Al velista saggio la tassa non fa più paura

[pubb.: 2012-03-02 12:14:54]
Al velista saggio la tassa non fa più paura

Centinaia di commenti tra sito, Facebook e Twitter. Ne hanno dette di tutti i colori sulle modifiche alla "tassa barca". Tra tutti gli sfoghi, quello che vi riportiamo qui sotto ci sembra il più equilibrato, in sintesi Dario dice: Comunque, smettiamola di lamentarci perchè poteva andare molto peggio!

"Purtroppo leggo e constato che non ci sarà mai fine alle lamentele di molti velisti. Prima era per l'ingiustizia della tassa, ora è per il rapporto vela-motore, poi sarà per qualcos'altro. Se un armatore possiede un Sun Odissey 52 può pagare di sicuro qualche centinaia di euro in più (di questo si tratta) se non supera il rapporto 0,5. Non parliamo di differenze di migliaia di euro... Io sono un velista, ho una barca a vela "vera" di 12,5 m con rapporto di 3, che è assolutamente la versione più presente (80-100 m quadri di vela per 30 kw di potenza motore). Non sono contento certo di pagare la tassa, ma qualche centinaia di euro non causerà problemi a nessuno di noi. Abbiamo rischiato molto ma grazie all'intervento di Ucina le cose sono rientrate nei limiti della correttezza. Solo per lunghezze notevoli le cifre si alzano, ma di nuovo se uno può permettersi un posto barca da molte migliaia di euro l'anno il discorso resta lo stesso. Piuttosto avrebbe avuto molto senso abbassare il limite ben sotto i 10 m, dato che ci sono gommoni e barche che costano moltissimo e consumano tantissimo. Magari una piccola tassa ma con una bacino elevato che avrebbe portato più soldi alle casse. Comunque, smettiamola di lamentarci perchè poteva andare molto peggio!
Dario

QUANDO UNA BARCA E' CONSIDERATA A VELA E QUINDI PAGA IL 50% DELLA TASSA

Il testo recita che la barca è considerata a vela e quindi ha diritto ad una riduzione del 50% sul valore della tassa se è "a vela con motore ausiliario il cui rapporto fra superficie velica e potenza del motore espresso in Kw non sia inferiore a 0.5".
Come sapete i Kw (Kilowatt) non corrispondono ai Cavalli Vapore (CV) con cui abitualmente viene considerata la potenza installata di un motore marino. A questo link potrete trovare le tabelle di conversione.
Qui sotto ecco una tabella esemplificativa che vi permette di capire in rapporto ad una superficie velica sino a quanti cavalli (CV) il motore di una barca a vela può essere considerato ausiliario.


>>VI SPIEGHIAMO LA NUOVA TASSA BARCA IN 10 PUNTI

>>LA TASSA BARCA CAMBIA E I COSTI SI DIMEZZANO
>>I DUBBI SULLA TASSA BARCA. ECCO LE NOSTRE RISPOSTE
>>VECCHIA E NUOVA TASSA BARCA A CONFRONTO. CHE DIFFERENZE CI SONO?




Ecco la copertina del numero di marzo in edicolaAbbiamo scelto 10 BUONI MOTIVI, selezionati rigorosamente NON in ordine di importanza, per non perdere il Giornale della Vela di marzo, che trovate in edicola e su iPad dal 24 febbraio. Non è mai stato così ricco di argomenti su misura per tutti gli appassionati! Cliccate e scopriteli!



BARCA COINTESTATA

data: 2012-04-26  12:58:04

Buongiorno, vorrei sapere se, in caso barca cointestata, la tassa va pagata da entrambi i proprietari in relazione alla quota di possesso. Grazie. Saluti.

commento di: Maria Pia Longo  (mariaplongo@gmail.com)

La tassa di proprietà sulle imbarcazioni

data: 2012-03-07  01:26:05

la tassa di proprietà a quale cc postale si versa?come una volta alla tesoreria Prov.di Stato sezione di Roma c/c 21524004? Grazie della risposta

commento di: Birba 37  (oianesi@gmail.com)
Titolo *
Commento
caratteri rimanenti: [5000]
Autore *
Email

obliquid hosting and development
This page is cached!