Ultime:

Due barche che hanno fatto la storia della vela (e di cui potete diventare armatori)

Girando su TopBoatMarket.com ci siamo imbattuti in due barche che rappresentano la storia della vela italiana e internazionale: Brava e Idrusa

barche
Girando su TopBoatMarket.com ci siamo imbattuti in barche che rappresentano la storia della vela italiana e internazionale. E che sono lì, pronte ad essere vendute… 

BRAVASPLENDIDA E BRAVA!
Iniziamo con una barca di razza, il One Tonner di 12 metri Morri & Para che è l’ex Brava, progettato nel 1984 da Vallicelli per l’avvocato Pasquale Landolfi, uno degli armatori cardine della vela italiana. Il secondo scafo della serie di Brava fu richiesto da Landolfi per passare dalla prima classe ai 30.5 piedi IOR, con cui prendere parte alla prima One Ton Cup e alla mitica Admiral’s Cup dell’85. Si tratta di uno splendido scafo in lamellare west system, con alberatura rifatta nel 2014: negli interni la disposizione è classica con 8 cuccette, forno, carteggio, wc. E’ Aattrezzata per la crociera e ben invelata per regate locali e raduni di barche classiche. SCOPRI DI PIU’

big_picture_2467_1… O IDRUSA?
Finiamo con un gigantesco Farr 80, Idrusa, 24,20 metri di barca su disegno di uno dei più grandi progettisti nautici della storia, Bruce Farr, appunto, con l’obiettivo, nel 1996 di realizzare una barca monotipo con cui creare un circuito di giro del mondo. Ne è derivata una barca in composito dal dislocamento pesante (24 tonnellate) con una importante superficie velica e un’elevata coppia raddrizzante. La spettacolare superficie velica conferisce la capacità di catturare il vento in funzione a spunti di accelerazione molto importanti e di una velocità che raggiunge quote entusiasmanti soprattutto alle andature di bolina dove esprime tutta la sua potenza nell’affrontare il mare. SCOPRI DI PIU’

Leave a comment

Your email address will not be published.


*