Ma questa tassa sulle barche in Grecia c'è o no?

[pubb.: 2010-09-07 10:54:03]
Ma questa tassa sulle barche in Grecia c'è o no?

Tutto è iniziato a fine luglio quando un nostro lettore ci ha inviato una mail dove ci avvertiva che in Grecia avevano messo una salatissima tassa sulle barche (a vela da 15 metri in su e a motore da 10 metri in su) che stazionavano per più di sei mesi in Grecia. Alcuni lettori ci hanno scritto che a loro non risultava nulla di tutto questo. Da cui sul blog Vento di mare sta nascendo un dibattito: tassa si o tassa no in Grecia? Una cosa è certa, causa disorganizzazione burocratica e caos legislativo in alcune zone della Grecia sanno di questa tassa e in altre no. In realtà, come è accaduto già per la tassa che negli scorsi anni venne applicata in Sardegna, con ogni probabilità la corte europea poi dichiarerà illegale questo balzello assurdo.

Ecco un estratto del carteggio
Occhio alla tassa
Buongiorno, sono armatore di una barca AZ 62, che staziona nel porto di Flisvos Atene. Ad aprile 2010 il governo greco ha emanato una legge che colpisce fiscalmente le imbarcazioni greche e quelle di bandiera straniera, che stazionano nelle loro acque per un periodo superiore a 60 giorni. Quindi, poiché per uscire da un porto occorre l'autorizzazione della capitaneria, mi è stata negata finchè non ho pagato la supertassa all'agenzia delle entrate greca per un importo di ben 7.700 euro più il 10% ogni mese di ritardo totale 9.240 euro. Attenzione però che il pagamento può essere effettuato solo con assegno circolare, perchè per le loro norme non accettano versamenti in contanti superiori a 3.000 euro, che comunque rappresenta una cifra che non è proprio "l'argent de poche". Conclusione: ritengo che la stampa specializzata debba informare gli armatori italiani del rischio che corrono a lasciare le loro imbarcazioni in Grecia. Per trovare gli estremi della legge, digitare su Google: NEW BOAT TAX IN GREECE. Voglio evidenziare che me la sono cavata, poiché parlo greco ed ero accompagnato da mia moglie che è greca. Ma nonostante ciò abbiamo trascorso quasi un'intera giornata all'agenzia delle entrate di Atene, dove ilp ersonale non aveva ricevuto la necessaria formazione per l'espletamento dell'operazione. Uno straniero che si trovi in quella situazione trova duro a uscirne! Il mio avvocato si sta rivolgendo al tribunale europeo per il rimborso con la certezza che la comunità non possa accettare tale legge.
Cordialmente, Luciano.
P.S.: Inoltre mi è giunta notizia che intendono riapplicare la tassa il 15 ottobre per l'anno 2011.


Nota della redazione
Dopo esserci informati meglio navigando su Internet e facendo qualche telefonata ad armatori che si trovano in Grecia ci siamo resi conto che lì regna il caos e spesso le stesse autorità marittime non sono al corrente di questa norma che cita Luciano. Una cosa è certa: questa tassa si applica solo a barche a motore sopra i 10 metri e a vela sopra i 15 metri. Ecco l'unica tabella che siamo riusciti a reperire e che dovrebbe essere in vigore per i pagamenti:

Barche a motore sopra i 10 metri di lunghezza
- Primi 13 m = 300 euro al metro
- Successivi 4 m (da 14 a 17) = 550 euro
- Successivi 4 m (da 18 a 21) = 800 euro
- Successivi 4 m (da 22 a 25) = 1.050 euro
- Oltre 26 m = 1.300 euro al metro

Ma io non ne so nulla di questa tassa
Leggo la lettera che riguarda le tasse in Grecia nel numero di settembre. Forse mi sono perso qualcosa o mi sono distratto. Navigo da parecchio tempo per vari mesi all'anno in Grecia con una barca di 15 m. Non ho mai saputo che ci siano delle tasse "recenti" ed anche consultando noonsite, che è la bibbia mondiale dei croceristi, non trovo traccia di questo. Ho fatto un giro di telefonate ad altri navigatori presenti in Grecia e sono caduti dalle nuvole. Per uscire dai porti non è mai stata richiesta un'autorizzazione della capitaneria (forse si riferisce al modesto pagamento che ben di rado viene riscosso dalla capitaneria). Ammesso che questa tassa esista, cosa c'è di illegale se applicata a tutte le imbarcazioni che sono lì presenti? Non avevamo forse noi italiani la tassa di stazionamento? Anni fà la Grecia aveva sì una tassa discriminatoria che infatti si applicava solo alle barche straniere: la comunità europea l'ha fatta togliere perchè discriminante. Allora qualcuno mi può dire se sono un furbetto oppure la notizia pubblicata è inesatta?
Maurizio Cosano


E invece vi dico che la tassa c'è
Cari amici,
ho navigato tutto il mese di agosto nello ionio ormeggiando in quasi tutte le isole ad ogni ormeggio esiste l'obbligo di presentarsi in capitaneria con la dichiarazione della "crew list"che la capitaneria timbra per presa visione. Per ottenere l'autorizzazione alla crew list occorre andare all'agenzia della entrate pagare euro 0,88 acquistando un modulo che si chiama "APOPLU"
Bisogna presentarsi con tutti i documenti della barca che loro controllano scrupolosamente in modo particolare controllano l'assicurazione e l'avvenuto pagamento della supertassa che in greco si chiama"ISFORA'"In alcune capitanerie hanno anche fotocopiato la ricevuta del pagamento.
Inoltre quando si entra nel primo porto Greco bisogna recarsi obbligatoriamente in capitaneria (LIMENARCHIO) per accendere il documento di navigazione detto: TRANSIT LOG dove viene registrata la data di ingresso nelle acque greche a partire dalla quale scatta il conteggio dei 60 giorni di permanenza ed al 61° l'obbligo di pagare la supertassa. Il transit log deve essere presentato sia durante la crociera che alla fine.
Per trovare la legge è sufficiente cercare new boat tax in Greece con dei motori di ricerca.
Concordo sia legittimo applicare delle extra tasse alle imbarcazioni ma non a quelle dei paesi stranieri perche ognuno è contribuente nel proprio paese. Se uno naviga 60 giorni per paese quanto dovrebbe pagare?
Credo di essere stato esaustivo!!!
Luciano Trucchi




Tassa sulle barche in Grecia

data: 2013-12-08  23:21:36

Non ho ben capito le modalità di questa tassa, leggendo i vostri articoli la data di pubblicazione risale a qualche anno fa. Per quello che concerne il 2014, sapete darmi delucidazioni? Possedendo una barca a vela di 14 metri che attualmente si trova in Grecia. Grazie ..

commento di: Mikimax  (michaela.masi@yahoo.it)

errori nell'articolo

data: 2010-12-27  18:04:56

molte fonti compreso lo stesso ministero delle finazne greco dicono che la tassa non si paga sui primi 10 metri (o 15 metri per la vela). Per le barche a motore si pagherebbero 300 euro/m metro OLTRE i 10 metri e fino a 13, quindi con una barca da 13 metri, a motore, , la tassa è di 900 euro e non di 3900 come si lascierebbe intendere. A parte quato, la tassa è momentaneamente sospesa.

commento di: William Fanelli  (william.f@impronte.com)
Titolo *
Commento
caratteri rimanenti: [5000]
Autore *
Email

obliquid hosting and development
BENCHMARKS FOR THIS PAGE:

Page created in 0.38191604614258 seconds
Pages like this per second: 2.6183764994956
Pages like this per hour: 9426.1553981841
Pages like this per day: 226227.72955642
Pages like this per month: 6786831.8866926
Mysql connections opened: 10
Mysql connection reused: 243
Mysql total queries: 386
Mysql executed queries: 253
Mysql cached queries in vars: 133
Mysql cached queries in sessions:
Mysql total queries per second: 1010.6933288053
Mysql avg query execution time: 0.98941980865953 msec
Used memory: 20.4Mb
Used memory peak: 21.1Mb
Global string for cache namefile hashing: Gpage-nodeDetail_GidRecord-8896_ScurrentFrontendPage-nodeDetail_SrecordsPerPage-15_SviewStyle-detail_SlungUnit-mt_Sinserzionista-tutti_