Ultime:

Troppa fatica in manovra? Paranca che ti passa!

Spesso la troppa fatica in manovra e nella regolazione delle vele può rendere “pigri”, sia in regata che in crociera: e allora perché non applicare, dove possibile, paranchi per diminuire gli sforzi?


Spesso la troppa fatica in manovra e nella regolazione delle vele può rendere “pigri”, sia in regata che in crociera. Allora, perché non fare sì che le manovre “dure” vengano alleggerite?

DOVE INTERVENIRE

Oltre ad aggiungere paranchi alla scotta della randa per diminuire lo sforzo, è possibile montare una seconda scotta per la sua regolazione di fino, quando il carico sul sistema primario è eccessivo e non si riesce a cazzare oltre. Si realizza un secondo circuito con una cima più sottile rispetto a quella principale, composto da molteplici paranchi.

Con un gennaker non dovete cazzare la drizza a ferro come invece accade nei Code Zero, dove una buona tensione riduce a livelli accettabili la catenaria: ecco una soluzione per limitare lo sforzo del bompresso scaricando parte della trazione sul golfare d’ormeggio, se la barca ne è dotata.

La maggior parte del circuito, solitamente, corre sotto il boma dove è consigliabile farlo dentro una tasca in pvc con la zip, che avvolge il boma, al fine di evitare che il circuito svolazzi pericolosamente. Lo stesso discorso può valere per il carrello del fiocco: di norma sulle barche di serie non sono previsti sistemi per la regolazione di fino dal pozzetto, per cui è il caso di montare un sistempa di paranchi sulla rotaia del fiocco esistente per diminuire lo sforzo. Alcune aziende forniscono un kit già predisposto da montare sulla rotaia, e il montaggio potete farlo da soli.

Anche il paterazzo deve essere facilmente regolabile. Per la crociera può anche andare bene il comodissimo sistema a manovella, ma se volete utilizzare la barca in regata, un circuito con molteplici paranchi o di tipo idraulico renderà molto più veloce la regolazione.

LA GRANDE MAPPA DEI PARANCHI (CLICCA SULL’IMMAGINE PER INGRANDIRLAparanchi

1 Trackbacks & Pingbacks

  1. Troppa fatica in manovra? Paranca che ti passa!

Leave a comment

Your email address will not be published.


*