Transquadra: gli italiani "affondati" tagliano il traguardo!

[pubb.: 2012-02-16 09:44:21]
Transquadra: gli italiani

Sono affondati con il loro Sun Fast 3200 Cymba a 500 miglia delle Canarie. Salvati da un Bavaria 36, Isodoro Santececca e Francesco Piva, hanno comunque realizzato il loro sogno:  hanno tagliato il traguardo della Transquadra in Martinica.

"Vagdespoir", il Bavaria 36 di Daniel Prévot et René Le Cunff ha tagliato il traguardo della Transquadra a Le Marin in Martinica. Chi lo avrebbe mai detto, alla partenza, che questa barca avrebbe lasciato un segno così indelebile nella storia di questa regata? Sì, perché è proprio Vagdespoir ad aver salvato i due italiani in gara, Isodoro Santececca e Francesco Piva, che hanno visto affondare la loro barca, il Sun Fast 3200 Cymba, a 500 miglia dalle Canarie.

Nell'ordine: i due italiani salvati, Isidoro Santecca (51 anni) e Francesco Piva (41 anni), e i due soccorritori francesi Daniel Prevot (46 anni) e Rene Le Cunff (55 anni).

Vagdespoir ha tagliato il traguardo sotto una pioggerellina, che però non ha decisamente toccato lo spirito bretone dei due armatori.

"Quando l'allarme è stato lanciato", racconta Prévot, "siamo giunti a vista del Sun Fast 3200 con onda di 1 metro e mezzo e 15 nodi di vento. Ci siamo dovuti dannare un po' ma alla fine i nostri nuovi amici sono riusciti a salire a bordo di Vagdespoir".
"Sono molto contento che voi siate a bordo con me", queste le prime parole che Daniel Prévot ha detto a Isodoro Santececca e Francesco Piva, accogliendoli a bordo del suo Bavaria 36. "Abbiamo preparato loro un buon pasto, poi i nostri nuovi compagni di equipaggio hanno rifiutato di riposarsi per dividere i quarti con noi".

Prima di ripartire, i due italiani hanno tolto il tappo del log per far affondare Cymba. Troppo pericoloso lasciarlo andare alla deriva.

Chissà che questa amicizia tra i "duri" bretoni e la coppia di italiani non li porti a incontrarsi ancora. Magari, perché no, nel ristorante di Isidoro nel centro di Roma. E non nel bel mezzo dell'Atlantico...

Leggi tutti la storia del salvataggio

 



Abbiamo scelto 10 BUONI MOTIVI, selezionati rigorosamente NON in ordine di importanza, per non perdere il Giornale della Vela di febbraio, che trovate in edicola e su iPad dal 24 gennaio. Non è mai stato così ricco di argomenti su misura per tutti gli appassionati! Cliccate e scopriteli!






Titolo *
Commento
caratteri rimanenti: [5000]
Autore *
Email

obliquid hosting and development
BENCHMARKS FOR THIS PAGE:

Page created in 0.30836009979248 seconds
Pages like this per second: 3.2429617212894
Pages like this per hour: 11674.662196642
Pages like this per day: 280191.89271941
Pages like this per month: 8405756.7815822
Mysql connections opened: 9
Mysql connection reused: 237
Mysql total queries: 376
Mysql executed queries: 246
Mysql cached queries in vars: 130
Mysql cached queries in sessions:
Mysql total queries per second: 1219.3536072048
Mysql avg query execution time: 0.82010664838426 msec
Used memory: 20.4Mb
Used memory peak: 21.1Mb
Global string for cache namefile hashing: Gpage-nodeDetail_GidRecord-15901_ScurrentFrontendPage-nodeDetail_SrecordsPerPage-15_SviewStyle-detail_SlungUnit-mt_Sinserzionista-tutti_