Ultime:

FOTOGALLERY St. Barth’s Bucket Regatta, guardare (per fortuna) non costa nulla

Lo spettacolo della St. Barth’s Bucket Regatta immortalato dalle foto del maestro Borlenghi: partecipare è un lusso per pochi. Ma guardare non costa nulla!

St. Barth’s Bucket Regatta
Che spettacolo la St. Barth’s Bucket Regatta,
uno dei più esclusivi appuntamenti internazionali per i superyacht e J-Class, che anche quest’anno ha consacrato l’isola caraibica di Saint Barthelemy come capoluogo della “supervela” internazionale! Acque cristallo, paesaggi mozzafiato, un bel po’ di mondanità (c’è a chi piace e a chi no) ma soprattutto barche splendide.


St. Barth’s Bucket Regatta
SEI PERINI, MA SOPRATTUTTO SEI J-CLASS

Vi basti sapere che all’edizione di quest’anno, la numero 30, erano in gara ben 6 barche sfornate dal cantiere Perini Navi: Aquarius (47m), Maltese Falcon (88m), P2 (38m), Perseus3 (60m), Rosehearty (56m), Zenji (56m). Ma soprattutto, sei i J-Class in gara: per la cronaca, ha vinto tra loro Hanuman, seguito da Velsheda (varato nel 1933 dagli scali del cantiere Camper & Nicholson) e Lionheart.

St. Barth’s Bucket Regatta
Abbiamo anche parlato troppo: godetevi lo spettacolo dei J-Class, se volete invidiate i fortunati armatori e gli equipaggi, sognate ad occhi aperti, con le foto del maestro Carlo Borlenghi!

LO SPETTACOLO A SAINT BARTH SECONDO CARLO BORLENGHI

… MA NON C’ERANO SOLO J-CLASS, SIA CHIARO!

QUI LA CLASSIFICA DEI J-CLASS

QUI LA CLASSIFICA DELLE VARIE CATEGORIE

Leave a comment

Your email address will not be published.


*