Vi spieghiamo la nuova tassa barca in 10 punti

[pubb.: 2012-03-05 09:54:01]
Vi spieghiamo la nuova tassa barca in 10 punti

Abbiamo sintetizzato in dieci semplici punti principali tutto quello che c'è da sapere sulla nuova e probabilmente definitiva formulazione della Tassa Barca, dopo l'approvazione in senato degli emendamenti alla prima formulazione di dicembre 2011. Cerchiamo di fare chiarezza in una marea di supposizioni ed imprecisioni che in questi giorni hanno circolato sul web e sui quotidiani generalisti. Ecco in sintesi cosa occorre sapere:

I PUNTI PRINCIPALI DELLA "TASSA BARCA" SUL POSSESSO DOPO L'APPROVAZIONE DEGLI EMENDAMENTI
1- CHI LA PAGA: tutte le barche sopra i 10 metri di lunghezza riconducibili alla proprietà di un cittadino italiano residente. Sono esentate le barche in conto vendita (usato) o non ancora immatricolate (targa prova).

2 - CHI NON LA PAGA: le barche nuove (di cittadini italiani) nel primo anno (o frazione) dalla prima immatricolazione, le barche di proprietà di società di noleggio. Sono esentate le barche in conto vendita (usato) o non ancora immatricolate (targa prova).

3- QUANDO SI PAGA: il pagamento è annuale, indipendentemente se la barca è in acqua o no.

4- DA QUANDO SI PAGA: la tassa si paga dal 1 maggio 2012.

5- LE BARCHE A VELA: pagano il 50% in meno rispetto a quelle a motore. Viene considerata barca a vela quando il rapporto superficie velica/Kw motore non è inferiore a 0,5.

6- CHI HA LO SCONTO:
le barche che hanno un'età (fa fede la data d'immatricolazione) da 5 a 10  anni sconto del 15%, da 10 a 15 anni sconto del 30%,  oltre 15 anni sconto del 45%. I predetti periodi decorrono dal 1° gennaio dell'anno successivo a quello di costruzione.

7- COME SI CALCOLA LA LUNGHEZZA DELLA BARCA:
viene presa in considerazione la lunghezza fuori tutto (quella indicata sul libretto della barca, norme armonizzate EN/ISO/DIS 8666).

8- BARCHE IN LEASING:
gli utilizzatori italiani di barche in leasing la cui proprietà è riconducibile devono pagare lo stesso la tassa.

9- SE NON LA PAGHI: o ritardi il pagamento, sanzione dal 200 al 300% dell'importo non versato oltre all'importo della tassa.

10- NOLEGGIO DA PRIVATO A PRIVATO: è consentito che un privato affitti la propria barca a terzi, purché sia entro 18 metri, comunicandolo ad Agenzia Entrate e Capitaneria. Se non si superano i 30.000 euro annui di incasso viene applicata una tassa forfettaria del 20%.

QUANTO COSTA LA TASSA DI STAZIONAMENTO ANNUALE

Ecco i nuovi valori della "Tassa-barca" dopo l'emendamento. Nella tabella qui sotto trovate tutti i valori compresi quegli "sconti vecchiaia". Vi ricordiamo che la tassa è annuale.

Note: Valori espressi in Euro per una barca a vela che sta 365 giorni in acqua. Vi ricordiamo che le barche sotto i 10 metri di lunghezza fuoritutto non pagano la tassa.

CLICCA QUI PER LEGGERE IL TESTO COMPLETO CON GLI EMENDAMENTI

>>LA TASSA BARCA CAMBIA E I COSTI SI DIMEZZANO
>>I DUBBI SULLA TASSA BARCA. ECCO LE NOSTRE RISPOSTE
>>AL VELISTA SAGGIO LA TASSA NON FA PIÙ PAURA
>>VECCHIA E NUOVA TASSA BARCA A CONFRONTO. CHE DIFFERENZE CI SONO?




Ecco la copertina del numero di marzo in edicolaAbbiamo scelto 10 BUONI MOTIVI, selezionati rigorosamente NON in ordine di importanza, per non perdere il Giornale della Vela di marzo, che trovate in edicola e su iPad dal 24 febbraio. Non è mai stato così ricco di argomenti su misura per tutti gli appassionati! Cliccate e scopriteli!




tassa barca a vela acquistata il 30 maggio 2013

data: 2013-09-11  20:45:34

sono proprietario di un beneteau 35.5 S del 1987 dal 30 maggio 2013, e contestualmente alla richiesta di iscrizione del passaggio di proprieta' inviata alla capitaneria di porto dove la barca e' registrata, ho chiesto il nulla osta per il cambio a bandiera belga. la domanda e' la seguente: avendo inviato il tutto in belgio per la tichiesta di iscrizione nei registri navali belgi, sono obbligato comunque a versare la tassa annuale per l'anno 2013 all'agenzia delle entrate italiana, in virtù anche della nuova legge che prevede l'esenzione per barche al di sotto dei 14 metri? grazie

commento di: umberto salvatore  (umberto.salvatore@gmail.com)

assicurazioni

data: 2013-03-04  16:54:22

BUONA SERA, HO UNA BARCA A MOTORE DA 30 PIEDI. TARGATA. VORREI SAPERE QUALE POLIZZA ASSICURATIVA E' OBBLIGATORIA PER POTER NAVIGARE IN ITALIA E ALL'ESTERO. GRAZIE. FRANCESCO QUARTA francescoquarta@eolofq.it eolofq@alice.it

commento di: FRANCESCO QUARTA  (eolofq@alice.it)

doufour 32 o35

data: 2012-10-01  17:37:08

salve...ho aquistato in grecia un po' di anni fa' un vecchio doufour,,,,o 32 o 35....la carena e' uguale....secondo me e' qualche centimetro piu' lungo di dieci metricome ...premetto che nulla mi certifica la lunghezza,la barca e' del 71...come mi devo comportare fiscalmente??

commento di: marco  (scarano.rino@libero.it)

tassa barca ......

data: 2012-06-26  23:31:48

la mia domanda nasce spontanea,ma il camper non è un lusso?

commento di: franco

charter nautico

data: 2012-05-10  23:51:57

"La tassa non si applica....,nonché alle unità bene strumentale di aziende di locazione e noleggio." però: "Sono tenuti al pagamento....gli utilizzatori a titolo di locazione anche finanziaria, per la durata della stessa..." Allora, il locatario deve pagare la tassa anche se ha preso in locazione un bene strumentale di una società di charter? Sono l'unico che vede una contraddizione?

commento di: Palm  (birger@palm-yachting.it)

Per le modalità di pagamento bisogna aspettare il decreto attuativo

data: 2012-03-28  17:59:39

Ciao Maurizio, le modalità di pagamento della tassa sono materia dei decreti attuativi che il Governo sta approntando, quindi per sapere come regolarsi bisogna aspettare che sia pubblicata tale normativa, cosa che avverrà comprensibilmente in tempi brevi.

commento di: La redazione

OK . . . ma come faccio a pagarla?

data: 2012-03-28  13:05:35

Prima di tutto un ringraziamento per la chiarezza dello specchietto " I 10 punti della Tassa Barca ". Chiaro, semplice ed immediato. Ciò premesso come si deve pagare la nuova tassa? Con versamento su CC postale specifico? . . . con specifica dicitura o riferimento al n°di legge? se sì quale/quali on in che altro modo. Grazie.

commento di: Maurizio Belloni  (maurizio.belloni@camomilla.it)

barca a vela o motore ?

data: 2012-03-27  22:03:02

non minore di 0,5 significa :uguale o maggiore di 0,5.Quindi una barca avente rapporto superficie velica / potenza in kw uguale o maggiore di 0,5 e' una barca a vela.La mia barca con 150 metri quadrati di superficie velica potrebbe avere un motore di 300 kw! secondo me non sanno cosa hanno scritto.

commento di: aries 3  (cesare.manzardo@alice.it)

TASSA MONTI

data: 2012-03-14  17:56:37

Ciao, dove trovo il testo ufficiale della legge? Grazie. Matteo

commento di: Matteo  (tex35mi@hotmail.it)

A TOMMASO

data: 2012-03-07  18:28:52

Mi dispiace ma devo dare ragione a Fernando, il rapporto è tra kw e mq non viceversa, in caso contrario il valore diventa di molte volte superiore come sostiene giustamente Fernando. In ogni caso per le imbarcazioni già immatricolate vale quanto indicato sulla licenza( i vecchi parametri erano ancora piu' restrittivi si rapportava cv non kw)

commento di: Manuel  (manuel@manuel.it)

TASSA - RAPPORTO FRA SUP.VELICA E KW

data: 2012-03-07  10:44:27

Vorrei tranquillizzare Fernando. Il rappporto fra sup. velica e Kw deve essere effettuato in quest'ordine: sup. velica fratto Kw. Se il risultato sarà uguale o SUPERIORE al fatidico 0,50 l'imbarcazione va considera a vela. Penso quindi che anche le barche moderne e i motorsailer potranno usufruire della riduzione della tassa. Sarebbe illogico il contrario. Ciao.

commento di: Tomaso  (tomaso.perazzi@libero.it)

a Cesare/doppia tassazione

data: 2012-03-07  09:20:21

Ciao Cesare, effettivamente leggendo l'emendamento dovresti pagare la doppia tassa (italiana/francese) ma esiste una normativa sulla doppia tassazione in ambito europeo che dovrebbe far si che tu possa sgravare l'importo di una (op parte di essa) delle due tasse che dovresti pagare. Attendiamo precisazioni normative a breve.

commento di: redazione

x Giorgio martinelli/lunghezza barca

data: 2012-03-07  09:17:07

ciao Giorgio, in sintesi quella riportata sul libretto della tua barca dovrebbe essere la lunghezza fuoritutto che ti serve per calcolare in quale scaglione di tassazione ricade la tua barca. Nel tuo caso è quella da 10 a 12 metri. Per tua informazione ti mettiamo qui sotto una spiegazione della lft articolata: effettivamente "lft" indica la "lunghezza fuori tutto" di un mezzo nautico, qualunque esso sia. Ai fini delle convenzioni internazionali, la "lunghezza fuori tutto" indica la lunghezza massima dello scafo, escluse le eventuali "appendici", ovvero plancette, bompressi, delfiniere, spoiler, e comunque qualsiasi cosa sia sporgente oltre la lunghezza dello scafo vero e proprio, ma non ne faccia parte ai fini strutturali. L'appendice, quindi, è qualcosa che viene "aggiunto" allo scafo, ma non ne è parte integrante ed eccede, con il suo ingombro, oltre la lunghezza dello scafo vero e proprio, e non viene conteggiato ai fini del calcolo della "lunghezza fuori tutto". Tale accezione è stata recepita dalla normativa italiana del diporto nautico, per definire le misure di lunghezza delle unità da diporto fino all'entrata in vigore della legge n° 172 dell'8 luglio 2003 "Disposizioni per il riordino e il rilancio della nautica da diporto e del turismo nautico", La legge 172 dell'8 luglio 2003, nel recepire le direttive CE in materia, introduce, come parametro di riferimento per la misura della lunghezza delle unità da diporto, le norme armonizzate EN/ISO/DIS 8666. In quest'ottica viene intesa la "lunghezza massima" di un'unità da diporto come la distanza fra due piani perpendicolari alle estremità prodiera e poppiera della barca, quindi comprensiva di qualunque "appendice" dello scafo, inclusi bompressi, delfiniere od altro, mentre la "lunghezza scafo" è la distanza fra due piani perpendicolari alle parti più estreme dello scafo escludendo solo quelle appendici che siano non soltanto non strutturali, ma che possano essere rimosse senza azione distruttiva. Per esempio, un "bompresso" amovibile di una barca a vela, o una plancetta o una delfiniera che siano state applicate alla barca mediante giunzioni facilmente asportabili, non vengono computati ai fini della lunghezza dello scafo, ma se uno di questi elementi aderisce alla struttura dell'unità al punto da richiedere un'azione di taglio o simili interventi "distruttivi", appunto, per separarsi dal corpo galleggiante, tale elemento viene, a differenza di quanto avveniva precedentemente, valutato nella misura della lunghezza dello scafo. Il più recente D.L. 171 del 18 luglio 2005, in ottemperanza alla già citata direttiva CE, ricalca pienamente tale visione della misura delle unità da diporto, riconducendola appunto alle mensionate "norme armonizzate EN/ISO/DIS 8666".

commento di: la redazione

la legge è uguale per tutti ( CHI?)

data: 2012-03-07  09:02:31

Caro Presidente del Consiglio Monti. premesso che sono d'accordo che tutti debbano pagare le tasse ( messaggio pubblicitario emanato dalla Presidenza del Consiglio) per una EQUA e GIUSTA partecipazione alla "Res Publica" voglio fare la seguente considerazione: Senza dovermi lamentare delle 406 euro che pagherò per la mia barca che supera i 10 metri, ma se il criterio di ripartizione fosse davvero equo e spalmato su tutti i possessori di barche, il concetto di cui sopra sarebbe inecepibile. Purtroppo il mio vicino che ha un metro in meno di prua ma che è olto più ricco di me NON PAGA. L'Italia si distingue sempre nelle sue contraddizioni es: tu puoi entrare in città perchè ti dò il permesso , tu invece no! , tu hai diritto a fare una cosa, tu invece no!..tu paghi il treno e tu invece no! Tu paghi l'aereo e tu invece no! tu paghi il teatro e tu invece no! caro Presidente perchè non vogliamofare uno sforzo culturale e cerchiamo fortemente il MIGLIORAMENTO. Sono un cittadino che pagherà volentieri questa tassa, buona giornata a Lei, continui con il suo governo tecnico ma non dia solamente un colpo alla botte e un colpo a....l popolo

commento di: stevern  (medisailing@yahoo.it)

E l'equita che fine ha fatto?

data: 2012-03-07  08:00:16

Io ho una barca in leasing francese. Pago la tassa due volte. In Francia ed in Italia. Il mio amico francese ha una barca con bandiera italiana, non paga la tassa ne in Francia ne in Italia. Dove e' l'equita? La mia barca vale 60 mila euro, e' a vela, paga la tassa. Il mio vicino ha un gommone di 9.90 m. Con due motori da 200 cv., vale 200 mila euro, non paga la tassa. Dove e' l'equita? Si sono tutelati gli interessi di specifiche categorie con la scusa di ...salvare l'indotto (costrittori di marine, proprietari di cantieri, ecc) facendo credere ad un sconto che si pagherà per il resto della nostra vita, cioe' fino a quando no venderemo la nostra amata barca.

commento di: Cesare  (yachtnarese@yahoo.co.uk)

Domanda alla Spett.le Redazione

data: 2012-03-06  19:02:53

Sono proprietario di una imbarcazione a motore, Tecnema 38 dei cantieri Posillipo di Latina. Sul libretto è riportata la lunghezza fuori tutto di mt. 11,74 e questa dimensione quella che si intende: (quella indicata sul libretto della barca, norme armonizzate EN/ISO/DIS 8666)? Grazie per sciogliere un dibbio che potrebbe essere anche di altri e congratulazioni per la rivista.

commento di: Giorgio Martinelli  (giorgio.martinelli@email.it)

primo anno

data: 2012-03-05  17:52:45

- CHI NON LA PAGA: le barche nuove (di cittadini italiani) nel primo anno (o frazione) dalla prima immatricolazione. Per una barca immatricolata ad agosto 2011 si paga la tassa ad agosto 2012 ? grazie a chi mi sa rispondere.

commento di: manuel  (manuel@urbanhotel.it)

a fernando

data: 2012-03-05  15:27:36

ti rimandiamo alla tabella pubblicata a questo link: http://www.giornaledellavela.com/content/html/index.php?s=Vi_spieghiamo_la_nuova_tassa_barca_in_10_punti_Abbiamo_sintetizzato_in_dieci_semplici_punti_principali_tutto_quello_che_c_da_sapere_sulla_nuova_e_prob&page=nodeDetail&idRecord=16105

commento di: redazione

rapporto sup. velica - kw

data: 2012-03-05  15:21:18

salve sull' art. 5 cioè rapporto tra sup. velica e kw torno a ribadire che c'è qualcosa che non và, a prescindere dal liceo classico che influisce sulle doti matematiche di qualcuno, il rapporto dovrebbe essere tra kw e superficie velica, solo allora gran parte delle barche a vela rientrano sul valore di parametro inferiore a 0,5, Mi spiego: la maggior parte delle imbarcazioni a vela hanno mediamente una superficie velica di ca. 80/90 mq. ed un motore da 35/40 kw allora dividendo i kw per la sup. velica si resta sotto il fatidico valore di 0,5; se divido invece la superficie velica per i kw raggiungo un valore quattro volte superiore. Con le ultime imbarcazioni da crociera pura ci sarà sicuramente qualcuno che rimarra penalizzato e paragonato ad imbarcazione a motore, c'è comunque da sincerarsi sui conteggi da fare perchè nel caso sia come la decrivete voi praticamente tutte le imbarcazioni a vela diventano a motore. Mi scuso se sono tornato sull'argomento ma io ritengo sia importante dare iformazioni più giuste possibili. ciao, grazie

commento di: Fernando  (senzapensieri2005@libero.it)

Ciao Stefano

data: 2012-03-05  15:18:02

Hai ragione, era rimasto un refuso: infatti nella prima versione circolata dell'emendamento, si parlava di due anni. La versione corretta è "nel primo anno (o frazione)". Abbiamo provveduto a correggere. Grazie.

commento di: La redazione

esenzione per barche nuove

data: 2012-03-05  14:40:51

nel testo degli emendamenti che voi allegate, si parla di esenzione per le barche nuove solo per il primo anno (pag. 27 1.d). Nell'articolo si parla, invece di due anni... Qual'è la versione corretta?

commento di: Stefano  (stefgor@katamail.com)

noleggioe locazione

data: 2012-03-05  14:35:48

si parla di esenzione per il "noleggio" !!!!! è confermato o è inclusa anche la locazione ?????

commento di: ciccio  (info@viaggiavela.it)

Doppia Imposizione (per la redazione)

data: 2012-03-05  13:22:29

Ho supposto che la tassa francese possa essere portata in detrazione in quanto esiste una convenzione tra Italia e Francia contro la doppia imposizione fiscale, firmata a Venezia il 5 ottobre 1989 e ratificata con legge n. 20 del 7 gennaio 1992. Credo che basti questo....

commento di: Filippo

esenzione per barche nuove

data: 2012-03-05  13:05:21

nel testo degli emendamenti che voi allegate, si parla di esenzione per le barche nuove solo per il primo anno (pag. 27 1.d). Nell'articolo si parla, invece di due anni... Qual'è la versione corretta?

commento di: Stefano  (stefgor@katamail.com)

a filippo

data: 2012-03-05  13:01:29

la norma che recita: "7. Sono tenuti al pagamento della tassa di cui al comma 2 i proprietari, gli usufruttuari, gli acquirenti con patto di riservato dominio o gli utilizzatori a titolo di locazione anche finanziaria, per la durata della stessa, residenti nel territorio dello Stato, nonché le stabili organizzazioni in Italia dei soggetti non residenti, che posseggano, o ai quali sia attribuibile il possesso di unità da diporto. La tassa non si applica ai soggetti non residenti e non aventi stabili organizzazioni in Italia che posseggano unità da diporto, sempre che il loro possesso non sia attribuibile a soggetti residenti in Italia, nonché alle unità bene strumentale di aziende di locazione e noleggio.? Con provvedimento del Direttore dell'Agenzia delle entrate sono stabilite le modalità ed i termini di pagamento della tassa, di comunicazione dei dati identificativi dell'unità da diporto e delle informazioni necessarie all'attività di controllo. I pagamenti sono eseguiti anche con moneta elettronica senza oneri a carico del bilancio dello Stato. Il gettito della tassa di cui al comma 2 affluisce all'entrata del bilancio dello Stato. Non è quindi specificato nulla riguardo all'eventuale doppia imposizione (tassa sul possesso italiana/tassa sulla barca francese).

commento di: redazione

E le bandiere straniere?

data: 2012-03-05  12:46:01

Barca a vela in leasing battente bandiere francese: devo pagare ugualmente? E in caso affermativo, posso scalare l'importo della tassa di stazionamento francese? Credo che altrimenti si possa configurare come doppia imposizione, no?

commento di: Filippo
Titolo *
Commento
caratteri rimanenti: [5000]
Autore *
Email

Condividi

 

Altri link in
"BARCHE & CANTIERI"

obliquid hosting and development
BENCHMARKS FOR THIS PAGE:

Page created in 1.0271799564362 seconds
Pages like this per second: 0.97353924571264
Pages like this per hour: 3504.7412845655
Pages like this per day: 84113.790829572
Pages like this per month: 2523413.7248872
Mysql connections opened: 12
Mysql connection reused: 248
Mysql total queries: 409
Mysql executed queries: 260
Mysql cached queries in vars: 149
Mysql cached queries in sessions:
Mysql total queries per second: 398.17755149647
Mysql avg query execution time: 2.5114424362742 msec
Used memory: 16.7Mb
Used memory peak: 17.3Mb
Global string for cache namefile hashing: Gpage-nodeDetail_GidRecord-16105_ScurrentFrontendPage-nodeDetail_SrecordsPerPage-15_SviewStyle-detail_SlungUnit-mt_Sinserzionista-tutti_