Ultime:

VIDEO Impazza la moda della vela su ghiaccio (a velocità folli)

Si chiama ice sailing, ed è un fenomeno recente a livello di regate ma che affonda le sue radici più di secolo fa. Il fenomeno del momento è un ex-timoniere di Coppa America...

Nel momento in cui si ghiacciano i laghi in USA si smette di andare in barca a vela? Ma neanche per idea: gli yankee si sono inventati i Campionati Mondiali di vela su ghiaccio (DN Iceboat Worlds, giunti alla loro 11ma edizione), corsi su imbarcazioni ultraleggere che scorrono su lame, proprio come dei pattini. Si parte allineati in stile podistico, con tanto di giudice con bandiera a scacchi che dà il via: gli skipper corrono sul ghiaccio spingendo le loro barche e poi si lanciano al timone. Dopodiché si tratta di una regata a tutti gli effetti, con velocità che superano i 35 nodi. Uno dei migliori interpreti dell’Ice Sailing è un velista che viene dal freddo: il polacco Karol Jablonsky, timoniere con esperienze anche in Coppa America (vi ricordate nel 2005 Desafio Espanol?), che quest’anno al Lake Kegonsa di Madison, in Wisconsin, ha vinto il Campionato Mondiale.

QUI UN VIDEO DELLE SPETTACOLARI REGATE

KAROL JABLONSKY, IL VIDEO DA BORDO AGLI EUROPEI

ICE SAILING, UN FENOMENO ANTICO
Ma attenzione, il fenomeno dell’Ice Sailing affonda le sue radici già verso la fine dell’800 negli Stati Uniti settentrionali, dove gli inverni erano rigidi e i fiumi gelavano, si usava realizzare delle imbarcazioni costruite per scivolare sul ghiaccio sospinte dalle vele, per spostarsi da una sponda all’altra dei fiumi. Barche che ora tornano a vivere

UN MISSILE DI FINE OTTOCENTO
Ogni primo fine settimana di marzo va in scena un raduno delle Ice Boats a Catskill Mountains (100 km a nord di New York) e alcuni ragazzi, nelle scorse edizioni, si sono presentati con il “Rocket”, una spettacolare ice boat di ben 50 piedi che hanno impiegato 10 anni a restaurare. Interamente in legno massiccio, dotata di armo velico classico, il “Rocket” compì la sua ultima navigazione su ghiaccio nel 1920 prima di essere abbandonato in un fienile. Ci è voluta tutta la pazienza del mondo per riportarlo all’antico splendore, ma ne è valsa la pena. Guardate un po’ che missile questa bestia arrivata direttamente dal XIX secolo!

GUARDA CHE SPETTACOLO “ROCKET” IN NAVIGAZIONE

Leave a comment

Your email address will not be published.


*