Ultime:

Noi alla Barcolana: “Ecco come ho volato sull’AC 45 Land Rover Bar”

Grazie al nostro Giornale Renato è stato il primo non professionista italiano a timonare un AC45 dell'ultima Coppa America. Ci racconta come è andata

Quando salta in banchina ha un sorriso a 32 denti, e chi non lo avrebbe dopo aver timonato l’AC 45 Land Rover Bar nel bel mezzo del Golfo di Trieste. Renato è il fortunato vincitore del week end alla Barcolana che abbiamo messo in palio durante l’ultima VELA Cup a Marina di Pisa. Due giorni a Trieste, con il team di Land Rover BAR che ha partecipato all’ultima America’s Cup.
Forse l’unico non professionista in Italia ad aver preso in mano quel piccolo volante da Formula 1 tanto desiderato durante le regate alle Bermuda.

Renato ha 29 anni, vive a Genova ed è di origini brasiliane. Il suo sogno è quello di diventare un velista professionista, è quello a bordo di Land Rover, ci sembra un ottimo inizio!

Nei prossimi video ci racconta come è andata la sua giornata, un sabato davvero speciale. “E’ stata davvero un ‘esperienza fantastica, dove ho provato per la prima volta la sensazione di volare. Siamo riusciti anche a mandare la barca in foiling nonostante il poco vento. E’ stato un onore per ma navigare con loro, con tutto il team. Mi hanno presentato la barca e tutte le caratteristiche tecniche. Quando poi mi hanno dato il timone in mano è stato davvero il massimo. Timonare un AC 45 è davvero qualcosa per pochi fortunati“.

Ma quale è il segreto per far navigare questa barca in foiling?
“Mi hanno spiegato qualche trucchetto per fare volare la barca quando c’è poco vento. Mandare il timone all’orza e alla poggia per cercare di fare accelerare la barca, passando dalla bolina stretta fino al lasco. Questo fa si che la barca si alzi su entrambi gli scafi.

 

GUARDA IL VIDEO DI LAND ROVER BAR IN NAVIGAZIONE ALLE BERMUDA

 

Leave a comment

Your email address will not be published.


*