Ultime:

Sarà un Fastnet da record e l’Italia fa il tifo per Ars Una

I Volvo, i maxi, gli IMOCA 60 e anche una barca italiana: al via un Fastnet con grandi numeri e il record di 384 iscritti

Il menù della Rolex Fastnet Race, l’iconica prova d’altura che parte da Cowes (isola di Wight) il 6 agosto nel mitico canale chiamato Solent, costeggia le coste sud dell’Inghilterra e poi fa rotta sullo scoglio del Fastnet e sud dell’Irlanda prima di rientrare sulle coste inglesi, quest’anno è particolarmente ricco. Partiamo dai numeri: sono ben 384 le imbarcazioni iscritte e questo rappresenta un record per la regata.

Tra queste ci saranno numerosi Imoca 60 freschi di Vendée Globe, una nutrita flotta di Class 40, e i Volvo Ocean 65 che disputeranno la loro Leg Zero in vista della partenza ufficiale del giro del mondo in equipaggio da Alicante il 22 ottobre 2017. Se ciò non bastasse saranno presenti alcuni dei più performanti maxi al mondo, come il CQS di Ludde Ingvall. E l’Italia? Ci sarà anche una barca tricolore e in particolare si tratta del Mylius 15e25 Ars Una di Vittorio Biscarini che ha affrontato questa lunga trasferta per confrontarsi con il top dello yachting mondiale e correrà nella difficile classe IRC 1.

Tanti quindi gli spunti interessanti di questa regata, a cominciare dallo storico percorso di 607 miglia che negli anni ha alternato tempeste epiche ad edizioni difficili nel vento leggero. Al momento le previsioni sembrano delineare un inizio nel vento leggere lungo le coste inglesi ed una risalita nel mare d’Irlanda con un regine di ovest-sudovest intorno ai 20 nodi, quindi grandi velocità al traverso/lasco. Grande curiosità anche per l’antipasto di Volvo Ocean Race: saranno sette i team della Volvo presenti, la regata fa parte dell’articolato programma della Tappa zero che prevede dopo il Fastnet altre prove la più lunga delle quali sarà la St. Malò-Lisbona di 770 miglia.

www.rolexfastnetrace.com

Tracking QUI

Leave a comment

Your email address will not be published.


*