Ultime:

PROVATA. Grand Soleil 34, in sella al purosangue Del Pardo . FOTO e VIDEO

I numeri a vela parlano per lei, il nuovo GS 34 non ha tradito le aspettative, una barca tecnica e scattante, un progetto ambizioso che promette molto bene

Il nuovo GS 34 in navigazione sotto A2. Foto Giuffrè/Giornale della Vela

L’avevamo visitata in anteprima a Cannes ma non vedevamo l’ora di provarla. La nuova entry level dei Cantieri del Pardo, il Grand Soleil 34, progetto Skyron, è una delle barche più attese della stagione dei saloni e le aspettative, da quanto emerso dal nostro test, non sono andate deluse. Il target è chiaro: andare a sfidare nelle prove offshore, in Mediterraneo e in Oceano, le regine francesi, JPK e Sun Fast su tutte. Ma non solo questo, anche una barca giovane e fresca per rompere i canoni classici della crociera sportiva.

Siamo stati a provarla nel Golfo del Tigullio, in una giornata non semplicissima per il vento ballerino ma comunque significativa per il test della barca: dalla Tramontana iniziale sugli 8-9 nodi siamo passati a un leggero Sud di simile intensità, la prova del Grand Soleil 34 è avvenuta così nelle sue condizioni potenzialmente critiche, quelle di vento leggero.

Il nuovo 34 è una barca che al timone va “assaggiata”: la barra (ma verrà prodotta anche con doppia ruota), va toccata con cura e le correzioni devono essere minime per non penalizzare le velocità. Con una doppia pala e un baglio massimo arretrato piuttosto accentuato, è necessario incidere poco sul timone onde evitare inutili e controproducenti spostamenti d’acqua. Una volta posizionato sul suo binario il 34 incrementa i numeri rapidamente e anche in uscita di virata la perdita di velocità è di appena mezzo nodo.

A bordo del GS 34 durante il nostro test. Foto Giuffrè/Giornale della Vela

Nelle condizioni del nostro test il nuovo 34 non fa fatica a navigare mezzo nodo sotto la velocità reale del vento, con un angolo apparente intorno ai 35 gradi, ma in alcuni momenti siamo riusciti anche a pareggiare la velocità del vento.

Uno dei momenti in cui abbiamo navigato vicinissimi alla velocità del vento: velocità barca 4.9 , vento reale 5.2, angolo apparente al vento 26 gradi. Foto Giuffrè/Giornale della Vela

Al lasco sotto gennaker il nuovo 34 entra nella sua dimensione naturale. Non è una barca da andature profonde alla poggia ma, essendo in grado di produrre un buon apparente, predilige i laschi e non fa fatica a salire sopra i 7 nodi non appena il vento raggiunge i 9, con un angolo al vento tra i 100 e i 110 gradi, per poi riuscire a poggiare ulteriormente in accelerazione.

Tutti i dettagli del nostro test, i numeri completi, i particolari tecnici, il focus sugli interni e sul concetto generale della barca, sul ricco numero cartaceo dicembre/gennaio del Giornale della Vela.

Lunghezza fuori tutto 10,70 m
Pescaggio 2,18 m
Dislocamento 4.900 Kg
Baglio massimo 3,60 m
Bulbo 2.200 Kg
Randa 40 m^2
Genoa 110% 31 m^2
Gennaker 110 m^2

www.grandsoleil.net

Mauro Giuffrè

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NEWS DI BARCHE E CANTIERI

1 Comment on PROVATA. Grand Soleil 34, in sella al purosangue Del Pardo . FOTO e VIDEO

  1. perchè la prova del Grand soleil 34, sia sul gdv che su you tube e senza sonoro?

Leave a comment

Your email address will not be published.


*