Vecchia e nuova tassa barca a confronto. Che differenze? 

[pubb.: 2012-03-02 17:00:01]
Vecchia e nuova tassa barca a confronto. Che differenze? 

Molti non se lo ricordano, ma sino al 2003 era in vigore una tassa sulle imbarcazioni simile a quella varata dal Governo Monti. Inutile quindi lamentarsi, come se fosse un nuovo balzello introdotto al solo scopo di vessare il diportista. Soprattutto perchè la maggior parte dei paesi europei la applicano da sempre, Francia in testa. Abbiamo messo a confronto gli importi dovuti nel 2003 e quelli che si dovranno pagare dal 1° maggio. E abbiamo scoperto che i valori della vecchia tassa non sono molto dissimili da quelli della nuova tassa, che ormai va considerata definitivamente approvata.

LE DIFFERENZE  E LE ANALOGIE
- La vecchia tassa, che veniva chiamata "di stazionamento", la dovevano pagare tutte le barche di qualsiasi dimensione. Adesso invece le barche sono soggette a tassazione dai 10 metri in su.
- Nella vecchia formulazione non esisteva differenza tra barche a motore e barche a vela. Ora invece i natanti a vela hanno uno sconto del 50% rispetto a quelli a motore.
- La vecchia tassa si pagava con un valore fisso forfettario di 186 euro sino a 7,50 metri e poi per ogni centimetro di lunghezza in più, diviso in cinque scagioni progressivi, più la barca era grande più si pagava. Adesso le fasce sono dieci in base alla lunghezza in metri, con valori sempre progressivi.
- La tassa odierna è più bassa rispetto a quella del 2003 per le barche a vela e un pò più onerosa per quelle a motore, ma attenzione i valori della vecchia tassa che abbiamo mezzo a confronto con quelli odierni nella tabella qui sotto, andrebbero aumentati dell'inflazione. I vecchi valori quindi dovrebbero essere incrementati di circa il 15%, pari all'inflazione 2003/2012. E quindi i valori reali sono sempre più simili.

VECCHIA E NUOVA TASSA A CONFRONTO
Abbiamo messo a confronto i vecchi e nuovi valori della "tassa barca" per rendere omogeneo il raffronto, per fasce di metri da 10 a 22 metri. Ve ricordato che nella vecchia formulazione il pagamento era dovuto da tutte le barche con un valore fisso di 186 euro sino a 7,50 m. e poi sino a 12 metri 0,77 euro a centimetro in più.



COM'ERA LA VECCHIA "TASSA DI STAZIONAMENTO" IN VIGORE NEL 2003

1. Fino a 750 cm: EURO 185,92;
2. Per ogni cm eccedente i 750 e fino a 1200 cm.: EURO - 0,77 al cm
3. Per ogni cm. eccedente 1200 e fino a 1800 cm.: EURO - 2,07 al cm.
4. Per ogni cm. eccedente i 1800 e fino a 2400 cm.: EURO - 3,10 al cm.
5. Per ogni cm. eccedente i 2400 cm.: EURO - 4,13 al cm.

>>VI SPIEGHIAMO LA NUOVA TASSA BARCA IN 10 PUNTI

>>LA TASSA BARCA CAMBIA E I COSTI SI DIMEZZANO
>>I DUBBI SULLA TASSA BARCA. ECCO LE NOSTRE RISPOSTE
>>AL VELISTA SAGGIO LA TASSA NON FA PIÙ PAURA




Ecco la copertina del numero di marzo in edicolaAbbiamo scelto 10 BUONI MOTIVI, selezionati rigorosamente NON in ordine di importanza, per non perdere il Giornale della Vela di marzo, che trovate in edicola e su iPad dal 24 febbraio. Non è mai stato così ricco di argomenti su misura per tutti gli appassionati! Cliccate e scopriteli!










Titolo *
Commento
caratteri rimanenti: [5000]
Autore *
Email

obliquid hosting and development
BENCHMARKS FOR THIS PAGE:

Page created in 0.29501605033875 seconds
Pages like this per second: 3.3896460848546
Pages like this per hour: 12202.725905477
Pages like this per day: 292865.42173144
Pages like this per month: 8785962.6519432
Mysql connections opened: 12
Mysql connection reused: 251
Mysql total queries: 406
Mysql executed queries: 263
Mysql cached queries in vars: 143
Mysql cached queries in sessions:
Mysql total queries per second: 1376.196310451
Mysql avg query execution time: 0.72664051807573 msec
Used memory: 20.2Mb
Used memory peak: 20.9Mb
Global string for cache namefile hashing: Gpage-nodeDetail_GidRecord-16102_ScurrentFrontendPage-nodeDetail_SrecordsPerPage-15_SviewStyle-detail_SlungUnit-mt_Sinserzionista-tutti_