Ultime:

Elezioni, c’è anche un grande velista tra i candidati: Andrea Mura

Andrea Mura si candida a Cagliari con il Movimento Cinque Stelle: il futuro velico, il sogno Vendée? “Ne riparliamo dopo il 4 marzo”

E’ tutto vero: Andrea Mura, fresco vincitore della Ostar sul suo Open 50 Vento di Sardegna, si è lanciato in una nuova sfida. Questa volta non c’entrano il mare e il vento, ma la politica.

Mura, classe 1964, è uno dei nove candidati del Movimento Cinque Stelle nei collegi uninominali dell’Isola. Mura, scrive l’Ansa, sarà in lizza nel collegio 01 (Cagliari, la città del velista solitario sardo) Sardegna per la Camera dei Deputati e sfiderà i candidati di Forza Italia e centrosinistra.

VELA OCEANICA ADDIO?
Qualcuno sul web ha già espresso il suo entusiasmo per la candidatura, qualcun altro invece gli ha “revocato la stima”. Ma sono in molti, soprattutto, a chiedere lumi sul suo futuro velico. I progetti in piedi con Vento di Sardegna? Il sogno Vendée Globe? Andrea Mura, in caso di elezione, dovrà giocoforza ridurre la sua attività velica: “Ne riparleremo dopo il 4 marzo, a elezioni concluse”, ci ha detto al telefono, con la voce trafelata del politico impegnato. E ha subito cambiato discorso: “Sapete che mi hanno dedicato una scultura nel porto di Cagliari. A me, velista, ancora in vita! Pensate, neanche il grande Gigi Riva ne ha una!”.

I grandi velisti non sono nuovi alle candidature politiche: ultima, in ordine di tempo, Alessandra Sensini, che nel 2009 si era presentata con il PD alle Europee senza però ottenere l’elezione a Strasburgo.

CHI E’ ANDREA MURA
Andrea Mura nasce a Cagliari il 13 settembre 1964. Dall’età di 6 anni si dedica alla vela agonistica, collezionando successi e record nelle classi più diverse, che comprendono dieci titoli italiani, due titoli europei nella classe 420, un titolo mondiale Juniores 470, due campagne olimpiche in 470, una in Tornado. Nel 1992 gareggia con il Moro di Venezia per la Coppa America, vincendo due campionati del mondo, uno in Coppa e uno nella classe 50 piedi, e una Louis Vuitton Cup.

Andrea Mura non è solo un atleta: già fondatore nel 1985 della Veleria Andrea Mura Sail Design, Andrea sviluppa soluzioni tecniche innovative che gli valgono l’Oscar come “Miglior Velaio 2005”.

Nel 2007 Andrea lancia una nuova sfida votandosi alla vela d’altura a bordo di Vento di Sardegna, un formidabile Open 50. Vince la Route du Rhum, famosa regata transatlantica in solitario che si svolge ogni quattro anni, 3.543 miglia attraverso le fredde acque del Nord Atlantico, fino ai Caraibi. Con questa vittoria, Andrea è il primo italiano ad entrare nella leggenda. Andrea replica nel 2012 con vittoria e record sia nella Twostar (13 gg 14 h), sia nella Quebec – S. Malò. (11 gg, 12 h). Nel 2013, affronta e vince la terribile Ostar, 2.850 miglia dall’Inghilterra agli Stati Uniti, la più dura delle regate in solitario perché a temperature polari, controvento e controcorrente (il suo tempo: 17g 10h 22m). Andrea nel 2014 è stato il nostro “Velista dell’Anno”.

A novembre 2014 ha concluso al secondo posto (primo dei monoscafi) la Route du Rhum 2014 – Destination Guadeloupe in “Rhum Class”. Andrea Mura ha vinto per la quinta volta la “Roma x 1” nel 2016. Dopo la sfortunata parentesi Vendée Globe, ritorna alla grande con la vittoria, per la seconda volta in tempo reale, della Ostar.

6 Comments on Elezioni, c’è anche un grande velista tra i candidati: Andrea Mura

  1. ma ora il Giornale della Vela fa campagna politica al Movimento 5 Stelle ?

    ahahahahahah

    • Vede da qualche parte qualsivoglia giudizio di valore? Abbiamo riportato quella che secondo noi è una notizia dal punto di vista giornalistico. Cordiali saluti e buon vento!

      • essendo un giornale di vela non vedo dove sia la notizia, se non considerata da un punto di vista politico …

        ( ci siamo capiti – bene )

        • La notizia c’è eccome: la fine della carriera da velista, forse? Questa, secondo noi, è una notizia che andava data. Ci ragioni un attimo: è come se la Gazzetta dello Sport non avesse dato la notizia che George Weah stesse correndo per la presidenza in Liberia. Cordiali saluti e buon vento.

          La Redazione

  2. Motivo in più per non votare i 5 stelle!

Leave a comment

Your email address will not be published.


*