Ultime:

Dove andare in barca nel 2017, gli eroi del Vendée, le occasionisime! Il nuovo numero del GdV è in edicola

In questo numero del Giornale della Vela scoprirete quali sono i luoghi mitici in cui navigare nel 2017, chi sono i due eroi del Vendee Globe, quali sono le occasionissime sul mercato dell'usato. Poi tecnica, storie di mare, inchieste e molto altro! In edicola e in digitale

Benvenuti a bordo del numero di Marzo del Giornale della Vela, in edicola e in digitale. Quali sono i luoghi più belli del mondo dove andare in barca nel 2017? Bella domanda. A risolvere la questione ci hanno pensato due fonti autorevolissime, il più prestigioso quotidiano del mondo, il New York Times e il guru dei diportisti di tutto il pianeta, Jimmy Cornell. In un grande servizio vi presentiamo le loro scelte, divise in due classifiche delle loro Top Ten. La classifica dei 10 luoghi da visitare in barca nel 2017 del New York Times è, per così dire, più abbordabile e spazia dal Mediterraneo al mar Artico, dai Caraibi all’oceano Pacifico. La classifica dei 10 luoghi più belli del mondo dove navigare, stilata della massima autorità delle grandi navigazioni a vela nel mondo, Jimmy Cornell, è assoluta. E bisogna crederci se li consiglia lui, l’uomo che negli ultimi 40 anni ha percorso 200.000 miglia i tutti i mari e gli oceani del pianeta, tre giri del mondo compresi.

Questa preziosa classifica è stata pubblicata sul numero di febbraio della rivista Yachting World, e segnala i luoghi che vanno visitati una volta nella vita. Dopo esservi lustrati gli occhi scorrendo i 20 luoghi più belli dove andare in barca nel 2017, sappiate che tutti questi angoli di paradiso li potete visitare non solo con la vostra barca ma semplicemente affittandone una. Perché oggi, anche nelle località più sperdute, come alcune di quelle segnalate da Cornell, potrete trovare l’opportunità di imbarcarvi e di navigare a vela. Basta aprire Google e cominciare la ricerca. Il sogno di una vita oggi si può avverare. Dovunque.

Questo, e molto altro, troverete nel numero di febbraio del Giornale della Vela. Scopritelo in anteprima con noi, ecco alcune “chicche” che troverete…

1. LE STRAORDINARIE VITE PARALLELE DEGLI EROI DEL VENDEE GLOBE
Ci hanno fatto sognare, con il loro match-race durato quasi 25.000 miglia. Stiamo parlando di Armel Le Cleac’h e Alex Thomson, primo e secondo classificato al giro del mondo in solitario. Vi raccontiamo le storie delle loro vite fuori dal comune, attraverso gli splendidi ed esclusivi disegni di Luca Tagliafico, affermato illustratore italiano.

2. OCCASIONISSIME (57 CHICCHE DELL’USATO DA 10 A 300.000 EURO)
Quanti soldi avete da spendere per comprare una barca usata? Diecimila euro o trecentomila? C’e’ sicuramente la barca che fa per voi, indipendentemente dal budget a vostra disposizione. Per facilitarvi la scelta abbiamo selezionato 57 modelli che hanno fatto la storia passata e recente della vela, barche che hanno quel certo non so che dal punto di vista estetico, progettuale, qualitativo. Insomma, barche che vale la pena di possedere…

3. LE NOSTRE BARCHE DEL MESE
Abbiamo provato l’X43, il nuovo dodici metri del cantiere danese fa da “ponte” tra la gamma per la crociera Xc e quella più corsaiola, la Xp. Un barca “comodamente sportiva”, con un’alta qualità costruttiva e attenzione per i particolari. in più vi presentiamo nel dettaglio il nuovo Hallberg-Rassy 44, la barca che è una vera e propria rivoluzione per il cantiere svedese.

4. QUANDO UN NAUFRAGIO SI TRASFORMA IN UNA BELLISSIMA ESPERIENZA DI VITA
In questo servizio vi raccontiamo la bella storia di Andrea Barbera, naufragato in Adriatico con il suo catamarano: i pescatori gli hanno ritrovato la barca ed è stato “adottato” dagli abitanti di uno sperduto paesino alla foce del Po. Quando la solidarietà aiuta a superare gli ostacoli.

5. PRO E CONTRO DELLA COPPA CHE VERRA’
La regata più famosa e antica del mondo guarda al futuro o è morta? Ecco due opinioni contrapposte di due lettori, chi è a favore del nuovo format, chi invece rimane saldamente dell’idea che la Coppa America abbia ormai perso il suo fascino. Ne approfittiamo inoltre per raccontarvi la storia delle barche più folli che si sono viste nella storia dell’America’s Cup!

6. IL FRANCO-ROMAGNOLO GIRAMONDO
Patrick Phelipon è il più italiano dei navigatori francesi iscritto alla Golden Globe Race: velista, progettista, velaio, si prepara (a 63 anni) per la sfida della vita. Con il sestante del suo grande amico Cino Ricci. Lo abbiamo raggiunto per un’intervista

7. QUANDO L’EQUIPAGGIO NON SERVE
Abbiamo chiesto a Stefano Chiarotti, specialista in lunghe navigazioni in due, di raccontarci come navigare al meglio in equipaggio ridotto: sicurezza, strumentazione di bordo, turni, manovre, cambusa e tutto quanto c’è da sapere per stare tranquilli anche se in barca siete circondati da profani. Ci ha svelato tutti i suoi preziosi “trucchi”…

8. 10 BUONI MOTIVI PER VENIRE AL VELAFESTIVAL
La nostra festa della vela, dal 4 al 7 maggio a Santa Margherita, diventa sempre più grande. Ecco dieci buoni motivi per cui quest’anno non potete mancare e per i quali dovete segnarvi le date in agenda.

9. V PER… VELMAN
Il 1986 è una data rivoluzionaria per il mondo del sailmaking: nascono le vele a fibre orientate, ovvero le “membrane”. Protagonista del cambiamento epocale è una veleria italiana: la Velman. Scopriamola in una bella intervista con il suo fondatore Alberto Manfredini.

10. RISCHIAVA DI VINCERE LA GIRAGLIA, INVECE L’HA PERSA E L’HANNO SQUALIFICATO
L’incredibile e per certi versi kafkiana vicenda di un armatore che ha soccorso una barca che aveva perso il timone ed è stato squalificato per condotta antisportiva. Ripercorriamo questa assurdità con le parole di Franco Salmoiraghi, il protagonista di questa vicenda. Sperando che sia destinata a rimanere un unicum nel mondo delle regate e della navigazione!

Ricordate, ci sono anche tanti altri buoni motivi per non perdere il nuovo numero di marzo del Giornale della Vela. In edicola, su iPad, iPhone e su tutti i tablet e gli smartphone Android.

ABBONATI SUBITO!

Leave a comment

Your email address will not be published.


*