Ultime:

L’Atlantico in Star: stoico Noseda, riparte da Capo Verde, non ditegli di fermarsi

La partenza da Mindelo è stata subito piuttosto "muscolare" con un robusto Aliseo che ha soffiato tra i 20 e gli oltre 25 nodi e un'onda formata anche fino a 3 metri. Condizioni che hanno permesso però a Pa2sh di macinare miglia nella giusta direzione

Dario Noseda su Pa2sh

E’ inutile, non riuscirete a convincerlo a desistere, Dario Noseda dopo il pit stop a Mindelo, Capo Verde, per un check all’elettronica, è ripartito, e dall’altra parte dell’Oceano è intenzionato ad andarci veramente, con la sua Sta Pa2sh, destinazione Nassau, Bahamas. Delle oltre 3 mila miglia di percorso (Dario era partito da Tenerife LEGGI QUI) ne restano da percorrere poco più di 2 mila.

I problemi all’elettronica che avevano tormentato la prima parte di questa avventura dovrebbero essere risolti e Noseda è ripartito da Capo Verde potendo finalmente contare sul prezioso aiuto del pilota automatico e di tutti gli strumenti, un aspetto fondamentale per portare a termine l’impresa e consentire allo skipper di riposare nelle difficili condizioni oceaniche che vivrà a bordo della sua Star.

La partenza da Mindelo è stata subito piuttosto “muscolare” con un robusto Aliseo che ha soffiato tra i 20 e gli oltre 25 nodi e un’onda formata anche fino a 3 metri. Condizioni che hanno permesso però a Pa2sh di macinare miglia nella giusta direzione. Noseda naviga in sicurezza con tre mani di terzaroli alla randa, mantenendo una media di velocità tra i 4 e i 5 nodi dopo la partenza e punte massime anche vicine ai 10 nodi. Per seguire la rotta di Pa2sh e Dario Noseda è possibile consultare il servizio Marine Traffic QUI

QUI tutti gli aggiornamenti social

 

Leave a comment

Your email address will not be published.


*