Ultime:

10 luoghi in Mediterraneo dove navigare almeno una volta nella vita

mediterraneoCi sono luoghi che rimangono nel cuore, specchi d’acqua cristallini e paesaggi mozzafiato, che ci si gode davvero solo se siete in barca. Ne abbiamo selezionate dieci in tutto il Mediterraneo, dove, almeno una volta nella vostra vita, dovrete navigare, se ancora non ne avete avuto la fortuna!

1. Bodrum (Turchia)

5_bodrum10

La città, situata nel sud-ovest della Turchia, altro non è che la antica Alicarnasso, governata dal leggendario re Mausolo (da cui la parola mausoleo): Bodrum trasuda di storia, a cominciare dal gigantesco castello medievale, edificato dai Cavalieri di Rodi, che custodisce l’entrata della baia. Punto d’unione tra Egeo e Mediterraneo sin dall’antichità, Bodrum è conosciuta per i suoi cantieri di barche da diporto. Anche oggi, gli uomini del mestiere continuano la tradizionale costruzione di imbarcazioni quali il Tirhandil, con la prua e la poppa a punta e la “Gulet”, con un baglio largo e la poppa rotonda. Esplorate la costa nei dintorni della città, ricca di grotte e anfratti, e non dimenticate di immergervi alla ricerca delle coloratissime spugne. Scopri le migliori proposte del noleggio.

2. Bonifacio (Corsica)

cs_28_bonifacio-1

L’ingresso nel lungo e stretto fiordo che termina con un delizioso porticciolo merita da solo la vista. La cittadina si arrampica tra le alte pareti in calcare bianco, che la rendono un approdo sicuro, ma soprattutto unico al mondo. Respirate l’aria dal profumo di sale, e se oltre alla vela coltivate la passione della semiologia, ascoltate i vecchi parlare il dialetto bunifazin, in tutto e per tutto simile al genovese del XIII secolo. Scopri le migliori proposte del noleggio.

3. Dubrovnik (Croazia)

dubrovnik_view

Acque cristalline, condizioni meteo ideali e oltre 1200 tra isole e isolette da esplorare rendono la costa dalmata meta per eccellenza di una crociera adriatica. Non a caso è stata inclusa nei “50 migliori posti da visitare in barca prima di morire” dal giornalista americano Chris Santella. Dubrovnik è la ciliegina sulla torta: uno dei porti medievali meglio conservati del Mediterraneo, dopo il restauro e la riparazione dei danni provocati dai bombardamenti del ’91 è stata dichiarata patrimonio dell’umanità UNESCO. Scopri le migliori proposte del noleggio.

4. Formentera (Spagna-Baleari)

formentera

Se la trasgressione e il turismo sfrenato non fanno per voi, evitate di ormeggiare a Ibiza e calate l’ancora nei pressi di Formentera: ammirerete panorami di uguale bellezza e acque altrettanto limpide, ma molto meno affollate (agosto escluso). Uno spettacolo unico è offerto dalla spiaggia rosa di S’Espalmador, isoletta a soli 150 metri dalla punta nord di Formentera: si può tranquillamente dar fondo in 4-5 metri d’acqua e godersi uno dei ripari più belli del Mediterraneo. Scopri le migliori proposte del noleggio.

5. Golfo del Quarnaro (Croazia)

407633-1

Il braccio di mare che separa l’Istria dalle isole di Lussino e Cherso è un “must” di ogni crociera in Adriatico che si rispetti. Luogo di grandi tradizioni marinare, vide crescere Straulino, il più grande velista italiano (nato a Lussinpiccolo). Da qui si raggiunge Krk, la più estesa delle isole dalmate famosa per le sue sinuose colline coperte di profumata macchia mediterranea e le sue grotte carsiche. Attenti alla bora. Scopri le migliori proposte del noleggio.

6. Gramvousa (Grecia-Creta)

gramvousa_02

 

Uno dei posti più magici e selvaggi dell’isola di Creta, sormontato dalla fortezza veneziana più importante dell’isola, è ideale come punto di partenza per fare due bordi fino alla vicina laguna di Balos. Il mare a ridosso della fortezza assume una originalissima tinta verde-blu. Oggi Gramvousa è un oasi naturale protetta. Scopri le migliori proposte del noleggio.

7. Kastellorizo (Grecia – Dodecanneso)

kastellorizo-harbour-conde-nast-traveller-6may14-oliver-pilcher

 

È la più piccola delle isole del Dodecanneso: a 70 miglia da Rodi, rappresenta l’estremo avamposto orientale della Grecia (e per questo pattugliata da numerosi militari pronti a difendere Kastellorizo da un’improbabile attacco turco). Si può ormeggiare dovunque, di vento non ce n’è quasi mai. Un piccolo angolo di paradiso sperduto salito alla ribalta nel 1991 quando Gabriele Salvatores girò sull’isola il suo capolavoro “Mediterraneo”. Purtroppo, sono aumentati a dismisura i turisti, soprattutto nel periodo estivo: conviene calare l’ancora intorno a settembre ottobre, per godere dell’acqua limpidissima e dei tramonti mozzafiato. Remember that night, white steps in the moonlight (“ricorda quella notte, passi bianchi al chiaro di luna”) recita l’incipit della canzone “Castellorizon, on a island” del leader dei Pink Floyd David Gilmour, stregato dal fascino dell’isola. Esplorate questi 9 kmq di incanto e poesia, e non dimenticate di gustare l’ottima moussaka! Scopri le migliori proposte del noleggio.

8. Porquerolles (Francia)

porquerolles-1

Comodamente raggiungibile da Hyères, la più grande delle Isole dell’Oro, a nord, conta su ampie spiagge, mentre a sud il profilo della costa è più frastagliato ed è caratterizzato dalla classica macchia mediterranea: passare una notte in rada tra il profumo dei pini e dell’erica è un’esperienza emozionante, come immergersi nelle acque cristallo circondati da pesci di ogni tipo. Meritano una visita anche le più piccole Port-Cros (sede dell’omonimo parco naturale) e Île du Levant, dove nel 1931 venne fondato uno dei più longevi villaggi naturisti, Heliopolis. Scopri le migliori proposte del noleggio.

9. Saint Tropez (Francia)

saint-tropez-2

Chi ha partecipato almeno ad un’edizione della Giraglia o a qualche regata di barche d’epoca, ricorderà bene la cittadina della Costa Azzurra, la sua splendida citadelle fortificata e il borgo medievale. Anche se, sino agli anni ’50, era un semplice villaggio di pescatori, divenne un luogo di fama internazionale per essere stato lo sfondo di “Piace a troppi”, il film del 1957 che lanciò Brigitte Bardot come massimo sex symbol europeo, e per la famosa canzone “Saint-Tropez Twist” di Peppino Di Capri. Il porto commerciale si trasformò presto in resort turistico e attualmente ospita i grandi yacht appartenenti al jet-set internazionale. ma resta una delle mete imperdibili della Francia mediterranea. Scopri le migliori proposte del noleggio.

10. Zante (Grecia ionica)

zante-3

Ne mai più toccherò le sacre sponde, ove il mio corpo fanciulletto giacque, Zacinto mia, che te specchi nell’onde del greco mar da cui vergine nacque. Tutti abbiamo sentito parlare di Zante, o Zacinto, grande isola del Peloponneso, perchè quando ancora era sotto il dominio veneziano diede i natali a Ugo Foscolo. Nella foto, uno dei suoi angoli più famosi, la cosiddetta “spiaggia del Relitto” o del “Navagio”: raggiungibile solo via mare, deve la sua fama al relitto del MV Panagiotis, imbarcazione usata per il contrabbando di sigarette arenatasi in loco nel 1982. Il 12 agosto del 1953 l’isola venne devastata da un forte terremoto, ma è rinata come e meglio di prima.Se siete appassionati di fauna marina, fate un salto nella zona sudovest dell’isola: all’interno del parco nazionale marino di Zante potrete ammirare alcuni esemplari dell’ormai rarissima Caretta caretta, la tartaruga mediterranea. Scopri le migliori proposte del noleggio.

Scopri qui i dieci luoghi imperdibili in Italia!

Leave a comment

Your email address will not be published.


*