Ultime:

“Cosa non capisci della parola poggia??”. Lo “Stupidario” delle frasi più divertenti in barca

Le frasi memorabili, gli insulti più originali, le domande da profani. A bordo se ne sentono di tutti i colori: ecco lo "stupidario" dei velisti

stupidarioIn barca se ne sentono di tutti i colori: a parte l’inflazionato “già che sei lì”, con il quale inchioderete per tutta la crociera il povero sfortunato che al momento sbagliato si ritrova sulla scaletta che porta sottocoperta, le “perle di saggezza” e gli insulti memorabili si sprecano.

Così abbiamo deciso di giocare con voi, chiedendovi (sulla nostra pagina e sui più popolari gruppi di vela su Facebook: Velisti in Facebook, VelAmica, Diportisti e Amici della Vela 2.0) di scriverci tutte le “meglio frasi” che vi venissero in mente. Ovviamente non vi siete fatti attendere: chi ha contribuito direttamente sotto ai post, generando un flusso esilarante di commenti, chi ci ha inviato in privato le perle chiedendoci di non citare chi le aveva pronunciate per timore di “ritorsioni”. Nel frattempo anche noi della redazione abbiamo scavato nei nostri ricordi. Il risultato è questo bello “stupidario” in cui abbiamo selezionato le pillole più esilaranti, almeno secondo noi!

LO “STUPIDARIO” DEI VELISTI

Tattico a timoniere in regata: “Cosa non capisci della parola poggia??”
Mauro

Motoscafaro che durante una regata io sotto spii ferma la sua barca davanti alla mia e chiede… “a capo’ ndo se va pe’ Ponza?”…giuro è vera.
Mercante Reloaded

“Barbara… scendi sotto coperta e accendi la radio sul canale 16 per favore?”…dopo qualche minuto…”aho, il canale più basso che trovo è 87,5!”
Guglielmo

In rada: “ma facendo scendere così velocemente l’ancora, non c’è pericolo che si porti giù la barca?”
Sergio

Sentita sul nauta 54 My Song. Tattico in regata all’equipaggio deconcentrato: “Siamo qui per regatare, mica per scoreggiare!
Eugenio

Mia figlia dopo la prima regata in Optimist, dopo due prove rientra: “mamma abbiamo fatto due prove, ma la regata vera quando si fa”?
Petra

Spiegando la barca ad alcuni clienti, arrivo alle scotte. La moglie: “voleva dire corde!” Io: “no signora, scotte”. Il marito: “si chiamano scotte perché stando tutto il giorno al sole, scottano”. Io rido. Pensavo scherzasse. Purtroppo era serio!
Sergio

Giorgio Zorzi, presidente della Classe Ufo 22: “guarda che transumanza”. Con “transumanza” definisce il passaggio degli uomini al trapezio da una mura all’altra durante la virata di un classe libera.
Eugenio

“Basta! Sono stufa!!!!… cazzo e rando tutto il giorno!!!!!!!”
Laura

“Dammi scarso. Dammi scarso. Dammi scarsoooo. DAMMI SCARSOOOO!!!”. Buono di 20 gradi. Seguono bestemmie.
Ghego

Su Mini650 al GPI ’17, solo 2knt totalmente invelati con spii che stava su x miracolo ricevuto, il mio skipper mi dice: “devi stare immobile, non bere, non mangiare, non pisciare, non respirare…dai dai che ci muoviamo…”. E arrivammo disidratati forte
Serena

In palermitano… “compà, compaaare…Chettedevo telefonare per virare?”
Fabrizio

Campionato Invernale di Palermo, domenica tarda mattinata: il Comitato perde tempo a piazzare il campo, una voce alla radio, in siciliano stretto : “Comitatoooo, allistemuni ca c’è Palermo-Inter”, tradotto: “Comitato, orsù, si affretti che vorremmo andare a vedere la partita”
Francesco

Tattico professionista su barca di serie. Viene superato dalla prima, dalla seconda, dalla terza, la quarta e via così, le prova tutte per far andare più veloce la barca, alla fine sbotta: “Armatore la verità è che questa barca non cammina neanche a calci in culo”. Gelo a bordo.
Federico

Al telefono con un amico che conosce poco di vela… “ciao Giorgio mi puoi chiamare più tardi che sto armando la barca?”…”va bene, ma cosa fai? ci metti i missili??”
Roberto

I duri alle regate che non socializzano a terra: “non siamo qui per fare amicizie”
Paolo

“Quanto dura una gara di barche a vento?”
Luigi

Tono da calmo a fortemente incazzoso: “poggia, poggia, poggia, POGGIA, POGGIAA!!! Dall’altra parte!!!!!!”
Alberto

Domanda da profano. “Ma se si va a motore, l’albero si toglie e si lascia in porto?”
Sergio

“Perché non indossi una cerata? non vedi che c’è mare?”… “Ma no Don Carlo sono ancora asciutto!” (Don Carlo Di Mottola -Chica Tica – con un suo membro di equipaggio, un giovane).
Fausto

“A che ora finisce la regata???”
Enrico

Tattico di un First 34.7, mentre un TP52 a un vecchio Pirelli gli sfila sottovento: “Ehi! Belin! E’ facile becciare con il cXXo duro!” (becciare, in genovese, significa fare l’amore)
Giovanni

AVETE ALTRE FRASI MEMORABILI DA SEGNALARCI?
FATELO CON UN BEL COMMENTO!

SCOPRI TUTTE LE NEWS DI CROCIERE E AVVENTURE

7 Comments on “Cosa non capisci della parola poggia??”. Lo “Stupidario” delle frasi più divertenti in barca

  1. Ormeggio:fammi un mezzo collo…no gira la cima dall’altra parte…no così …vabbè fammi il nodo delle scarpe!

  2. me lo dite voi quando cazzare la branda?

  3. Tailer Italiano a Tattico USA che commette errore inumano: Merda!!! Tè capìsi Merda!!!!

  4. A Caprera alla radio (a terra) con tono affannato : Ripetete ripetete !! Andate a fondo perché la radio fa schifo ???

    (dalla barca) Ma no ho detto ” diamo fonda alla rada di mezzo schifo “

  5. Entriamo nel porto di Marciana per fare acqua, dalla banchina ci urlano di metterci all’inglese, mio fratello inesperto risponde, no grazie siamo italiani

  6. Ormeggio: skipper all’uomo a prua con in mano la cima da lanciare, “Lancia”, e vedi tutta la cima addugliata che parte verso il pontile.

  7. Pirelli: dove partecipa anche Carlo Tronchetti Provera con il Kauris III, ennesimo periodo no dell’Inter… ad un certo punto appare una barca con la renda a righe nero azzurre ed una scritta che da lontano non si legge.. quando si avvicina si può leggere “Please, one more time before we die!”. Traduzione: “Per favore, ancora una volta prima di morire.”

Leave a comment

Your email address will not be published.


*