Ultime:

In edicola il numero di settembre: Tutte le barche del 2017 (e molto altro)

Tutte, ma proprio tutte, le novità in anteprima che vedrete ai prossimi saloni autunnali. Questo il focus del numero di settembre del Giornale della Vela, in edicola e in digitale

velaCinquantaquattro nuove barche (e 17 accessori). Vi sveliamo nel nuovo numero del Giornale della Vela tutto ciò che potrete vedere ai prossimi saloni nautici.

LE TENDENZE
Se la tendenza predominante tra i cantieri di tutto il mondo è quella di lanciare novità tra i quaranta e i cinquanta piedi, la grande sfida tra i più grandi produttori si sposta ulteriormente verso l’alto, creando in pratica una vera e propria fetta di mercato, quella delle barche tra i 60 e i 65 piedi dal prezzo “abbordabile”. Tutti sono comunque concordi nel coniugare carene performanti ma facili da condurre a interni particolarmente abitabili. La presenza di delfiniere fisse ha ormai soppiantato il bompresso, ultimando il passaggio dallo spinnaker alle vele di prua asimmetriche, ormai irrinunciabili su ogni tipo di barca. Un’altra parola chiave, che si sta facendo sempre più strada, è ecologia. I motori elettrici stanno diventando una realtà nel mondo della vela, grazie soprattutto ai moderni sistemi che ne consentono la ricarica sfruttando l’energia eolica, quella solare e anche quella idrodinamica. C’è poi grande lotta anche nel segmento sempre più in crescita dei multiscafi, con nomi nuovi anche italiani che si affacciano alla ribalta, pronti a contendere la leadership agli storici cantieri transalpini.

wimeaIL FUTURO E’ SENZA FILI
Per quanto riguarda gli accessori, è sfida grande tra i più importanti brand di elettronica a colpi di strumenti wireless, dai radar ai supporti di “mirroring” per occhiali. Il futuro, confermano le tendenze di mercato, è senza fili. Anche il dispositivo di arresto del motore in caso di uomo a mare diventa wireless, con un braccialetto che potrebbe davvero essere rivoluzionario in termini di sicurezza in mare.

Questo e molto altro troverete sfogliando il Giornale della Vela di settembre, in edicola e in digitale: scopritelo in anteprima con noi, ecco alcune “chicche” che troverete.

Schermata 2016-08-04 a 17.21.401. TABARLY, IL PIU’ GRANDE DI TUTTI
In redazione abbiamo voluto votare anche noi il più grande marinaio della storia, tra i trenta che abbiamo selezionato ad agosto e che vi stiamo facendo votare sul nostro sito: alla fine ha vinto Eric Tabarly. In effetti, leggendo la sua storia, scoprirete perché lo abbiamo eletto a pià grande velista di tutti i tempi. Sempre avanti agli altri, a volte di anni!

Schermata 2016-08-04 a 17.22.572. L’ESTATE NON E’ ANCORA FINITA
Lo sapete che c’è un’altra VELA Cup? Vi invitiamo nel Golfo dei Poeti, uno dei golfi più belli del Mediterraneo, per partecipare al Trofeo Mariperman – VELA Cup: dal 23 settembre. Un modo per farsi una veleggiata in compagnia ed esplorare una delle zone più cariche di fascino della Liguria (Cinque Terre, Portovenere, Lerici, Tellaro e molto altro!). Vi aspettiamo!

Schermata 2016-08-04 a 17.23.573. SENZA VELE NE’ MOTORE VERSO GLI SCOGLI
Il nostro redattore Eugenio Ruocco si è trovato davvero in una brutta situazione, che ha trovato modo di raccontare (con grande onestà e ammettendo alcuni “errori”): doveva essere una tranquilla domenica in barca in famiglia e invece ha rischiato di trasformarsi in un incubo per colpa di una scotta e un grillo galeotti. Alla fine, Eugenio stila un bilancio della sua disavventura e fa alcune utili considerazioni.

Schermata 2016-08-04 a 17.24.584. E’ L’ORA DEL CRUCIVERBONE
Mentre siete in porto o in rada, divertitevi risolvendo il grande schema di parole crociate a tema nautico che ha preparato per noi Davide Deponti, ricco di termini marinari. Una mano ve la diamo noi inserendo otto fotografie… Il resto starà a voi e alla vostra conoscenza della terminologia e della cultura marinara!

Schermata 2016-08-04 a 17.25.555. NO ALL’AUTO NUOVA PER PREPARARE LA MIA BARCA
Non ha cambiato la macchina né rinnovato l’arredamento dell’ufficio per prearare il suo Dufour 405 GL alle lunghe navigazioni (poiché vuole partecipare alla prossima ARC). Marco Baioni ci spiega dove è intervenuto per rendere la sua barca “da Atlantico”: tantissimi consigli utili da cui potrete trarre spunto per rendere più “marina” la vostra barca, senza dover per forza compiere traversate.

Schermata 2016-08-04 a 17.27.136. MALEDETTA BUROCRAZIA
Balzelli, leggi astruse e assurde, dotazioni di bordo incomprensibili. Facciamo il punto della situazione sui problemi che affliggono i diportisti. Per provare a far sì che le cose cambino. Un “calderone” farraginoso, quello del sistema Italia, in cui anche le buone idee si impantanano in un eccesso di burocrazia. A proposito, se volete segnalarci disservizi e magagne, scriveteci a speciali@panamaeditore.it

Schermata 2016-08-04 a 17.28.227. LE BARCHE DEL MESE
Questo numero è ricchissimo di prove: abbiamo testato in anteprima assoluto il nuovo Grand Soleil 58 Performance, un “superyacht da 18 metri” come l’abbiamo definito, l’Oceanis 62, con cui Beneteau si inserisce nella sfida tra “giganti”, abbiamo trascorso un giorno a bordo del nuovo Dufour 512 GL. E abbiamo scovato una derivetta che vi farà impazzire. Si chiama Reverso ed è una “barca-matrioska”…

Schermata 2016-08-04 a 17.29.198. PRUA, TIMONE, VINCO LO STESSO
Si chiama Francesca Russo Cirillo, ha 21 anni ed ha compiuto un’impresa, per dirla alla Dan Peterson, fenomenale: ha vinto il suo secondo titolo iridato 420, ma la particolarità è che lo ha vinto al timone, dopo aver trionfato nel 2014 come prodiera. Quando un velista è forte, è forte, sia a prua che al timone. Nessuno nella storia del 420 ci era riuscito… In più non perdetevi la nostra intervista a Giovanni Soldini…

Schermata 2016-08-04 a 17.30.469. VELA E KAYAK, COSI’ VIVO IL MARE A 360°
A 8 anni era già su un 470 in Atlantico, a 23 sul Rolly Go di Falck intorno al Globo. Ha navigato con e contro i grandissimi (tra cui Tabarly). Assieme alla vela, ha coltivato un’altra passione, quella per il kayak, con cui ha percorso migliaia di miglia dentro e fuori dal Mediterraneo. Vi raccontiamo la storia di Guido Grugnola, che ha saputo vivere il mare in ogni suo aspetto

Schermata 2016-08-04 a 17.35.1410. IDEE CONTROCORRENTE
Dopo 16 anni di scorribande in tutto il Mediterraneo, Lele Panzeri ha preso il suo Grand Soleil 46 alla volta dei Caraibi. Qui ci racconta perché la sua barca è la più bella del mondo e i suoi consigli, molto poco convenzionali, per attrezzarla alle lunghe navigazioni: come eliminare tutte le porte a bordo (escluse quelle dei bagni)…

Ricordate, ci sono anche tanti altri buoni motivi per non perdere il nuovo numero di settembre del Giornale della Vela. In edicola, su iPad, iPhone e su tutti i tablet e gli smartphone Android.

Leave a comment

Your email address will not be published.


*