Ultime:

Ancora Francesco Marrai! A Hyeres il livornese è d’argento, ma l’Italia piace

Francesco Marrai brilla ancora, la stellina azzurra finisce sul podio anche a Hyeres ma ad entusiasmare è tutta la giovane squadra olimpica italiana

Foto Jesus Renedo

Se son rose fioriranno, ma intanto la vela azzurra, nei suoi esponenti più giovani, cresce e ottiene buoni risultati. Francesco Marrai è sicuramente uno degli esponenti di spicco di una leva che ha iniziato con il piglio giusto il nuovo quadriennio olimpico, andando a centrare risultati importanti nei campi di regata che contano. Dopo la vittoria al Trofeo Princesa Sofia di Palma, Marrai chiude infatti secondo la tappa di Coppa del Mondo di Hieres, dopo avere terminato la medal race quinto. Se vogliamo c’è qualche rimpianto, dato che il livornese partiva in testa alla classifica, ma è riuscito comunque a salire sul podio dopo una medal race complessa che lo ha visto leggermente in ritardo in partenza.

Risultati finali anche per il Singolo Paralimpico 2.4, che ha chiuso la serie di 10 prove con un bel risultato per la vela italiana: grazie a una notevole regolarità nei piazzamenti – mai oltre il sesto posto – Antonio Squizzato, già azzurro in tre edizioni delle Paralimpiadi e seguito a Hyeres dal Tecnico Filippo Maretti, ha conquistato la medaglia d’argento dietro il francese Seguin, risultato che fa ben sperare in vista dei prossimi Para World Sailing Championships, in programma a Kiel, in Germania, a fine giugno.

Per quanto riguarda gli altri azzurri in acqua a Hyeres, Mattia Camboni ha chiuso quinto tra gli RSX, Crivelli Visconti-Togni sesti nel 49er, Tita-Banti ottavi nel Nacra 17. Bene anche Silvia Zennaro, che chiude sesta nel Laser Radial, ed Elena Berta-Sveva Carraro, quinte nel Doppio 470 femminile.

Leave a comment

Your email address will not be published.


*