Ultime:

1930. Quando in barca vestivamo davvero alla marinara

Un salto indietro di 80 anni per riscoprire come si vestivano i nostri "bisnonni" nei giorni che videro la nascita dello yachting

Un’inusuale ospite femminile a bordo di Vanitie nella Coppa America del 1920. Lei in gonna plissettata e golf di cotone, lui con giacca monopetto di tweed e cappello a falda larga.

Un’inusuale ospite femminile a bordo di Vanitie nella Coppa America del 1920. Lei in gonna plissettata e golf di cotone, lui con giacca monopetto di tweed e cappello a falda larga.

Ah, i gloriosi Anni 30, l’epoca dei J Class, delle barche eleganti e (lo scopriremo poi) dal fascino immortale. Proprio in quegli anni nacque un vero e proprio abbigliamento nautico. 

Prima degli anni ’30 in barca si andava con un mix tra vestiti cittadini e vestiario usato da pescatori e marinai di professione. Con i J Class nasce un nuovo modo di vestire creato “ad hoc” per la barca. Le scarpe da barca come le intendiamo oggi, nascono proprio allora. Le maglie aderenti che non impacciano i movimenti (non quelle goffe e pesanti dei pescatori) vengono usate dai timonieri e quando si usa ancora giacca e cravatta (sì, in barca si andava anche così) i tagli sartoriali sono adeguati all’uso sportivo e i tessuti scelti per resistere agli agenti marini.

COME CI SI VESTIVA IN BARCA NEGLI ANNI 30

 

A rivedere queste foto d’epoca dell’epopea dei J Class una cosa salta subito all’occhio, la classe e la sobrietà di quell’abbigliamento. Guardate quanto è attuale il magnate Mike Vanderbilt al timone di Rainbow durante la Coppa America del 1934, il suo golf attillato in cotone a maglia larga sembra uscito da una collezione presentata quest’anno!

4 Comments on 1930. Quando in barca vestivamo davvero alla marinara

  1. com’è cambiata il modo di vestire dei marinai….. una volta erano effettivament più sopbri, avete fatto un bellissmo artico con delle bellissime foto storiche

  2. Fui à dermatologista, que me indicou Pantogar, mas também deixou caso fórmula para manipulação.

  3. UK Casinos – Bettting and Winning Limits: A respected
    Online Online casino will supply its players with as much info as feasible.

  4. Federico Schweizer // novembre 28, 2017 at 9:09 am // Rispondi

    Bellissimo!! Un giorno navigherò intorno al mondo. Adoro la vela classica.

Leave a comment

Your email address will not be published.


*