Ultime:

Il nonno Antonino racconta la prima regata del nipote. Questa si che è VELA Cup!

Con piacere pubblichiamo la mail che ci ha inviato Antonino Venneri e che ben rappresenta quello che noi chiamiamo lo "spirito della VELA Cup"

Con piacere pubblichiamo la mail che ci ha inviato Antonino Venneri, un racconto da bordo del suo Jeanneau 54 DS Suspiria 2, della sua esperienza alla TAG Heuer VELA Cup Trofeo Mario Foremnton, e che ben rappresenta quello che noi chiamiamo lo “spirito della VELA Cup” ovvero una regata per tutti, dove vince non solo chi per primo taglia il traguardo, dove a bordo non ci sono solo professionisti o accaniti regatanti, ma tanti crocieristi che hanno voglia di viversi una giornata di mare diversa, famiglie in vacanza, equipaggi che uniscono nonni e nipoti, padri e figlie.
Ormai esperti del Trofeo Fomenton, poiché abbiamo partecipato ad almeno diciotto edizioni, decidiamo oltre all’ equipaggio storico (tutti croceristi) di imbarcare Giacomino, il mio nipotino di otto anni.
Le previsioni danno vento forte ma decidiamo comunque di portarlo con noi e partiamo con il genoa arrotolato per metà e randa avvolgibile nell’albero al 50%.  Le vele fanno delle brutte pieghe che ci freneranno senz’altro ma ci sono 30 nodi e la prudenza non è mai troppa.
Ludovica è attenta, mi dà i minuti prima dello start e partiamo molto bene, ci avviciniamo a Punta Sardegna , oltre non c’è riparo, navighiamo male con la randa sventata e genoa arrotolato, del resto il rullafiocco è quello che è… non c’è più ridosso,  il vento spinge forte, ci guardiamo e decidiamo di aprire tutto il genoa.
Giacomino guarda suo padre e l’entusiasmo iniziale svanisce lasciando il posto all’insicurezza, accenna a un piccolo pianto e si strige forte al suo papà che quindi non ci può essere di nessun aiuto, ormai è con noi e non si può più tornare indietro.
Risaliamo il vento di bolina  sino a Secca Corsara finendo spesso con la prua in acqua ma viaggiamo a 7 nodi e mezzo, maciniamo miglia e siamo in buona posizione, non vedo l’ora di cambiare mura.
Giacomino è attaccato come una cozza al suo papà ma finalmente arriviamo in boa: si cambiano mura e viaggiamo verso Spargi col vento al lasco a 8 nodi e mezzo, non male, ma non riusciamo guadagnare acqua.
Onda di un metro e mezzo,  Andrea alla scotta della randa: “Stai attento” – gli dico – quando prendiamo l’onda molla la scotta” e lui prontamente esegue.
Il boma passa  e siamo a farfalla,  si viaggia a 8 nodi ma si guadagna in metri, tanti, siamo all’ultimo bordo e al traverso abbiamo un nostro avversario con un bel vantaggio ma si è portato troppo sotto costa ed è più  lento. “Dai che lo superiamo….  è fatta…”  superato  e tagliamo il traguardo .
Siamo noni in reale!! Davanti a noi solo i i mostri : Mylius 76, il nuovo Swan 50, Swan 45, Swan 45, Swan 70, Swan 651, Comet 51, Solaris 50.
Siamo stati bravi!  Chissà, forse in tempo compensato un piatto lo vinciamo.
Niente.
Vedo la classifica e siamo scesi sino alla 16°  posizione. Non ci credo! Ma come è possibile? Capiamo subito che i compensi non ci sono favorevoli.
Ma come?
Uno Janneau 54 DS , con avvolgiranda nell’albero, avvolgifiocco, mobili in massello di teck, lavatrice,  lavastoviglie , gruppo elettrogeno eccetera ha un GPH 598,14 e lo Swan 45 con albero in carbonio, randa steccata, genoa inferito nello strallo di prua,  neanche un piatto a bordo ha un GPH di 627,55.
Che peccato,  credevamo di essere andati bene,  pazienza.

Siamo alla premiazione,  sfilano tutti gli equipaggi,  l’organizzazione è stata perfetta sia in regata che fuori; è stata una giornata fantastica  e quando tutto ormai sembrava concluso, l’Organizzazione premia il partecipante più giovane iscritto FIV .
Capperi è Giacomino!!! Lui corre a prendere il suo premio, lo alza mentre tutti lo applaudono….. è troppo bello è lì sul podio e non vuole più scendere, tutti lo inneggiano lo fanno sentire importante. Bellissimo.
Ci vediamo l’anno prossimo, magari aggiusteranno il GPH!

SCOPRI COME E’ ANDATA LA TAG HEUER VELA CUP TROFEO FORMENTON

    

Leave a comment

Your email address will not be published.


*