Ultime:

BlackCat 35 M: arriva dal futuro il nuovo catamarano di lusso per una crociera a 20 nodi

BlackCat, un catamarano full carbon che navigherà fino a 32 nodi. Perché prendere un monoscafo di 50 metri quando ne bastano 35 di un multiscafo?

BlackCat Superyachts ha appena annunciato un nuovo progetto: dopo il bolide di 50 metri arriva questo progetto di 35, il secondo quindi nella innovativa gamma BlackCat disegnata da Malacolm McKeon, una vera istituzione nel mondo dei superyacht.  Costruito interamente in carbonio ha come primo obiettivo quello di massimizzare le prestazioni a vela, senza rinunciare alla velocità anche quando si muove a motore. Il baglio massimo è davvero impressionante e misura 14 metri.
Sono tanti i motivi per cui questo catamarano di lusso è il sogno di ogni crocierista: in primo luogo la velocità media di crociera stimata si aggira intorno ai 20 nodi ma può arrivare fino a una velocità massima di 32. Questo significa che questo catamarano di 35 metri è una buona alternativa a un monoscafo di 40-50 metri rispetto al quale porta con sé anche il vantaggio di avere sbandamenti minimo. A bordo non manca ogni genere di comfort, finestrature enormi (la navicella centrale è una calotta tutta vetrata), spazi immensi e un design moderno che lascia a bocca aperta.

E sono tanti i grandi nomi della nautica coinvolti in questo progetto: in primo luogo il cantiere Baltic Yachts specializzato in costruzioni composite in carbonio; per quanto riguarda le vele e il rigging, lo sviluppo del piano è stato affidato al North Technology Group (North Sails, Southern Spars and Future Fibers) e per lo stile degli interni c’è M2 Atelier, uno studio di architettura internazionale che ha previsto sei cabine per un totale di otto posti letto, più quattro per l’equipaggio. L’ambiente è molto ampio e luminoso: pozzetto e salone interno formano un unico spazio sullo stesso livello che è già il luogo perfetto per ospitare grandi cene e divertimento. Ovviamente questo progetto è customizzabile in ogni dettaglio secondo le esigenze dell’armatore.

 

 

Leave a comment

Your email address will not be published.


*