultime:

Facciamo chiarezza: natante e patenti, tutto quello che c’è da sapere

Quando serve la patente nautica per condurre una barca? Quali sono i documenti da tenere a bordo? Quando si può navigare senza limiti dalla costa? Domande scontate? Non proprio…

E’ una particolarità solo italiana, ti permette di condurre una barca di 10 metri senza immatricolazione, né patente. Solo la nostra legislazione ha questa prerogativa, unica nel panorama mondiale. Tutto nasce dalla parola “natante” con cui viene classificata qualsiasi barca la cui lunghezza dello scafo (attenzione, non la lunghezza fuoritutto o quella al galleggiamento) vada da 0 a 10 metri.

In pratica una barca di 10 metri ha gli stessi obblighi di una qualsiasi deriva, come l’Optimist o il Laser per intenderci. Un bel vantaggio, visto il livello di abitabilità e prestazioni raggiunto dalle barche cabinate di oggi. L’evoluzione progettuale ha portato oggi le barche di lunghezza scafo attorno ai 10 metri ad un livello di comfort, sicurezza, facilità di conduzione paragonabile ad un 12/13 metri di solo dieci anni fa.

In definitiva oggi chi acquista una barca classificata sino a 10 metri con un investimento limitato, a partire, iva esclusa, da 80.000 euro per una barca nuova o di 60.000 per una barca usata di pochi anni di vita, si ritrova una vera barca da crociera, in grado di navigare con ogni condizione meteo in sicurezza, con spazi ideali per lunghe crociere ma anche per un uso come “casa al mare”, con una facilità di utilizzo e costi di gestione limitati.

Del mercato e dei modelli “senza patente” che è possibile acquistare, ci occuperemo nelle prossime puntate. Ma prima…

FACCIAMO CHIAREZZA

Normativa natanti e patenti, siete sicuri di sapere come funziona? Visto che in teoria è tutto molto semplice, ma si finisce per doversi districare in situazioni nebulose, abbiamo pensato di fare chiarezza. Ecco otto domande e risposte sul natante e la necessità di patente, una prerogativa italiana.

Ricapitoliamo:
Una barca che ha una lunghezza dello scafo sino a 10 metri viene classificata come “natante” e quindi:
– non è soggetta ad immatricolazione, non c’è alcuna “targa” (viene considerata “bene mobile” come una bicicletta)
– se il motore ha una potenza inferiore ai 40 cv non si necessita di patente nautica per condurlo. Ma attenzione, se si naviga oltre le 6 miglia dalla costa la patente è obbligatoria.

NATANTE & PATENTE: DOMANDE & RISPOSTE

1. Quali sono i documenti da tenere a bordo?
• la dichiarazione di potenza rilasciata dal costruttore e/o rivenditore e il libretto di uso del motore
• il certificato di omologazione CE e la dichiarazione di conformità rilasciata dal costruttore
• la polizza di assicurazione obbligatoria della responsabilità civile per danni a terzi per le unità munite di motore
• consigliata (ma non necessaria) la fattura di acquisto, così da dimostrare la proprietà del bene in caso di controlli
• se ha bordo c’è un VHF, un membro dell’equipaggio deve avere il certificato di radiotelegrafista (basta richiederlo, non necessita di esame).

2. Sino a quale distanza dalla costa possono navigare i natanti che non sono immatricolati per la legislazione italiana?
Entro 12 miglia dalla costa. Ovvero il limite delle acque territoriali.

3. Quando una barca (anche natante) può navigare senza limiti dalla costa?
Se la certificazione CE  rilasciata dal cantiere è per navigazioni d’altura, ovvero categoria A o B.

4. Da che età si può condurre un natante?
Dall’età di sedici anni, a patto che si navighi entro 6 miglia dalla costa. Da 18 anni sino ad un massimo di 12 miglia dalla costa se la barca è correttamente omologata.

5. Quali dotazioni di sicurezza sono necessarie?
Le dotazioni di sicurezza, entro 6 o 12 miglia, sono in relazione alla navigazione che si sta effettuando per quanto riguarda la distanza dalla costa e non in funzione dell’omologazione CE dello scafo.

6. Quali sono le  dotazioni di sicurezza obbligatorie entro 6 miglia?
• una cintura di salvataggio per il numero di persone a bordo
• un salvagente anulare o a ferro di cavallo munito di una cima lunga almeno 30 metri arancione e galleggiante
• una pompa di sentina o sassola ..bugliolo ovvero un secchio…
• un estintore in funzione della potenza del motore
• due boette fumogena
• una boetta luminosa
• due fuochi a mano a luce rossa • fanali regolamentari, anche se fino a 12 miglia si può usare una sola luce bianca visibile per 360°
• apparecchio di segnalazione sonora
• due razzi a paracadute a luce rossa
• Una bussola
• Apparato VHF

7. Un natante è soggetto alla revisione periodica delle dotazioni di sicurezza e dell’idoneità alla navigazione come una barca immatricolata?
No.

8. Il natante deve esporre la bandiera nazionale?
No, perché non può in teoria navigare oltre le 12 miglia e per la legislazione italiana un natante non è obbligato ad esporre la bandiera nazionale.

SCOPRI TUTTE LE NEWS DI BARCHE E CANTIERI

10 Comments on Facciamo chiarezza: natante e patenti, tutto quello che c’è da sapere

  1. Giornale della vela , invece di fare “chiarezza” fate qualche confusione .. :- l’omologazione A o B ( navigazione con determinate forze di vento o mare ) non esclude i limiti di navigazione entro 6 o 12 mg dalla costa per i natanti (6 per le vecchie barche a meno che non abbiano apposita onologazione del Rina ecc.) . Quanto alle dotazioni di sciurezza occorre anche l’autogonfiabile (zattera ) omolgato entro le 12 mg. …non facciamo i superficiali o titoli con scarso contenuto …

  2. Le cinture di salvataggio sono una per ogni persona imbarcata. Se si naviga da soli, al limite, una sola cintura a bordo.

  3. La normativa parla solo di potenza del motore (40,8CV) e distanza dalla costa (12 miglia. Entro questi limiti si può condurre anche una imbarcazione (oltre 10 mt) senza bisogno della patente.

  4. Ma quale chiarezza ??? Per natanti omologati CE A o B la massima distanza di navigazione resta 12 mgl . Questo è uno soltanto dei motivi per cui si vedono tutte bandiere belga. Siete l’unica rivista che osanna il nuovo codice della nautica . Ma??????

  5. Mi riferisco al commento di Carlo e preciso che che il limite dalla costa per condurre anche imbarcazioni (lungh. fino a 24 mt)senza patente nautica è di 6 miglia, ovviamente a condizione che la potenza del motore non superi i 40,8 CV (30 kw). Ci tengo a ricordare che, oltre alla potenza del motore nel caso fosse inferiore a quella sopracitata, esistono anche limiti di cilindrata.

  6. Il natante non avendo ” diritto di bandiera ” ( ossia immatricolazione per l’ Italia) anche se appartenesse a tutte le classi del mondo NON PUO’ navigare oltre le 12 miglia !! Se possiede le caratteristiche di immatricolazione( vedi rina ) pur restando sotto i 10 metri può essere immatricolato e navigare senza limite dalla costa ! Mi meraviglia che le ” precisazionidell’ articolo siano fatte da un giornale del settore…puro pressappochismo giornalistico !!

  7. Paolo Maria Ciriani // febbraio 20, 2018 at 10:58 am // Rispondi

    inoltre confondete la distanza dalla costa con le acque territoriali :
    queste vanno fino a 12 ml dalla linea amaranto che unisce i punti cospicui della costa e quindi moltro oltre le 12 ml. dalla costa previsti per i natanti. P.es. la linea amaranto va da punta Stilo a S.Maria di Leuca (g. di Taranto) ed è ben oltre le 12ml. dalla costa!

  8. senza patente si possono condurre anche imbarcazioni, non solo natanti, fino al limite massimo dei 24 metri (oltre sono navi) sempre che l’apparato propulsivo non abbia una potenza superiore ai 30 kW e che non si navighi oltre le 6 miglia dalla costa: per i meno esperti: si può raggiungere un’isola tipo il giglio, da porto santo stefano anche se il tratto di mare supera le 6 miglia ma sempre entro le 12 (6+6).

  9. Buongiorno a tutti.
    Essendoci diversi articoli che parlano di patente nautica si/no con relative limitazioni, ed ognuno di questi (compresa la normativa) non riesce a soddisfare a pieno i miei dubbi, vorrei porvi (a tutti) due domande sul mio caso specifico che potranno essere di aiuto anche altre persone:

    1- dando per scontato che il/i motori presenti non superino (insieme se sono 2) i 40,8 CV, e che non superino le cilindrate massime consentite ecc., e dando per scontato che io sia in grado di usarla e che conosca norme di sicurezza e navigazione…
    Senza patente nautica potrei condurre un natante a vela (quindi fino a 10 metri fuori tutto), come ad esempio un catamarano a vela + motori, entro le 6 miglia dalla costa? E invece entro le 12 miglia?

    2- dando per scontato il discorso motori e competenze…
    Senza patente nautica potrei condurre un imbarcazione a vela (quindi anche superiore ai 10 metri fuori tutto), come ad esempio un catamarano a vela + motori, entro le 6 miglia dalla costa? E invece entro le 12 miglia?

  10. O un motore Evinrude etec 40/60 e mi anno detto che oggi ci vuole la patente che io non o se mi fermano a coa quali sanzioni vado in contro e c’è anche il secuestro del imbarcazione io o un Semicabinato 6.20 fuori tutto

Leave a comment

Your email address will not be published.


*